Home > Team > Soldini Maserati > Maserati e Soldini sono pronti per il Record della Manica

Tag in evidenza:

Maserati e Soldini sono pronti per il Record della Manica

 Stampa articolo
Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini pronti a prendere il via per il Record della Manica
Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini pronti a prendere il via per il Record della Manica

FLASH NEWS – 21 aprile 2021 13.45 CET

advertising

Giovanni Soldini e il Team di Maserati Multi 70 sfideranno il MOD 70 inglese PowerPlay, con skipper Ned Collier Wakefield, in un match race ad alta velocità durante il tentativo di record da Cowes a Dinard. I due trimarani si sono già confrontati in svariate regate negli ultimi anni e hanno concordato di partire insieme da Cowes domattina, rendendo la sfida ancora più emozionante.

La partenza è prevista per domani, giovedì 22 aprile, alle 9.00 GMT (11.00 ora italiana). A bordo del trimarano italiano Soldini naviga con Vittorio Bissaro, Guido Broggi, François Robert, Carlos Hernandez Robayna e Matteo Soldini.

L’attuale record dei multiscafi è di Lloyd Thornburg e Brian Thompson, fissato a bordo del MOD 70 Phaedo3 nel 2015: 4 ore, 48 minuti e 57 secondi, con una velocità media di 28,66 nodi.

Maserati e Soldini sfideranno PowerPlay in un match race per il Record della Manica
Maserati e Soldini sfideranno PowerPlay in un match race per il Record della Manica

Maserati e Soldini sono pronti per il Record della Manica

Giovanni Soldini e il Team di Maserati Multi 70 sono pronti a prendere il via per tentare di conquistare il Record della Manica: 138 miglia da Cowes (UK) a Dinard (FR). La partenza è prevista per domani, giovedì 22 aprile, alle 9.00 GMT (11.00 ora italiana). A bordo del trimarano Soldini naviga con un equipaggio di 5 velisti esperti: Vittorio Bissaro, Guido Broggi, François Robert, Carlos Hernandez Robayna e Matteo Soldini.

L’attuale record dei multiscafi è di Lloyd Thornburg e Brian Thompson, fissato a bordo del MOD 70 Phaedo3 nel 2015: 4 ore, 48 minuti e 57 secondi, con una velocità media di 28,66 nodi. Phaedo3 ha battuto di solo 25 minuti il primato stabilito pochi mesi prima da Lending Club 2, (ex Groupama 3, attualmente IDEC SPORT), maxi trimarano di 105 piedi con una lunga lista di vittorie e record sul suo curriculum, tra cui il Trofeo Jules Verne.

«Non è un record facile», spiega Soldini, «la rotta è breve e insidiosa ed è fondamentale mantenere una velocità media molto elevata. Dobbiamo cercare di uscire in fretta dal canale del Solent, dove ci sono 12 nodi di vento in poppa, poi potremo spingere al massimo nella Manica con 25 nodi al lasco da est-sud-est. Un altro punto critico sarà sul finale: avvicinandoci a Dinard dovremo fare dei passaggi molto vicini a isole e scogli, senza però allontanarci troppo dalla rotta diretta. Tante manovre e poco margine di errore: siamo carichi e concentrati, e ce la metteremo tutta!»

Il Cowes-Dinard rappresenta il secondo dei tre record nel Canale della Manica presenti nel programma sportivo di Maserati Multi 70: il 16 aprile il Team ha conquistato il Plymouth-La
Rochelle (12 ore, 15 minuti e 21 secondi) e, se le condizioni lo permetteranno, nelle prossime settimane tenterà di battere il record del Fastnet Original Course (da Cowes a Plymouth, passando per il faro di Fastnet, a sud dell’Irlanda).
 

Le ultime notizie di oggi