Home > Istituzioni > Federazione Italiana Vela > Federazione Italiana Vela - Olimpiadi di Tokyo 2020 rinviate al 2021

Federazione Italiana Vela - Olimpiadi di Tokyo 2020 rinviate al 2021

 Stampa articolo
Vela Olimpica
Vela Olimpica

Il CIO e il Governo giapponese concordano in teleconferenza una prima decisione: "Le Olimpiadi devono essere riprogrammate a una data successiva al 2020, e non oltre l'estate 2021". Il nome resterà Tokyo 2020. Domani Giunta CONI. Attese nei prossimi giorni le valutazioni di World Sailing e più avanti le scelte sugli eventi di Qualifica

advertising

Il Comitato Olimpico, la nazione giapponese, i vertici organizzativi dei Giochi di Tokyo 2020 e della gestione dello sport olimpico mondiale, hanno ricevuto gli ultimi dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, e hanno condiviso una prima decisione storica: le Olimpiadi previste dal 24 luglio al 9 agosto di quest'anno, saranno rinviate a oltre il 2020, in una data comprsa tra gennaio e agosto 2020. Il nome resterà Tokyo 2020. La fiamma olimpica resta in Giappone.

Questo il passaggio cruciale della decisione dal comunicato del CIO: "Nelle circostanze attuali e sulla base delle informazioni fornite oggi dall'OMS, il Presidente del CIO e il Primo Ministro del Giappone hanno concluso che i Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo devono essere riprogrammati a una data successiva al 2020, ma non oltre l'estate 2021, per salvaguardare la salute degli atleti, di tutti i partecipanti ai Giochi olimpici e della comunità internazionale."

Solo dopo l'ufficialità delle nuove date, che potrebbero arrivare entro quattro settimane come anticipato dal presidente CIO Thomas Bach, e dopo le opportune valutazioni della federvela mondiale World Sailing, si potrà sapere quali saranno le decisioni e i nuovi calendari della Vela, in particolare per i restanti eventi di Qualifica olimpica continentale.

In serata World Sailing ha emesso un breve comunicato in cui si legge tra l'altro: "World Sailing, l'organo di governo mondiale dello sport, sostiene il CIO e la decisione del Comitato Organizzatore di Tokyo 2020 di garantire la salute e il benessere di atleti, tifosi e personale di supporto in tutto il mondo. Il presidente Kim Andersen e il World Sailing Executive Office sono in diretta comunicazione con il dipartimento sportivo del CIO. Il CIO si sta impegnando con World Sailing per sviluppare i piani necessari in piena collaborazione e per garantire la massima trasparenza con un focus sulle informazioni dedicate agli atleti della vela mondiale."

 

Le ultime notizie di oggi