Il mare dell'Argentario  dall' imbarcazione Sventola B38 in regata con il guidone di Artemare Club

Il mare dell'Argentario dall' imbarcazione Sventola B38 in regata con il guidone di Artemare Club

Il Mare dell’Argentario invaso dalle 80 vele nel weekend

Sport

26/04/2021 - 11:35
advertising

Grazie allo storico Circolo romano Canottieri Aniene e al suo delegato alla vela d’altura Alessandro Maria Rinaldi e all'assistenza del Circolo Nautico e della Vela di Cala Galera, il mare dell’Argentario nel weekend si è riempito delle barche a vela dell’11^ edizione della Lunga Bolina & Coastal Race 2021 – Trofeo Banca Aletti, spettacolo stupendo seguito da tanti che ha fatto dimenticare a tutti un anno di pandemia.

Ha vinto Scheggia, lo Swan 42 di Nino Merola con a bordo il navigatore Alberto Bona che ha visto al via il. Terza in tempo reale sulla linea d’arrivo dietro al Farr 60 Durlindana 3 di Giancarlo Gianni e al Ker 46 Lisa R di Giovanni Di Vincenzo, Scheggia ha riportato il successo in classifica generale sia nella graduatoria IRC sia ORC, con Lisa R sempre in seconda posiziona. Il terzo posto e Line Honor è invece andato a Durlindana 3 in IRC e al Mylius 14E55 Milù di Andrea Pietrolucci in ORC. Podio identico per la classifica IRC e ORC per quel che riguarda la categoria “Per Due”, ovvero gli equipaggi composti da due sole persone: la vittoria è andata a Davide Paioletti e Giovanni Bonzio sul Sun Fast 3600 Loli Fast che hanno preceduto Luca Scoppa e Michele Di Giovanni, sul Dehler 60 Blue Oyster, e la coppia padre e figlio, Adriano e Antonio Addobbati, sul First 40 modificato Lancillotto.

Regata impegnativa e molto tecnica  con numero record di 80 imbarcazioni, comprese le 18 partecipanti alle prove costiere della Classe monotipo Este 24 questa edizione de La Lunga Bolina & Coastal Race 2021 – Trofeo Banca Aletti per via delle condizioni del vento, da una parte prevalentemente leggero, dall’altra mai uniformemente tra le isole e il promontorio dell’Argentario, hanno dichiarato gli equipaggi tra cui quello di Sventola B38 di Massimo Salusti con il guidone di Artemare Club comunque tutti molto soddisfatti dell’organizzazione. Non sono mancati alcuni ritiri nella giornata di domenica per quegli equipaggi finiti nella bolla della bonaccia, tipico di queste belle giornate di sole primaverile. In testa alla flotta si è assistito a un bellissimo testa a testa tra Durlindana 3 e Lisa R, con il primo che ha concluso il percorso di circa 115 miglia, partenza e arrivo a Riva di Traiano passaggio a sinistra dell’isola di Giannutri e a destra del Giglio e delle Formiche di Grosseto, in 16 ore e 36 minuti, con un vantaggio di appena 4 minuti sul secondo. Di 18 ore e 4 minuti il tempo impiegato invece da Scheggia, sufficiente ad aggiudicarsi la vittoria in tempo compensato.  Nella classifica ORC, quella per cui la regata d’altura de La Lunga Bolina & Coastal Race 2021 conta, anche come prova del campionato italiano Offshore 2021 della Federazione Italiana Vela, i successi di classe sono andati a: Lisa R (Classe A), Scheggia (Classe B), Loli Fast (Classe C e X2).

La Coastal Race de La Lunga Bolina & Coastal Race 2021 – Trofeo Banca Aletti, riservata alla classe monotipo Este 24 e valevole come quinta tappa del Circuito Nazionale Este24, si è disputata con due prove per un totale di circa 65 miglia, sabato 24 aprile, i 18 equipaggi sono partiti da Santa Marinella per arrivare a Porto Ercole lasciando sulla sinistra la Formica di Burano, domenica 25, sono partiti e arrivati a Porto Ercole dopo aver fatto due giri tra la Formica di Burano e una boa posta lungo la spiaggia della Feniglia. Al termine delle due prove ha vinto Ricca D’Este 27 della Riva di Traiano Sailing Academy con due secondi posti, timonata da Lorenzo Rossi, seguita dalla compagna di squadra Ricca D’Este 37 portata da Marco Flemma, arrivato quinto sabato e riscattatosi poi domenica con un primo posto. Il bel risultato del RDT Sailing Academy premia il grande lavoro del team di Flemma nella preparazione degli equipaggi anche in regate impegnative come le costiere. In terza posizione, RideCosì-Esteban di Stefano Fusco. Soddisfazione per un primo posto di giornata nella costiera di sabato anche per La Poderosa 1 timonata da Antonio Sodo Migliori, poi finito quarto nella classifica generale finale dopo il deludente decimo posto nella prova di domenica.

Alessandro Maria Rinaldi delegato del Circolo Canottieri Aniene per l’Altura, si è detto soddisfatto per il perfetto lo svolgimento di una delle prime regate offshore di quest’anno con un gran numero di imbarcazioni che si sono comportate in maniera ineccepibile nel rispetto di tutte le raccomandazioni e dei protocolli imposti come priorità per la sicurezza degli equipaggi in un momento delicato della nostra vita per vincere anche con lo sport della vela la pandemia.

Il passaggio delle barche nel mare dell'Argentario visto da VesselFinder - Artemare Club
Il passaggio delle barche nel mare dell'Argentario visto da VesselFinder - Artemare Club

 

advertising
PREVIOS POST
La prima tappa del Circuito Italiano Melges 24, vince Altea
NEXT POST
Mondiale RS:X Maschile: un grande Mattia Camboni è al 2° posto