Home > Comunicazione > Press Mare > Cannes Yachting Festival: ore decisive per decidere se farlo

Cannes Yachting Festival: ore decisive per decidere se farlo

 Stampa articolo
Cannes Yachting Festival
Cannes Yachting Festival

Continuiamo, come tutti, a seguire con estrema attenzione l’evoluzione della pandemia. Il numero dei contagi, che avevano giustificato la fine del lungo, lunghissimo periodo di lockdown, negli ultimi giorni è tornato pericolosamente a crescere anche da noi, in Italia, ma soprattutto nel resto d’Europa. Romania, Croazia, Malta, Germania, Grecia, Svezia, Inghilterra, Spagna… i focolai si vanno diffondendo a macchia di leopardo, in maniera trasversale, indicando chiaramente che la battaglia contro il Coronavirus non è affatto vinta.

advertising

Stessa sorte tocca alla Francia, dove, anzi, la situazione sembra prendere una piega forse anche più preoccupante che altrove: fra ieri e l’altro ieri, cioè in due giorni, sono stati registrati circa 6.300 nuovi casi.

Cannes Yachting Festival
Cannes Yachting Festival

Numeri che preoccupano tutti, ma ai quali stiamo guardando con particolare attenzione noi addetti ai lavori della yacht industry. In Francia, a Cannes, dal 8 al 13 settembre, fra quattro settimane scarse, si dovrebbe infatti svolgere, come sempre, uno dei più importanti boat show dell’anno nautico, il Cannes Yachting Festival. Una rassegna molto attesa e solitamente molto affollata di cantieri produttori di barche ed espositori di accessori e servizi, ma soprattutto di pubblico che acquista barche.  Per questo, in quanto primo salone nautico internazionale del calendario, in grado di fornire una chiara indicazione circa quello che sarà il business del settore nel 2021.

Reed Exhibition, la società che organizza il Cannes Yachting Festival e che fino a pochi giorni fa ha comunicato la granitica volontà di andare avanti, alla luce degli ultimi accadimenti e dell’escalation preoccupante del numero dei contagi, sembra oggi invece vacillare. E lo fa diffondendo una lettera a tutti gli espositori che vi riportiamo di seguito, con la quale viene chiesto proprio a questi ultimi di dare indicazioni circa il sentimento della clientela nei confronti del Cannes Yachting Festival 2021. In pratica: prevedete i vostri clienti verranno a Cannes a vedere le barche oppure no?

Una volta entrati in possesso della lettera, che è stata inviata oggi alle 12,00, abbiamo fatto un rapido giro di telefonate per capire anche noi qual è il mood degli addetti ai lavori e le indicazioni che abbiamo ottenuto sono state nella maggior parte dei casi abbastanza negative. Se si dovesse svolgere, l’edizione 2021 del Cannes Yachting Festival potrebbe essere non solo ad affluenza molto ridotta ma soprattutto anche locale, con pubblico proveniente dalla sola Costa Azzurra. Ci chiediamo tutti: vale la pena andare avanti?

Fabio Petrone

Cannes Yachting Festival
Cannes Yachting Festival

Gentile Espositore,

Gli ultimi annunci del governo francese riguardanti il divieto di organizzare eventi destinati a più di 5.000 persone, e le misure di quarantena decise dal Regno Unito, hanno sollevato molti interrogativi sull'effettiva apertura del Cannes Yachting Festival.

Come consentito dalla nuova legge francese, in quanto organizzatori della rassegna, abbiamo chiesto un'esenzione al prefetto responsabile della regione di Cannes. A prescindere da questa decisione amministrativa, però, la cosa più importante da capire è l'effettiva partecipazione di visitatori alla rassegna.

Voi e le vostre le vostre organizzazioni avete rapporti diretti ed esclusivi con i vostri clienti e potenziali clienti, che vi permettono di avere una chiara visione circa la loro intenzione di venire a Cannes. Vorremmo pertanto chiedere, ancora una volta, il vostro parere, per scoprire se, nel contesto attuale, siete favorevoli o sfavorevoli allo svolgimento del boat show.

Dettaglio importante: un parere negativo non sarà considerato come una richiesta di rinuncia alla partecipazione da parte vostra e, in caso di annullamento dello spettacolo, si applicheranno tutte le disposizioni previste nelle nostre lettere del 1 ° e 30 giugno 2020.

Cercheremo di contattarvi telefonicamente durante la giornata, ma potrete anche risponderci direttamente tramite email.

Vi ringraziamo anticipatamente per la vostra collaborazione

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare