Regulus alla fonda

Con il Sunseeker Regulus tornano i superyacht all'Argentario

Superyacht

10/05/2022 - 09:02
mangusta
mangusta

Da qualche giorno è arrivato davanti a Porto Santo Stefano uno dei primi superyacht della stagione 2022, "Regulus" così si chiama, di 39 metri circa di lunghezza, con una larghezza di 8 metri e un pescaggio di 2,62 metri, costruito da Sunseeker nel Regno Unito nel loro cantiere di Poole nel Dorset su progetto di Don Shead, consegnato nel 2010 come modello Predator 130 e sostanzialmente aggiornato nel 2012. Artemare Club racconta che è stato progettato per ospitare comodamente fino a 12 ospiti in 5 suite ed ha una piacevole terrazza sul mare che si abbatte fuori dello scafo, e' in grado di trasportare a bordo fino a 8 membri dell'equipaggio per garantire crociere rilassate di uno yacht di lusso. Regulus è costruito in vetroresina con ponti in teak, è alimentato da due motori diesel MTU (12V 4000 M93L) da 3.460 CV, naviga comodamente a 20 nodi, raggiunge una velocità massima di 26 nodi con un'autonomia fino a 1.000 miglia nautiche con i suoi serbatoi di
carburante da 27.800 litri. È stato realizzato secondo le regole della società di classificazione RINA - Registro Italiano Navale ed è conforme MCA.

"Welcome" nel mare dell'Argentario da parte di Artemare Club che lo ha documentato per il suo archivio dei grandi yacht tenuto nella sede dell'associazione a Porto Santo Stefano.

Regulus sezioni - Artemare Club
Regulus sezioni - Artemare Club
PREVIOS POST
Partecipazione boom alla 1^ tappa Solo2, XXXIX Trofeo Rosa dei Venti
NEXT POST
Il giro dell’Elba in 5 giorni: l’eco-nuotata di Giorgio Riva