Home > Motonautica > KARELPIU > Karelpiù RG87, tutto pronto ad Abu Dhabi per la caccia al mondiale

Karelpiù RG87, tutto pronto ad Abu Dhabi per la caccia al mondiale

 Stampa articolo
Team Karelpiù ad Abu Dhabi
Team Karelpiù ad Abu Dhabi

Riparte domani il Mondiale Class V1 di motonautica, che vedrà le ultime due gare nelle acque di Abu Dhabi. Un’occasione unica per il team partenopeo Karelpiù RG87 dell’Hi-Performance Italia, che negli Emirati Arabi si gioca l’opportunità di portare a casa un prestigioso successo iridato. Al momento, infatti, la barca napoletana è al primo posto a quota 35 punti insieme ai campioni in carica, i maltesi di Chaudron. Una posizione conquistata grazie a un primo e un secondo posto nelle prime due gare, quando in entrambe le occasioni Karelpiù aveva ottenuto anche la pole position. Proprio la pole è il primo obiettivo di questa due giorni: dopo le prove libere di oggi, domani alle 10.30 (le 7.30 in Italia) si svolgeranno le prove che stabiliranno l’ordine di partenza della prima gara, in programma alle 15.30 (le 12.30 in Italia). Venerdì, invece, pole alle 11 e gara alle 15.30 (sempre orario locale).

“L’organizzazione qui è fantastica – spiega Giuseppe Schiano, che si alternerà al timone col pilota romano Federico Montanari, mentre alle manette è confermato Antonio Schiano -. È bellissimo potersi giocare un titolo contro alcuni dei piloti migliori del mondo, ma dobbiamo avere i piedi per terra e cercare solo di fare del nostro meglio. Mi fido della barca e del team, so cosa possono dare e spero che riusciamo a dimostrarlo in gara”.

Lo spettacolare circuito, confermato dopo il successo dello scorso anno, prevede un giro di oltre 7 miglia intorno all’isolotto di Abu Dhabi, con una parte interna più tranquilla e una esterna che porterà gli scafi a incontrare condizioni più complesse, anche se le previsioni meteo portano un mare abbastanza calmo. Al seguito di Karelpiù RG87 ci sarà lo staff di Hi-Performance Italia, che come sempre affiancherà il team e gli altri equipaggi per l’assistenza tecnica, con Ciro Guida e Vincenzo Alessio. Intanto Rosario Schiano e Vincenzo Guidone, altri due tecnici dell’Hi-Performance Italia, hanno raggiunto Atlanta perché convocati dalla Mercury Racing per l’Hi-Perforrmance Training, un corso di formazione internazionale sui motori Mercury Racing.

Napoli, 4 novembre 2015