Home > Servizi > ARTEMARE > Khalilah il famoso superyacht tutto d’oro a Porto Santo Stefano

Tag in evidenza:

Khalilah il famoso superyacht tutto d’oro a Porto Santo Stefano

 Stampa articolo
Khalilah a Porto Santo Stefano
Khalilah a Porto Santo Stefano

Il superyacht tutto d’oro, cosi lo chiamano i più diffusi magazine internazionali, Khalilah la spettacolare nave da diporto che presenta aspetti unici che lo rendono una pietra miliare degli yachting di lusso, è stata vista arrivare mercoledì sera da Artemare Club e ormeggiare al molo della Pilarella di Porto Santo Stefano assistita dalla professionalità di Maurizio Schiano di Argentario Approdi. La sua dimensione maestosa e il suo colore oro perlescente, unico e particolare, è stato subito ammirato dalla tanta gente turisti e forestieri che si godeva la serata al portolo fanno subito ammirare.

advertising

Quasi 50 metri di lunghezza per 500 tonnellate, il Khalilah è stato costruito nel 2015 nel cantiere americano Palmer-Johnson in sinergia col costruttore automobilistico Bugatti. Il superyacht della serie supersport, vanta di essere o interamente in fibra di carbonio per la precisione CFRP, carbon fiber reinforced plastic e avere un importante ponte poppiero di 110 metri quadri, dovuto in parte agli 11 metri di larghezza della nave, grandezza di superyacht molto più lunghi.  Khalilah raggiunge la velocità massima di 32 nodi pur avendo una potenza modesta con due motori 16V MTU diesel M94, che le consentono di effettuare viaggi transoceanici. Una curiosità, i blocchi dei due motori hanno ricevuto una finitura dorata, testimonianza della passione dell’armatore per il color dell’oro.

Khalilah ha sul ponte superiore lo skylounge, luogo con un’elegante finitura bianca e vivaci macchie di colore dell’arredamento che ha l’atmosfera di un vero e proprio loft contemporaneo, completo di lucernari e poltrone rilassanti chaise longue, insieme alle sue enormi vetrate e, per rilassarsi ancora ha un’intera sala relax, situata sul ponte principale, la quale offre una perfetta atmosfera rilassante in stile Zen. La sala principale interna contornata anch’essa da lunghe vetrate ha pavimenti in rovere e arredi neutri abbinati perfettamente ad appariscenti luci led, sono presenti opere pop art direttamente dalla collezione privata del proprietario. Pare che a bordo la cucina è curata da un cuoco pluristellato degno di fama internazionale. L’enorme ponte di poppa ha uno spazioso beach club, fornito di una favolosa piscina.

Quest’anno il continuo arrivo di centinaia dei più famosi yacht dimostrano che L’Argentario è tornato ad essere una sosta obbligata per lo Yachting internazionale come lo era negli anni dell’indimenticabile amministrazione di Susanna Agnelli e veniva chiamato da tutti nel mondo della nautica “la Portofino del Centro Italia”, come ricorda Artemare Club.

Khalilah ormeggiata di poppa a Porto Santo Stefano
Khalilah ormeggiata di poppa a Porto Santo Stefano

Le ultime notizie di oggi