Home > Servizi > ARTEMARE > Il Premio Artemare al thriller con tutte donne girato a Ansedonia

Tag in evidenza:

Il Premio Artemare al thriller con tutte donne girato a Ansedonia

 Stampa articolo
I Premio di Artemare Club con i colori del mare dell'Argentario
I Premio di Artemare Club con i colori del mare dell'Argentario

Si è tenuta online il 25, 26 e 27 marzo 2021 la quinta edizione di Aqua Film Festival, rassegna internazionale che racconta, con lo strumento cinematografico e di documentazione, lo straordinario mondo dell’acqua nei suoi diversi valori e funzioni di utilizzo. Con la direzione artistica di Eleonora Vallone le proiezioni del festival, organizzato da Universi Aqua Associazione Culturale no profit, si sono tenute, gratuitamente, sulla piattaforma internazionale di MyMovies.it e la visione in replay sarà possibile fino a martedì 30 marzo.
 
Durante la serata di premiazione, che si è tenuta sempre su in streaming su MyMovies.it, sono stati consegnati i Premi della quinta edizione del festival, ricca la presenza di film, corti e documentari, giudicati da una prestigiosa Giuria presieduta dal regista, scenografo e costumista Premio Oscar, Gianni Quaranta, affiancato da Francesco Mariotti, Rita Dalla Chiesa, Jonis Bascir, Carlotta Calori, Carlotta Bolognini, Massimo Terranova, Roberto Leoni, Valeria Milillo e Laura Bortolozzi.
 
 Il premio Artemare Club, un quadro con i colori dell’Argentario, Menzione Speciale Aqua & Thriller, è stato assegnato a “Si sospetta il movente passionale con l’aggravante dei futili motivi” di Cosimo Alemà, un dark noir girato in una delle stupende ville di Ansedonia che siu affacciano sul mare dell’Argentario. Giulia si prepara a trascorrere un week-end con Lucio, tuttavia, ad aspettarla nella villa al mare in cui si sono dati appuntamento non trova lui, ma tre sconosciute, le altre amanti di Lucio che come lei hanno ricevuto lo stesso messaggio due giorni prima. L’uomo è irreperibile e tra di loro serpeggia una sola domanda: perché ha voluto riunirle lì? Ed è così che quattro nemiche, per sopravvivere agli eventi, dovranno trasformarsi in compagne. Le quattro donne, interpretate da Irene Ferri, Anna Ferraioli Ravel, Pilar Fogliati e Nina Fotaras, sono le protagoniste assolute del cortometraggio, molto diverse tra loro, rappresentano ognuna una identità femminile ben distinta e particolare. Presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, nella sezione “settimana della critica” e candidato ai Nastri D’Argento, il corto vanta già diversi premi.
 
Gli altri premi Premi dell’edizione 2021 dell’Aqua Film Festival:
Premio Sorella Aqua – miglior corto a “Apollo 18”, di Marco Renda. Il viaggio raccontato come dramma e sogno, due punti di vista che convergono in un suggestivo e surreale incontro.
Premo Sorella Aqua – miglior cortino a “BLU”, di Paolo Geremei. Un colpo di vento, uno schizzo d’acqua e uno sguardo complice. Basteranno a cambiare la vita di un bambino speciale?
Aqua & Turismo Premio ENIT (premio sul turismo ambientale) a “Lezioni di pianura”, di Matteo Bellizzi. Un viaggio acquatico musicale immaginifico per celebrare il paesaggio e la grandezza ingegneristica del Canale Cavour, nel vercellese. Cinque lezioni per scoprire la bellezza e l’importanza di un territorio unico.
 
