Home > Comunicazione > Press Mare > Luigi Macchiola: leasing nautico 2019, ottima performance al Sud

Luigi Macchiola: leasing nautico 2019, ottima performance al Sud

 Stampa articolo
Luigi Macchiola
Luigi Macchiola

Il leasing è stato un “carburante per la crescita del settore nautico”, con una penetrazione del 90% delle unità immatricolate. Lo ha detto ieri a PressMare Luigi Macchiola, direttore generale di Assilea - Associazione Italiana Leasing, in occasione della conferenza stampa di presentazione di Lease 2020, il salone del leasing e del noleggio che si terrà a Milano il 28-29 aprile 2020.

advertising

Nel corso della conferenza, sono stati anche illustrati i dati provvisori di Assilea sul leasing in Italia relativi al 2019. Sono stati stipulati 321 contratti di leasing nautico, per un controvalore di oltre 498 milioni di euro, con una riduzione del 3,6% del numero di contratti. Da sola la nautica ha trascinato al rialzo (+12,3%) il comparto aeronavale e ferroviario.

“Nel 2019 il valore del leasing nautico in Italia – ha continuato Macchiola – è tornato quasi ai livelli pre-crisi. Quest’ultima, insieme alla tassazione sul settore imposta dal Governo Monti, ha gravato pesantemente sul settore, che ha continuato a scendere fino al 2015, mentre, di contro, nel 2012 hanno ripreso a crescere i 4 concorrenti principali del settore nautico italiano: Olanda, Germania, Francia e Gran Bretagna.”

I leasing nel 2019 in Italia
I leasing nel 2019 in Italia

La situazione è cambiata nel 2015, con la modifica delle norme fiscali promossa da Confindustria Nautica, il rilancio del salone nautico di Genova e le semplificazioni amministrative. Anche nel 2019 abbiamo assistito a un balzo del settore nautico nell’ottobre-novembre 2019, dopo la chiusura del salone nautico di Genova.”

Assilea, è inoltre emerso durante la conferenza stampa, ha rilevato un aumento del leasing sulle unità da diporto in termini di taglio medio. Tuttavia, i grandi numeri in termini di imbarcazioni sono nel Centro-Sud Italia. In particolare, Assilea ha rilevato un’alta concentrazione del numero contratti leasing nautica da diporto al Sud e Isole (37%), con Sicilia e Puglia in evidenza. Ecco perché, ha quindi affermato Macchiola “il mercato della nautica di domani è il Sud Italia. Il settore potrebbe crescere se la ricettività portuale fosse maggiore nel Sud Italia, che a sua volta potrebbe godere dell’indotto sul territorio creato dai turisti e dalla manodopera legata alla nautica”. Oltre a ciò, sarebbe auspicabile che il settore nautico fosse considerato “un asset nazionale da tutelare”, invogliando i clienti italiani e stranieri a registrare le loro barche in Italia.

 

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare