Home > Servizi > ARTEMARE > Adriatica la barca dei Velisti per Caso a Porto Santo Stefano

Tag in evidenza:

Adriatica la barca dei Velisti per Caso a Porto Santo Stefano

 Stampa articolo
Adriatica la barca dei Velisti per Caso a Porto Santo Stefano
Adriatica la barca dei Velisti per Caso a Porto Santo Stefano

Rossa fiammante, con grande scritta “Adriatica” sul mascone di dritta e di sinistra, la famosa barca armata a sloop di Syusy Blady e Patrizio Roversi delle trasmissione televisive “Velisti per Caso” è atterrata a Porto Santo Stefano. E’ proprio il caso di dire quanta acqua è passata sotto i ponti o meglio sotto il suo scafo da quando è stata messa in mare, il 29 settembre di 20 anni fa e da quel varo l’imbarcazione è diventata grande protagonista in tanti mari del mondo. Adriatica è lunga 21,34 metri e larga 5,45 metri e ha 7un pescaggio di 4 metri, le vele principali sono una randa di mq. 86 ed un genoa avvolgibile di mq. 113, mentre lo spinnaker misura 360 metri quadri.

advertising

Per molto tempo è stata un vero e proprio studio televisivo galleggiante, dotata di due imponenti antenne sferiche sull’albero di poppa in grado di collegare in ogni momento via satellite l’equipaggio al quartier generale. Ha 5 cabine doppie e triple e 5 bagni. Ad Artemare Club piace ricordare i tanti mari solcati da Adriatica Innanzi tutto va ricordato il Giro del Mondo mediatico partito da Marina di Ravenna il 4 febbraio 2002 e lì conclusosi il 30 maggio 2004. Dopo le fatiche di questa prima impresa mondiale nel 2005 ha preso parte all’annuale edizione del Giro d'Italia a Vela di Cino Ricci al seguito della carovana attraverso la penisola, nell’ autunno dello stesso anno ha aderito a un progetto didattico scientifico dell’Istituto di Fisica Nucleare “Fisica in barca” a disposizione di studenti e professori effettuando in tanti porti italiani esperimenti e dimostrazioni di fisica e astrofisica, in navigazione e a terra fino al Festival della scienza di Genova. Dal dicembre 2006 al maggio 2007 si è lanciata in un'altra impresa memorabile, ripercorrendo il viaggio di Charles Darwin in Sudamerica. “La Rossa dei Mari” negli anni successivi si è dedicata ad altre imprese, prediligendo per un po' i mari più vicini a casa, collaborando ancora con l'Istituto di Fisica Nucleare e con il CERN e nel 2009 ha girato lo stivale in compagnia di ENEL e La Fabbrica per parlare di energia ai ragazzi delle scuole medie superiori d'Italia. Nel 2008 ha navigato il Mare Nostrum accompagnata da scrittori e artisti partecipando alla manifestazione I Porti del Mediterraneo e sempre quell'anno non ha lasciato in disparte i più piccoli, dedicandosi completamente a loro durante l'iniziativa Mini Vulcanologi, organizzata in collaborazione con l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Oltre agli aspetti più scientifici, Adriatica ha anche accompagnato Syusy e Patrizio alla scoperta dei Popoli del mare, per realizzare l'omonimo programma televisivo andato in onda sul canale Yacht&Sail di Sky  e per non farsi mancare niente, nell'estate del 2009 i due Velisti per Caso l'hanno anche portata sulla Rotta dei Fenici, accompagnando per qualche giorno le barche che hanno partecipato alla Route du Jasmin. Nel 2013 Adriatica ha celebrato l'anniversario della nascita di Antonio Pigafetta, navigatore e cronista di bordo che partecipò e portò a termine il primo giro del mondo a vela della storia, quello di Magellano. In questi ultimi anni ha veleggiato prevalente in prossimità delle nostre coste e di recente ha lanciato la campagna “Un'estate al mare: cercasi spiagge accessibili a tutti!” un’iniziativa per scoprire nei nostri 7.000 km quasi di spiagge al mare, al lago o sul fiume con circa 7.000 stabilimenti balneari quelli veramente accessibili a tutti.

Da parte di Artemare Club mari calmi e venti leggeri ad Adriatica  barca dei velisti più simpatici e semplici al mondo!

Le ultime notizie di oggi