Home > Regate > GC32 Racing Tour > Red Bull Sailing Team si aggiudica il Mondiale GC32 sul filo di lana

Red Bull Sailing Team si aggiudica il Mondiale GC32 sul filo di lana

 Stampa articolo
Si festeggia su Red Bull Sailing Team, Hagara e Steinacher tornano a vincere un Mondiale dopo 22 anni. Foto: GC32 Racing Tour / Sailing Energy
Si festeggia su Red Bull Sailing Team, Hagara e Steinacher tornano a vincere un Mondiale dopo 22 anni. Foto: GC32 Racing Tour / Sailing Energy

Lo sport è fatto di emozioni, di alti e bassi. Un concetto che oggi  è stato più evidente che mai, nella giornata conclusiva del terzo Campionato del Mondo GC32, tenutosi a Villasimius. E la città turistica sarda ha veramente dato il meglio oggi: acqua piatta, un cielo blu senza nuvole e un vento caldo con raffiche vicine ai 20 nodi che hanno permesso lo svolgimento di cinque regate con partenze al lasco.

advertising

Roman Hagara e Hans-Peter Steinacher su Red Bull Sailing Team hanno iniziato la giornata con sei punti di vantaggio. Tuttavia, con cinque prove in programma, in condizioni di vento più fresco  e con partenze al lasco, tutto poteva ancora succedere. Particolarmente pericolosi i campioni del mondo in carica, Alinghi, che non avevano navigato al meglio sabato e hanno lasciato il Marina di Villasimius con tanta voglia di dimostrare il loro valore.

E così hanno fatto. I due volte vincitori dell'America's Cup svizzeri hanno dimostrato di essere in grande forma, di non incappare in errori in condizioni di vento fresco, ottenendo  una serie positiva eccellente:  1-1-2-1. Il Red Bull Sailing Team, pur regatando bene, non è stato in grado di eguagliare lo score degli svizzeri e ha iniziato la regata finale tre punti dietro ai campioni in carica. Alinghi sembrava avere il campionato in pugno, fino a quando non è successo l'inimmaginabile e, entrando nel cancello di poppa per l'ultima volta, ha subito una rottura che l'ha fatta precipitare in fondo alla flotta. Nel frattempo le posizioni in testa cambiavano rapidamente. Alla fine Red Bull Sailing Team è arrivato quarto, mentre Alinghi è tornato a casa zoppicando in settima posizione. Questo l'ha lasciata a pari punti con il team austriaco, che è stato incoronato campione del mondo GC32 2021 in virtù del piazzamento nella regata finale.

Come ha riassunto Hans-Peter Steinacher: "E' stato molto serrata, la lotta. I ragazzi di Alinghi hanno avuto una giornata davvero buona. Abbiamo provato di tutto e alla fine siamo stati davvero fortunati, ma questo è uno sport tecnico, fa parte del gioco e cose del genere accadono. Ma siamo molto felici. Soprattutto in queste classi, un titolo mondiale è qualcosa di veramente bello. E gareggiare con questi ragazzi... Alinghi è stato così forte in questi ultimi anni. Ma ieri penso che abbiamo avuto la nostra migliore giornata degli ultimi 15 anni...".

Lo skipper Roman Hagara gli ha fatto eco, dicendo: "Sicuramente è una delle più grandi vittorie dopo le Olimpiadi. È un grande risultato contro tutte queste squadre ed è stata davvero una lotta per tutta la settimana.Il team  ha fatto un grande lavoro. Abbiamo combattuto fino alla fine ed eccoci qui".

Il duo austriaco è due volte campione olimpico, ma ha anche vinto due campionati del mondo nel catamarano Tornado, l'ultimo a Vallensbæk, in Danimarca nel 1999. Entrambi affermano che il loro successo dipende molto dal fatto avere lo stesso equipaggio nelle ultime due stagioni: gli australiani Rhys Mara e Mark Spearman e il centrale svedese Julius Hallström. "Quando rimani con lo stesso equipaggio - come fa Alinghi - il livello sale, sale", ha concluso Steinacher.

Profonda la delusione del team Alinghi. Come ha detto il timoniere Arnaud Psarogfaghis: "Sicuramente è deludente perdere una regata all'ultima bolina. Red Bull meritava la vittoria. Hanno navigato davvero bene per tutta la settimana, mentre noi abbiamo perso alcuni punti. Abbiamo navigato davvero bene oggi, abbiamo un buon team e siamo davvero veloci. Tutto stava andando nella direzione giusta... Sono davvero felice per Roman...".

Alle spalle dei due team, c'è stata una lotta svizzera per l'ultimo gradino del podio tra il Black Star Sailing Team di Christian Zuerrer - di cui faceva parte anche l'italiano Pierluigi de Felice noto per essere componente del Team Luna Rossa Prada Pirelli- e il giovane equipaggio del Team Tilt di Sébastien Schneiter. Purtroppo per il team di Zuerrer, che all'inizio dell'evento aveva fatto davvero bene, una serie di arrivi a metà flotta oggi li ha visti fuori dal podio per un punto.

Schneiter, il cui team ha vinto il primo Campionato del Mondo GC32 a Riva del Garda nel 2018, ha regatato davvero bene ma ha ammesso che era la prima volta che faceva delle partenze al lasco da due anni a questa parte. "Siamo abbastanza soddisfatti di essere saliti sul podio e in realtà quando si guardano i nostri punti rispetto alle barche migliori non siamo così indietro. Abbiamo navigato ragionevolmente bene, abbiamo fatto alcuni errori, ma è stato difficile evitarli e abbiamo mostrato alcuni lati davvero positivi. Sono felice".

Erik Maris e il suo team Zoulou hanno fatto uno splendido campionato. Contro i vincitori dell'America's Cup e i campioni olimpici, l'armatore-timoniere amatoriale di Parigi è rimasto in testa al Campionato del Mondo GC32 sia dopo il primo che il secondo giorno. Dopo un sabato poco brillante, ha concluso l'evento vincendo la regata finale e al sesto posto in classifica generale, a soli due punti dal Team Rockwool Racing.

Dell'evento Maris ha detto: "È stato fantastico. Le condizioni erano perfette - sole, caldo, vento. Ci dispiace per Alinghi per la rottura nell'ultima regata, ma siamo anche molto felici per Red Bull. È stato un grande campionato, un grande luogo dove ritrovarci, grande spirito tra le barche".

Soprattutto oggi, Zoulou ha tenuto bene testa all'altro contendente per il campionato Owner-Driver, l'americano Jason Carroll su Argo.

Christian Scherrer, GC32 Racing Tour Manager ha riassunto: "Sono felice di come è andato il terzo Campionato del Mondo GC32, qui a Villasimius. Le condizioni di regata sono state eccezionali, soprattutto negli ultimi due giorni. È semplicemente un posto fantastico per la vela.

"Vorrei ringraziare i nostri partner, la Regione Sardegna e le autorità di Villasimius, gli sponsor locali, e soprattutto la Marina di Villasimius e la Lega Navale Italiana Sezione di Villasimius e tutti gli aiutanti e volontari che hanno contribuito a rendere possibile questo evento".

Il Campionato Mondiale GC32 si è svolto a Villasimius grazie al sostegno della Regione Sardegna, del Comune di Villasimius, della Marina di Villasimius, del Consorzio Turistico e dell'Area Marina Protetta di Capo Carbonara. L'evento

 

Le ultime notizie di oggi