Salone Nautico di Venezia: da domani al 2 giugno 2024 la quinta edizione

Servizio

28/05/2024 - 08:55
advertising

Il Salone Nautico di Venezia ritorna per la sua quinta edizione, dal 29 maggio al 2 giugno 2024, nello storico Arsenale di Venezia. È una location unica, storica e affascinante perché simbolo del dominio marittimo della Repubblica Serenissima, che nei cinque giorni della kermesse si trasforma in suggestiva cornice per le 300 barche esposte, ormeggiate in un bacino acqueo di 55.000 metri quadrati che dispone di oltre 1.100 metri lineari di pontili.

Gli spazi espositivi, distribuiti tra antichi padiglioni restaurati e aree all'aperto, creano un'atmosfera immersiva per i visitatori​​​​, che potranno apprezzare le proposte delle 270 aziende partecipanti, cantieri nautici ma anche tanti altri brand che per le barche propongono accessoristica, motori, soluzioni di portualità, servizi connessi al turismo nautico e tanto altro. Il Salone Nautico di Venezia rappresenta quindi un'ottima opportunità per scoprire le ultime novità e tendenze del mercato, con una forte presenza del Made in Italy, riconosciuto come punto di riferimento per gli armatori di tutto il mondo​​​​.

Questo evento fortemente voluto dal Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e dalla sua Giunta - è promosso dal Comune di Venezia, realizzato attraverso la società Vela Spa in collaborazione con la Marina Militare Italiana - è sicuramente cresciuto nel tempo, superando di slancio la mancata edizione del 2020, causa pandemia, e assumendo man mano un suo ruolo rilevante fra le rassegne nautiche. Per questo attira appassionati e professionisti del settore da tutto il mondo.

L'edizione 2024 del Salone Nautico di Venezia darà particolare rilievo al tema della sostenibilità ambientale. Verranno presentate innovazioni nel campo delle propulsioni elettriche, ibride e a idrogeno, con un focus sulla riduzione dell'impatto ambientale della nautica da diporto e dei trasporti marittimi. Un tema questo, particolarmente sentito a Venezia dove navigano più di mille fra barche da carico, taxi e mezzi pubblici, oltre agli innumerevoli natanti privati, che ne fanno uno dei siti col più alto traffico via mare al mondo.

Il Wood Village sarà una delle grandi novità dell’edizione 2024 della rassegna, un'area dedicata alle barche in legno costruite dai cantieri veneziani, che vuole celebrare la tradizione artigianale e le eccellenze locali​​​​.

A proposito di cultura nautica, il Salone Nautico di Venezia non è però solo un'esposizione di imbarcazioni e di materiale nautico, ma offre anche un ricco programma di eventi collaterali che mirano a istruire sia i diportisti sia gli addetti ai lavori sulle tendenze e sulle tecnologie in via di sviluppo per il settore. Sono previsti oltre 50 eventi culturali e di approfondimento, tra cui convegni, conferenze e laboratori didattici per bambini e famiglie. Particolare attenzione sarà dedicata alla salute del mare e alle nuove tecnologie per la propulsione sostenibile​​.

Nei cinque giorni di apertura di questa fiera della nautica, ci sarà spazio anche per gli sport acquatici con esibizioni e prove in acqua. Nell'area del Bacino di Carenaggio Medio, i visitatori potranno assistere a dimostrazioni e partecipare a prove in acqua di SUP, surf e foil elettrici. Per ricaricare le batterie di tutte queste attrezzature in modo ecologico inoltre, sono installati pannelli fotovoltaici galleggianti.

Il Salone Nautico di Venezia 2024 si preannuncia come un evento da non mancare per tutti gli appassionati del mare e della nautica. Con una combinazione unica di innovazione, tradizione e sostenibilità, anche l'edizione di quest'anno promette di offrire al visitatore un'esperienza unica, proprio in virtù della sua location, indubbiamente fra più affascinanti del mondo.

Maggiori informazioni e per acquistare i biglietti, consigliamo di visitare il sito ufficiale del Salone Nautico di Venezia​​.

PREVIOUS POST
30°Velista dell'anno FIV: assegnati a Genova gli Oscar della Vela Italiana
NEXT POST
Onda Classica – Tigullio, Incontro d'Epoche, le barche vincitrici