Home > Istituzioni > Soprintendenza Mare Siciliana > BCsicilia presenta “Delfini d’acciaio. Sottomarini classe Toti”

BCsicilia presenta “Delfini d’acciaio. Sottomarini classe Toti”

 Stampa articolo
Il volume “Delfini d’acciaio. Sottomarini classe Toti”
Il volume “Delfini d’acciaio. Sottomarini classe Toti”

Nell’ambito dell’iniziativa “30 Libri in 30 Giorni” si presenta lunedì 25 marzo 2019 alle ore 18,00, presso la Libreria del Mare in via Cala, 50 a Palermo, il volume di Giuseppe Schifano “Delfini d’acciaio. Sottomarini classe Toti”. La manifestazione è promossa da BCsicilia, l’Associazione che si occupa di salvaguardia e valorizzazione dei beni culturali e ambientali. Dopo l’introduzione di Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale di BCsicilia, è previsto l’intervento dell’ammiraglio Vincenzo Pace. All’incontro sarà presente l’autore. 

advertising

I quattro sottomarini classe “Toti”, sono stati i primi ad essere progettati e costruiti dopo la 2^ guerra mondiale dalla Nostra Italcantieri nel 1965, chiamati killer del mare perché un’arma subacquea letale, per il controspionaggio e la vigilanza in Mediterraneo. Dominatori del Mediterraneo nelle varie missioni ed esercitazioni Nato. Un esempio di alta tecnologia subacquea italiana, orgoglio della marina militare. A settembre 1979 l’autore effettuò il primo imbarco da tirocinante sul sottomarino “Enrico Dandolo”. Per 7 anni, fra temporanei imbarchi e destinazioni con posto tabellare, trascorse i miei primi anni sulle unità subacquee della marina militare. In quegli anni comprese che non tutti potevano imbarcarsi in un sottomarino, necessitava una marcia in più: essere estroversi, vogliosi di conoscenze, polivalenti e soprattutto capaci di autocontrollo in un ambiente molto diverso da quello immaginabile dall’esterno. Dopo accordi con il vicedirettore del Museo delle Scienze e delle Tecniche di Milano, ha deciso di scrivere questo diario di bordo per dare la possibilità a chi visita questo sottomarino di conoscere in maniera approfondita la vita dei “totiani” a bordo di questi battelli.

Le ultime notizie di oggi