Home > Compagnie di navigazione > Tirrenia > Tirrenia portabandiara della cultura e dell'economia sarda

Tag in evidenza:

Tirrenia portabandiara della cultura e dell'economia sarda

 Stampa articolo
la m/n Athara, della Tirrenia
la m/n Athara, della Tirrenia

Olbia, 21 Aprile 2016. Onorato Armatori conferma la scelta di valorizzare il legame con il territorio Sardo facendo delle proprie navi delle ambasciatrici dei valori della Sardegna, attraverso l’incontro con una gastronomia ricca, peculiare e autentica.

Debutta in questa stagione anche a bordo di Tirrenia l’enogastronomia sarda in collaborazione con Ligabue - un gruppo che fa dell’eccellenza e dell’autenticità della ristorazione la sua bandiera -già avviata da tempo da Moby. Oggi a bordo della M/N Athara è stata presentata “l’anteprima” con “Sapori di Sardegna”, evento dedicato alle aziende sarde che forniscono i prodotti tipici del territorio che contraddistinguono i menù a bordo della flotta Tirrenia, con presentazioni e

degustazioni dei prodotti di alcune delle principali aziende del territorio.

Hanno infatti presentato i loro prodotti Arborea (primo polo produttivo del comparto lattierovaccino in Sardegna), la fratelli Uccula, Su Sirboni (salumi), AC Tutto Pasta (il Pastificio Artigianale Sardo), La Casa del grano, i dolci di Corronca, e Stefano Rocca che porta a bordo la sua straordinaria bottarga. Per i vini sono presenti Cantina del Vermentino – Monti, Depperu, Gabbas, Cantina Santadi, Agiolas.

A dare il la, sono stati il Presidente di Tirrenia CIN, Pietro Manunta, e l’Amministratore Delegato di Tirrenia CIN, Massimo Mura.

«Con Sapori di Sardegna – sottolinea Pietro Manunta, Presidente di Tirrenia Cin – ci siamo posti tre obbiettivi: il primo è qualificare sempre di più l’offerta a bordo delle nostre navi per dare agli ospiti il massimo comfort, il secondo legare sempre di più Tirrenia ai valori della Sardegna, il terzo essere il vettore privilegiato di questa terra meravigliosa. La nostra scelta di promuovere l’enogastronomia e il settore agroalimentare sardi è un’opzione fondamentale, un segno di qualificazione della vita a bordo, anche grazie alla storica collaborazione del Gruppo Onorato Armatori con la società di catering industriale Ligabue».

A illustrare i prodotti, raccontare le ricette e condurre lo show cooking è stato chiamato Carlo Cambi, il critico gastronomico de La Prova del Cuoco (Rai 1) autore del best seller enogastronomico Il Mangiarozzo e uno dei più noti narratori del cibo.

«Ho accettato con entusiasmo – dice Carlo Cambi – l’invito di Tirrenia perché è la prova di come la gastronomia sia il più potente veicolo di racconto di un territorio. Unire la rinnovata efficienza e qualità di Tirrenia, ma anche il mito della nave, alla tradizione di un territorio unico come la Sardegna è una straordinaria occasione di valorizzazione dei prodotti dell’isola, ma per chi sale a bordo è anche il felice incontro con sapori autentici. Offrire ai tavoli di Tirrenia i profumi, le ricette e i sapori dell’isola fa del viaggio in nave un’esperienza e conferma l’opzione di Tirrenia di qualificare al massimo livello la propria offerta».

A latere dell’iniziativa il Presidente, Pietro Manunta e l’AD di Tirrenia-Cin, Massimo Mura, hanno presentato la partnership stretta di recente con CIPNES, il Consorzio Industriale Provinciale Nord Est Sardegna Gallura, piattaforma polifunzionale per lo sviluppo delle filiere produttive delle Sardegna articolata su un programma di marketing territoriale, percorsi formativi e di valorizzazione delle attività produttive attraverso focus sulle filiere agroalimentari, produzioni

dell’artigianato artistico e produzioni e servizi del distretto nautico.

«La scelta di sottoscrivere questo accordo con CIPNES – sottolinea Massimo Mura, Amministratore Delegato di Tirrenia Cin – ci permette di rafforzare il rapporto con i produttori agroalimentari sardi non solo nell’area del consumo e dell’acquisto ma anche in quella della logistica per l’esportazione e la vendita dei prodotti oltre mare, che consideriamo un’opportunità unica».

Moby, Tirrenia-CIN e Toremar sono compagnie del gruppo Onorato Armatori, leader del trasporto marittimo passeggeri e merci da cinque generazioni. Primo al mondo per numero di letti e primo in Europa per capacità passeggeri, il gruppo occupa fino a 4.000 dipendenti, tutti italiani, inclusi gli stagionali. Con le tre compagnie, il gruppo Onorato collega Sardegna, Sicilia, Corsica, Arcipelago Toscano e Tremiti con 47 navi, tutte bandiera italiana, con 41.000 partenze per 30 porti programmate per il 2016. I Fast Cruise Ferries del gruppo sono tra i primi al mondo per qualità: Moby è stata insignita del Sigillo di Qualità 2015/2016 e della prestigiosa Green Star sulle tre navi ammiraglie. Il gruppo Onorato ha inoltre una flotta di 17 rimorchiatori di ultima generazione che forniscono in nove porti italiani servizi quali assistenza alle manovre delle navi in porto e attività di salvataggio. Tramite la controllata Sinergest, Moby gestisce inoltre la stazione marittima Isola Bianca nel porto di Olbia.