Home > Cantieri > Grand Soleil > Varato oggi a Fano il primo Grand Soleil 58

Varato oggi a Fano il primo Grand Soleil 58

 Stampa articolo
Varato oggi a Fano il primo Grand Soleil 58
Varato oggi a Fano il primo Grand Soleil 58

Fano, 7 maggio 2016 - Oggi Cantiere del Pardo ha varato il primo dei 6 gs 58P venduti, disegnato dallo studio Nauta che ha curato gli interni ed esterni a dal famoso architetto navale Umberto Felci.

Il primo Gs 58P verrà presentato al pubblico in settembre durante il Salone di Cannes.

I commenti dello Studio Felci Yacht Design 

Il nostro progetto ha riguardato l’architettura navale del nuovo GS58 performance, una barca veloce, realizzata secondo i migliori e i più alti standard. Da parte nostra abbiamo cercato di realizzare una carena estremamente efficiente, che fosse in grado di assolvere al difficile compito di essere veloce in navigazione ma allo stesso tempo facile e sicura da condurre.

Ci siamo riusciti applicando le nostre più avanzate ricerche in campo fluidodinamico e grazie all’esperienza maturata in decine di progetti “fast cruiser”.
Grazie ad un piano velico e ad un kit di appendici perfettamente dimensionato e dotato dei migliori standard oggi disponibili, il Gs 58 sarà performante a vela e allo stesso tempo garantirà standard di confort difficilmente eguagliabili.
Tutto questo conservando quelle caratteristiche di comoda e spaziosa barca da crociera che caratterizza molti dei nostri progetti e certamente anche i migliori Grand Soleil prodotti da CDP in questi anni.
La carena ha un volume generoso, offrendo ampi spazi al suo interno, specialmente grazie ai suoi importanti volumi poppieri.
Le linee d’acqua però sono particolarmente tese ed efficienti, i volumi di prua generosi e la stabilità di forma elevata.
Questo per consentire una navigazione confortevole, ad angoli di sbandamento non eccessivi, e di mantenere medie molto elevate. Il piano velico, proposto in due dimensionamenti, potrà certamente accontentare sia chi farà un utilizzo decisamente crocieristico del suo GS58 che chi, attratto dalle sue potenzialità, deciderà di spingere al massimo e partecipare a regate sia fra le boe che offshore. 

I commenti di Nauta Design

Il Grand Soleil 58 è una delle poche barche della sua categoria a cui si applica una modularità flessibile, possibilità che si riscontra normalmente su imbarcazioni molto più grandi.
La possibilità di scegliere dei layouts diversi, riccamente e minuziosamente rifiniti, si combina con la possibilità di una scelta di varie essenze, dal tradizionale teak al rovere più chiaro ed anche ad una vasta gamma di tessuti di rivestimento. 

La coperta prevede svariate soluzioni per soddisfare le esigenze più disparate. È possibile scegliere tra un fiocco autovirante o le classiche rotaie genoa, scotta randa con punto fisso o rotaia recessata elettrica, winches maggiorati, bompresso optional in carbonio, equipaggiamento di coperta completo per crociera veloce o race, 2 diversi tavoli in pozzetto, sprayhood a scomparsa, quando non viene utilizzato, passerella idraulica o in carbonio, tender garage e molto altro ancora. Tutte queste soluzioni sono state studiate per avere tutto il comfort e le performances che la barca può offrire al suo armatore, senza scendere a compromessi. Il giusto peso viene garantito dall’uso di materiali alleggeriti sia per quanto riguarda gli arredi ed i paioli e l’utilizzo di paratie in composito laminate direttamente allo scafo. In questo modo ciascun armatore può decidere quello che soddisfa meglio le sue esigenze. 

Lo scafo è stato studiato non solo per navigare ma anche per offrire il maggior comfort possibile. L’ampia zona poppiera è adatta ad ospitare un tender garage e ampie zone di stivaggio. Entrambe le cabine di poppa prevedono 2 letti separati o un letto matrimoniale. Ciascuna di queste cabine ha il proprio bagno privato. Il bagno VIP può essere usato anche come daily toilette e può anche essere trasformato su richiesta in una quarta cabina. L’enorme dinette prevede 2 differenti layout tra cui scegliere; una classica, con cucina a L vicino all’ingresso oppure una cucina più ampia verso prua, per chi ama gli ampi spazi aperti. Entrambe le dinette hanno diversi spazi di stivaggio, che possono essere trasformati in frigoriferi extra, freezer, cantinetta per il vino, macchina del ghiaccio, lavastoviglie, lavatrice e asciugatrice e altri optional. 

La Cabina armatoriale può avere 2 layout; la prima soluzione prevede un letto centrale, la seconda presenta un ampio letto a murata. Entrambe le soluzioni garantiscono una cabina spaziosa e confortevole con armadi ampi, un bagno con doccia separata e diversi spazi per riporre i propri effetti e un letto molto grande.
La grande calavele può essere trasformata su richiesta in una cabina per il marinaio, completa di lavandino, doccia e wc. Un grande gavone per l’ancora con salpa ancore elettrico ed un bompresso in carbonio, completano l’attrezzatura di prua.
Gli ampi osteriggi rendono l’ambiente molto luminoso e arioso.
Le finestrature lungo le murate sono realizzate alla perfetta altezza per godere del paesaggio esterno anche da seduti.
Il progetto di questo nuovo modello è stato sempre studiato nei dettagli, apportando migliorie dove si riteneva fossero necessarie: ad esempio il vano motore può accogliere motori di diverse dimensioni, così come il generatore. È inoltre possibile installare un dissalatore, un sistema di aria condizionata, avere serbatoi maggiorati sia per l’acqua che per il gasolio, serbatoio acque, TV, elica di prua e di poppa.