Home > Comunicazione > Press Mare > Marco Donà, SAIM: saloni fondamentali per tutta l'industria nautica

Marco Donà, SAIM: saloni fondamentali per tutta l'industria nautica

 Stampa articolo
Marco Donà
Marco Donà, amministratore delegato SAIM Marine

"La questione saloni nautici, che sono stati per la maggior parte cancellati durante l’ultimo anno, per noi che lavoriamo nel settore è stata una delle “rivoluzioni” più evidenti e radicali causate dalla pandemia. Queste manifestazioni, infatti, non sono solo delle vetrine per oggetti di lusso, quali sono gli yacht, ma rivestono un ruolo fondamentale per tutti gli operatori e le aziende dell’industria nautica, che ai boat show s’incontrano, tessono relazioni, presentano nuovi prodotti e tecnologie, si confrontano con la concorrenza. Senza contare il valore commerciale che hanno alcune di queste kermesse."

advertising

Dopo Paolo Ilariuzzi di Suzuki Italia e Raffaella Daino di Baglietto, ancora l'intervento di un decision maker del comparto nautico, Marco Donà, amministratore delegato e direttore marketing di SAIM Marine, in merito all'argomento saloni nautici. 

Per noi di Saim - continua Donà - specializzati nella distribuzione di componentistica tecnica di sala macchine per la nautica professionale e da diporto, appuntamenti quali il Monaco Yacht Show, il Salone Nautico di Genova ma soprattutto il METS di Amsterdam, sono momenti imprescindibili all’interno di una stagione nautica. In tutta sincerità mi auguro che si possa tornare presto alla normalità perché non mi sembra che esistano altre soluzioni per ricreare la stessa atmosfera, lo stesso interesse sia per gli armatori sia per noi professionisti.

A causa della pandemia anche nel nostro campo sono stati ampiamente utilizzati tutti i servizi disponibili in rete che si sono rivelati un aiuto determinante per lavorare in remoto, e non mi riferisco solo alla possibilità di effettuare riunioni sulle varie piattaforme per meeting. Assieme alle aziende di cui siamo partner stiamo lavorando per mettere a punto dei sistemi che, nonostante l’impossibilità di essere a volte fisicamente al fianco di comandanti ed equipaggi nelle attività legate alle assistenze, ci consentano di dar loro un valido supporto. Penso che la disponibilità e il potenziamento di tali sistemi, potrà portare dei grossi benefici anche quando saremo tornati a uno stato di normalità. Speriamo naturalmente presto.

Marco Donà

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare