Home > Accessori > XENTA > XENTA: Stefano Tinti al timone della divisione commerciale

XENTA: Stefano Tinti al timone della divisione commerciale

 Stampa articolo
Da sinistra: Stefano Bertazzoni, Lorenzo Mongiardo e Stefano Tinti
Da sinistra: Stefano Bertazzoni, Lorenzo Mongiardo e Stefano Tinti

“XENTA è lieta di accogliere nel proprio team Stefano Tinti, uomo di grande esperienza nell’ambito di sistemi e accessori per sala macchine, timonerie e propulsioni nautiche e navali, che entra nella nostra azienda con la qualifica di sales manager.”

advertising

A parlare è Lorenzo Mongiardo che assieme a Stefano Bertazzoni, dal 2004, anno della fondazione, guida l’azienda romana oggi leader nello sviluppo e nella produzione di Sistemi Integrati di Governo per barche, yacht, superyacht e unità professionali.

Abbiamo conosciuto Tinti sul campo – continua Mongiardo - scoprendo di Stefano la preparazione tecnica e la passione con la quale lavora, la serietà e la puntualità con la quale segue i cantieri per trovare soluzioni ottimali alle loro esigenze. Il contatto con lui è arrivato nel momento giusto per noi, perché XENTA è in una fase di grande crescita, favorita dal successo della nostra tecnologia in grado di fare la differenza, di portare un vero valore aggiunto alle qualità di ogni scafo.

Siamo nati con l’idea di semplificare la guida della barca - spiega Stefano Bertazzoni – creando, primi al mondo, un sistema Joystick che potesse sostituire i sistemi di timoneria convenzionali.

Con la ricerca e lo sviluppo dei nostri sistemi di governo integrati, vogliamo continuare a rivoluzionare la nautica da diporto e professionale. Nei prossimi mesi presenteremo nuovi prodotti e nuove funzionalità per quelli già esistenti, capaci di ribadire il ruolo XENTA come protagonista della nautica 4.0. A Stefano Tinti – aggiunge Bertazzoni – affidiamo il compito di consolidare il nostro mercato, i rapporti già ottimi che abbiamo con una serie di cantieri e partner tecnologici di primaria importanza, ma anche quello di ampliare i nostri orizzonti verso una clientela che ancora non conosce pienamente i nostri prodotti.

La parola passa infine a Stefano Tinti che afferma: “Sono molto contento di aver scelto di lavorare al fianco di Lorenzo e Stefano, e dei ragazzi, tutti giovani e ben preparati, che compongono il team di XENTA. Non mi piace definire il mio coinvolgimento come un’avventura tantomeno come una sfida – prosegue Tinti - perché si tratta, invece, di una scelta razionale partita con l’analisi della tecnologia che XENTA esprime e delle potenzialità che essa genera nell’ambito marine. In questo momento i sistemi XENTA, così integrati e modulari, offrono all’armatore, al comandante e al cantiere, una soluzione a mio avviso unica in termini di semplicità d’installazione, di efficacia e di customizzazione.

Il Joystick XENTA ha dato grande notorietà all’azienda, ma non è certo quella l’unica linea di prodotto sulla quale XENTA può essere considerata un’eccellenza. Chi sceglie XENTA ha la possibilità di accedere a un livello d’integrazione fra timoneria elettroidraulica, sistema di manette elettroniche, joystick, flap e sistema di controllo remoto, unico sul mercato e a sua volta integrabile con la migliore strumentazione elettronica di bordo. Siamo in grado di lasciare al pilota solo il meglio della navigazione, l’adrenalina delle prestazioni, il piacere di compiere evoluzioni, la consapevolezza di poter gestire le manovre a tutte le velocità, in acque ristrette o in mare aperto, mettendolo nella condizione di sfruttare al 100% le caratteristiche tecniche del suo scafo, la potenza dei suoi motori.

Sono sicuro – conclude Stefano Tinti - che la mia sarà un’esperienza professionale ricca di soddisfazioni.

Le ultime notizie di oggi