Seconda giornata del Campionato Europeo di windsurf Techno 293

Seconda giornata del Campionato Europeo di windsurf Techno 293

Seconda giornata del Campionato Europeo di windsurf Techno 293

Sport

20/04/2022 - 20:43
advertising

Dopo il sole e le condizioni adrenaliniche della prima giornata, il Campionato Europeo di windsurf Techno 293 fa i conti con le bizze del vento. Prima forte, persino troppo, poi tanto debole da decretare con largo anticipo la fine delle ostilità.

 Consultate le previsioni meteo, il comitato di regata presieduto da Giorgio Battinelli e Margherita Frau aveva già deciso di giocare d'anticipo, fissando alle ore 11 l'inizio delle ostilità. Ma, ad accogliere i Plus e l'Under 17 maschile – prime categorie a guadagnare il campo di regata, sono stati il mare molto mosso e un vento umido e freddo da scirocco, che nel prepartenza ha toccato i 18 nodi.

 I Plus, i più esperti della flotta, hanno comunque completato una prova di carattere che, con diversi capovolgimenti di fronte, ha visto protagonisti gli stessi regatanti della prima serie di prove. In campo maschile, vittoria del greco Grigorios Stathopoul davanti al cipriota Iakovos Christofidis e a Giorgio Falqui Cao, che resta comunque al vertice della classifica dopo quattro regate anche se con margine ridottissimo.

Tra le ragazze, Angelina Medde ha prevalso su Anita Soncini e Veronica Poledrini, rafforzando il primato in graduatoria.

 Nulla da fare invece per l'Under 17 maschile: la prima regata è stata annullata al termine del secondo bordo per un deciso salto di vento, che avrebbe reso necessario un lungo e complesso riposizionamento del campo di regata.

Il vento è successivamente calato del tutto, azzerando le speranze anche degli Under 13 e 15 che avevano atteso in spiaggia la chiamata in mare. E l'ingresso del grecale è stato tanto improvviso quanto di breve durata.

 "Come succede moto spesso alle regate, si possono verificare condizioni particolari e, pur essendo locali, non veniamo avvantaggiati", le parole di Angelina Medde, "ieri, come oggi, è stata fondamentale la lettura del campo di regata anche se stamattina il vento è salito improvvisamente di intensità nel prepartenza, quindi è risultato decisivo regolare bene la vela anche all'ultimo. Molto bello il duello con la mia rivale Anita Soncini, anche se temo il rientro della greca Emilia Kosti, che ho trovato molto forte agli ultimi Mondiali in Turchia".

Per domani, il comitato ha previsto la prima partenza sempre alle ore 11, con l'obiettivo di portare a termine quattro regate.

advertising
PREVIOS POST
Baglietto e Bertram: il leggendario marchio americano sbarca in Europa
NEXT POST
Tutti marinai per le Pin Up Sailor di Artemare Club