Menzione Speciale Aqua & Ambiente (assegnata da  PromoTurismoFVG) a “M(o)AI + Plastica”, di Dario Carotenuto e Dario Catania. Rapa Nui è l’isola dei sogni dove turisti e viandanti si recano per trascorrere in spensieratezza le proprie vacanze alternative sull’Isola di Pasqua che è diventata un enorme ricettacolo di plastiche e microplastiche responsabili di danni ingenti all’ecosistema.
Menzione Speciale Aqua & Isola, assegnato da ANCIM, a “Il guardiano del faro” di Ole-Andrè Ronneberg (Norvegia). Gunnar vive una vita di routine da solo in un faro. Un giorno arriva una sirena e il suo stile di vita solitario e pieno di routine viene messo alla prova.
Menzione Speciale Aqua & Animation “Lost&Found“, di Andrew Glodsmith e Bradley Slabe. Un goffo dinosauro fatto all’uncinetto dovrà sbrogliarsi completamente per riuscire a salvare l’amore della sua vita.
Menzione Speciale Aqua & Architettura a “Lezioni di Pianura”, di Matteo Bellizzi. Un viaggio acquatico musicale immaginifico per celebrare il paesaggio e la grandezza ingegneristica del Canale Cavour, nel vercellese. Cinque lezioni per scoprire la bellezza e l’importanza di un territorio unico.
Menzioni Speciali Aqua & Music “Lezioni di Pianura”, di Matteo Bellizzi e “Pani Doctors”, di Katalin Ambrus. Lezioni di pianura: Un viaggio acquatico musicale immaginifico per celebrare il paesaggio e la grandezza ingegneristica del Canale Cavour, nel vercellese.
Menzione Speciale Aqua & Sociale a “La Grande Onda di Angelo Vassallo”, di Giuseppe Falagario. La Grande Onda narra la realizzazione dell’Opera Artistica la Grande Onda di Angelo Vassallo, ubicata nel porto di Acciaroli, opera realizzata grazie al contributo intellettuale e operativo di uomini e donne che hanno creduto in questo messaggio così importante per la tutela del mare.
Menzione Speciale Aqua & Students a “Basta farlo – Chiudi il rubinetto”, a cura degli studenti del NABA - Nuova Accademia di Belle Arti Milano. Secondo il rapporto mondiale sullo sviluppo delle risorse idriche del 2018 rilasciato dall’ ONU, entro il 2050 circa 5 miliardi di persone non avranno la quantità d’acqua necessaria al proprio sostentamento e la domanda aumenterà circa dell’1% ogni anno senza possibilità di soddisfarla: chiudere il rubinetto è un gesto metaforico sia davanti a questa emergenza che in campo economico per evitare gli eccessi e sprechi. Basta farlo!
Menzione Speciale Fratello Mare, Amico Fiume, Caro Lago a “Il fiume di Annibale”, di Giacomo Gatti. La battaglia della Trebbia (18 dicembre del 218 a.C.) raccontata dal punto di vista del fiume. Lo scontro leggendario e tragico tra Annibale e i romani rivive attraverso la potenza evocativa della natura e dei luoghi autentici che hanno visto passare la Storia.
Prima edizione Premio Teatro e Sostenibilità a reading teatrale di Alessandro Sena con Alessandro Preziosi e Nicole Grimaudo, prodotto da ACEA e assegnato al Teatro di Roma Argentina.
 
L’edizione 2021 dell’Aqua Film Festival è stata patrocinata da Unesco – Commissione Nazionale Italiana con il supporto di WWAP Unesco Risorse idriche mondiali, Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, UNICEF Italia, ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, Federpesca, Consolato Onorario del Principato di Monaco a Firenze, C.O.N.I. – Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Anica, Istituto Cine-Tv ‘R. Rossellini’, Unimed – Mediterranean Universities Union, MediCinema Italia Onlus, NuovoImaie, Istituto Svizzero. Sponsor del festival: PromoTurismoFVG. Partner dell’Aqua Film Festival, inoltre: Ancim – Associazione Nazionale Comuni Isole Minori, Marina Corazziari Gioielli. Technical partner: Aquaniene, Artemare Club, Fenice Comunicazione, MARGI – Orologi dal 1964. Media Partner: Canale Energia, Change.org, LifeGate, Spettacolo News. Sostenitori del festival: Fondazione Italiana di Bioarchitettura, Marevivo, Tevere Day.
 
Alla prossima edizione di AquaFilmFestival, con l’augurio speciale di Artemare Club di tornare presto a vedere i film nei cinema!

advertising

Le ultime notizie di oggi