Home > Servizi > ARTEMARE > Tre Maremmani alle regate di Coppa America, dal 15 gennaio tutti in TV

Tre Maremmani alle regate di Coppa America, dal 15 gennaio tutti in TV

 Stampa articolo
I Team della America's Cup 2021
I Team della America's Cup 2021

Si, ricorda Artemare Club che la Maremma ha tre suoi uomini nella prossima America’s Cup, uno degli eventi sportivi più importanti e prestigiosi che andranno in scena nel 2021 da non perdere, il trofeo più antico al mondo che sarà messo in palio nei primi tre mesi del nuovo anno nella baia di Auckland - Nuova Zelanda, dove si regaterà per tutto l’inverno boreale, estate per loro, con la speranza che ad alzare al cielo il titolo saranno loro tre “contradaioli marittimi” dal nome latino della Maremma, insieme ai tanti altri del  Team Luna Rossa Prada Pirelli, con l’imbarcazione “volante” italiana partecipante alla sfida della  36^ edizione dell’Americas’s Cup presented by Prada.

advertising

La regata delle regate si terrà ad Auckland in Nuova Zelanda dal 6 al 21 marzo 2021, preceduta dalla Prada Cup, in programma dal 15 gennaio al 22 febbraio, durante la quale sarà decretato il team che sfiderà Emirates Team New Zealand. I tre Maremmani che ci faranno sognare sono Maximiliano Maximiliano Valli  nato nel 1977 a Populonia in Toscana, l’antico porto etrusco, carpentiere con la passione per il calcio entra nel mondo della vela come apprendista del team Luna Rossa nel maggio del 2000,  esperienza che lo porta a dare un cambio radicale alla sua vita ed iniziare il viaggio che lo condurrà alla partecipazione di due America’s Cup consecutive con Luna Rossa nel 2003  e nel 2007 e alla vittoria della coppa con il Team Oracle nel 2010, è stato per molti anni “Floor Manager” della veleria North Sails a Valencia e velaio per numerosi team in differenti circuiti Tp52, Rc44, Maxi, Swan, nel 2018  rientra in contatto con Luna Rossa per il progetto Tp52 e l’inizio del progetto AC75, questa è la sua quinta Coppa America, Marco Capitani di Porto Santo Stefano disegna le vele per conto di North Sails, da molti anni segue come Sail Designer e direttamente in acqua come Performance Coach i più importanti programmi da regata Grand Prix e One Design TP52, Maxi72, RC44, Farr40, Melges32, Melges20.Dopo quella del 2000, 2003 e 2007, questa sara’ la quarta Coppa America con Luna Rossa, Stefano De Pirro anche lui santostefanese è fisioterapista di Luna Rossa ma molto conosciuto nel mondo del tennis avendo seguito grandi tennisti in giro per il mondo, i recuperi dei velisti di Luna Rossa per il grande grande dispendio di energie nelle competizioni saranno anche anche merito suo.

Ma la Maremma è la culla e anche la casa della Coppa America,  è stata frequentata spesso da velisti e architetti famosi della sua storia come Germán Frers, Dennis Conner, Doug Peterson e Olin Stephens e poi Ernesto Bertarelli, l’italo svizzero noto al grande pubblico per aver vinto con il team Alinghi le edizioni 2003 e 2007 della America’s Cup, il suo rapporto viscerale con questo sport  pare dovuto alla sua giovinezza vissuta all'Argentario e il nome "Alinghi"  Ernesto e la sorella Donatella anche lei velista lo avevano inventato durante le vacanze nel Promontorio, una parola inventata apposta durante l'infanzia incomprensibile per gli adulti. Patrizio Bertelli, da più di vent’anni con Luna Rossa nella Coppa America, è spesso a Porto Santo Stefano dove fa riparare la sua flotta di barche d’epoca, con alcune di loro partecipa alle regate del Promontorio. A Porto Ercole due anni fa per il  I° Memorial Edoardo Donati si sono ritrovati  il Patron di Luna Rossa, Max Sirena, Torben Grael, Ilian Percy, Francesco De Angelis, Matteo Plazzi, Pietro D’Ali, Michele Tognozzi, Francesco Marray, Giulietto Giovanella, Maxime Albercht, Paolo Bassani, Andrea Casimirri e tanti altri famosi velisti per essere vicini a Silvana Donati moglie di Edoardo velista portecolese scomparso prematuramente, Edo per gli amici, rigger molto quotato che aveva preso parte a diverse edizioni di Coppa America e con gli svedesi di Artemis nell’edizione 2017 di Bermuda. The last but non the least è da ricordare lo Yatch Club a Punta Ala che conserva la Louis Vuitton vinta da Luna Rossa nell’edizione 2000 della Coppa Amerca con le imabrcazioni ITA 45 e ITA 48.

Inizia così venerdi 15 gennaio prossimo la Prada Cup Challenger Selection ad Auckland, Nuova Zelanda, per determinare quale delle squadre Challenger affronterà il Defender Emirates Team New Zealand nella "36a Coppa America presentata by Prada perché per vincere l'America's Cup devi conquistare prima la Prada Cup. I Round Robins si svolgeranno dal 15 al 24 gennaio e saranno seguiti dalle semifinali dal 29 gennaio al 2 febbraio. La Finale Prada Cup, che determinerà il Challenger che affronterà il Defender Emirates Team New Zealand nel Match, si correrà dal 13 al 22 febbraio. Il programma delle gare per i Round Robins e le semifinali prevede due gare al giorno.  

Si incomincerà con la Prada Cup, che scatterà il 15 gennaio. All’evento parteciperanno l’italiana Luna Rossa, la britannica Ineos UK, la statunitense American Magic. Fino al 24 gennaio queste realtà si fronteggeranno in un round robin, al termine del quale la prima classificata verrà direttamente promossa alla finale della Prada Cup mentre le altre due realtà si incroceranno (al meglio delle sette regate, dal 29 gennaio al 2 febbraio) per accedere all’atto conclusivo. La finale della Prada Cup, al meglio delle tredici regate, è prevista dal 13 al 22 febbraio. Il team vincitore andrà così ad affrontare Team New Zealand, detentore del trofeo, per la conquista della 36ma America’s Cup, in programma dal 6 al 15 marzo.

Tutti in TV e tutti velisti per le dirette tv Rai Due e su Sky Sport e per quelle streaming su Rai Play e su Sky Go, oltre che su Now TV!

Le ultime notizie di oggi