Home > Cantieri > Y-40 The Deep Joy > Alice Cattaneo firma la prima mostra fotografica subacquea in Y-40

Tag in evidenza:

Alice Cattaneo firma la prima mostra fotografica subacquea in Y-40

 Stampa articolo
Alice Cattaneo e la prima mostra fotografica subacquea in Y-40
Alice Cattaneo e la prima mostra fotografica subacquea in Y-40

È stata aperta nello scorso mese di dicembre, tra le pinneggiate della Sirena Ilaria Molinari e i tuffi dell'uomo dei record, Umberto Pelizzari, la mostra fotografica subacquea in Y-40 dell'apneista Alice Cattaneo.

advertising

“È stato un vero successo” racconta l'architetto Emanuele Boaretto, ideatore e progettista della struttura, “Nel 1° mese di apertura, la mostra è già stata visitata da circa 5.000 subacquei ed apneisti in immersione che, Gopro alla mano, hanno immortalato le immagini sott'acqua, e da circa 10.000 turisti delle Terme Euganee che, complici le feste natalizie, sono giunti da tutta Italia a visitare la struttura. La mostra ha fatto da sfondo al luminoso albero di Natale di 14 metri a dicembre e qualche giorno fa alla 1^ presentazione subacquea di un libro”.

La Mostra Subacquea Fotografica più profonda del mondo, è composta da 11 scatti di immagini del mondo sottomarino (70 x 100cm), disposti all'interno della struttura da Guinness sino ai -42 metri, visibili da tutti i subacquei ed apneisti che si cimentano nell'impresa della discesa in acqua e parzialmente dai visitatori “all'asciutto” che entrano nel tunnel panoramico sommerso a -5 metri.

Alice Cattaneo, da sempre appassionata di fotografia, istruttrice subacquea, apneista e compagna del campione di apnea Andrea Zuccari, da anni attiva nel campo della fotografia subacquea, ha portato in immersione nella struttura da Guinness dei Primati i suoi scatti su diverse tipologie di soggetti umani in immersione, per lo più apneisti, componendo una serie di foto in cui la sua fantasia si è unita alla passione per il mare in un connubio di colore spettacolare ed apprezzato.

Le foto, scattate nel mare di Sharm el Sheikh dove Alice vive per alcuni mesi l'anno e dove lavora all'interno di Freediving World Apnea Center, ideate dalla Cattaneo per l'ambientazione della composizione fotografica e l'angolazione della foto, l'hanno vista in alcuni casi diventare protagonista della scena.

“Dopo aver visitato l'Y-40 ed aver conosciuto i proprietari, - spiega la stessa Cattaneo - abbiamo deciso di dare una maggiore esposizione alle foto scattate nel mare egiziano, organizzando la mostra fotografica più profonda al mondo. Il mio sogno è da tempo quello di collaborare con grosse aziende con le quali effettuare shooting fotografici subacquei per campagne pubblicitarie che possano avere l'acqua come leit motiv”.

L'esposizione resterà aperta e visitabile fino alla fine di febbraio 2017.

Le ultime notizie di oggi