Home > Istituzioni > Marina Militare > Marina Militare: le stelle di prora delle Navi Ardito e Audace

Tag in evidenza:

Marina Militare: le stelle di prora delle Navi Ardito e Audace

 Stampa articolo
La Cerimonia di scoprimento delle stelle di prora delle Navi Ardito e Audace
La Cerimonia di scoprimento delle stelle di prora delle Navi Ardito e Audace

Ieri mattina, 9 febbraio, si è svolta in Accademia Navale la cerimonia di scoprimento delle stelle di prora appartenute alle Navi Ardito e Audace,unità navali della Marina Militare che hanno servito il Paese fino ai primi anni del 2000. Si è trattato di un momento molto toccante di testimonianza dello “spirito dell’equipaggio” che anima le navi della nostra Marina e che è sì forte da sopravvivere alle navi stesse.

advertising

La Cerimonia di scoprimento delle stelle di prora delle Navi Ardito e Audace
La Cerimonia di scoprimento delle stelle di prora delle Navi Ardito e Audace

Le due Unità Navali, vere icone di storia non solo della Marina Militare, per più di 35 anni di servizio hanno rappresentato un fiore all’occhiello del Paese, in Italia e all’estero, partecipando a numerose missioni operative in diversi bacini del mondo assicurando, al contempo, grande consenso e lustro alla Forza armata e alla Nazione.

Dopo aver lasciato il servizio attivo nel 2006, dopo oltre dieci anni di ormeggio alle banchine della base di La Spezia, a dicembre 2017 le due navi sono state cedute per la demolizione, a cura dell’Agenzia Industrie Difesa (AID), a mezzo di asta pubblica internazionale in ambito Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), al cantiere turco Istanbul Shipyard.

Nave Audace
Nave Audace Marina Militare

Il fisiologico “avvio al riciclaggio” delle due ex navi della Marina Militare ha rappresentato certamente una perdita di un pezzo della nostra storia marinara, tuttavia la cessione al cantiere demolitore ha assicurato un afflusso di risorse per le manutenzioni sulle Unità Navali in linea della Marina Militare, eseguite dagli stabilimenti industriali nazionali.

 

 

 

Le ultime notizie di oggi