Home > Comunicazione > Press Mare > Coppa America: Nathan Outteridge firma con Team New Zealand

Coppa America: Nathan Outteridge firma con Team New Zealand

 Stampa articolo
Nathan Outteridge
Nathan Outteridge

Apprendiamo da un articolo di Duncan Johnstone della testata neozelandese Staff, che il sindacato Defender dell'America's Cup, Team New Zealand, ha reso noto di aver ingaggiato Nathan Outteridge, uno dei timonieri più forti al mondo. Il palmares sportivo del velista australiano, classe 1986, d’altronde, è eloquente: Nathan Outteridge ha vinto una medaglia d'oro olimpica nella vela alle Olimpiadi di Londra 2012, in equipaggio con Iain Jensen nella funambolica classe 49er, oltre a essersi aggiudicato numerose medaglie in diverse specialità ai campionati mondiali: sei ori (2008, 2009, due nel 2011, 2012 e 2014), due argenti (2009 e 2013) e un bronzo (2007).

advertising

Nathan Outteridge al netto di questi risultati, va segnalato per essere uno skipper con grande esperienza nell’America’s Cup, maturata a bordo di Artemis Racing a partire dal 2012, quando ha esordito per l'evento finale dell’ACWS, a San Francisco, fino al 2017, dove ha sfidato proprio New Zealand, perdendo come challenger. A sottolineare le proprie capacità su imbarcazioni foiling di grandi dimensioni, c’è anche il suo ruolo di timoniere e skipper a bordo di Team Japan che regata nel circuito SailGP.

Peter Burling e Blair Tuke
Peter Burling e Blair Tuke

La notizia giunge quando le superstar Peter Burling e Blair Tuke, che hanno guidato i kiwi alla vittoria nelle finali di aprile contro il nostro Team Luna Rossa Prada Pirelli, non hanno ancora definito un chiaro accordo con Team New Zealand.

La mossa del sindacato neozelandese in chiave Coppa America 37 – edizione che per la quale non è stata ancora scelta la sede di svolgimento - ha l’indubbio scopo di rafforzare ulteriormente il proprio team di velisti, contando di raggiungere prossimamente anche un accordo a lungo termine con Peter Burling e Blair Tuke, rispettivamente il timoniere e il flight controller che hanno portato Te Rehutai a imporsi su Luna Rossa per 7 a 3. Proprio le difficoltà mostrate in partenza dai due nel duello contro il pozzetto italiano – Checco Bruni, Jimmy Spithill e Pietro Sibello – avrebbero spinto Team New Zealand a scegliere Nathan Outteridge per migliorarsi.

Emirates Team New Zealand e Team Luna Rossa Prada Pirelli
Emirates Team New Zealand e Team Luna Rossa Prada Pirelli alla Coppa America 36

Da sottolineare che l’australiano non infrange la regola di nazionalità voluta dal nuovo Protocollo dell’America’s Cup, essendo spostato con la neozelandese Emma, figlia del manager di lunga data del Team New Zealand Ross Blackman, con la quale abita ad Auckland.

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare