Home > Regate > J24 - Associazione Italiana di classe > Prosegue il Circuito zonale 2016 della Flotta J24 sarda: Vigne Surrau passa al comando

Tag in evidenza:

Prosegue il Circuito zonale 2016 della Flotta J24 sarda: Vigne Surrau passa al comando

 Stampa articolo
Circuito zonale 2016
Circuito zonale 2016

Con altre sei regate disputate regolarmente nel week end appena concluso, prosegue con successo nello splendido specchio acqueo antistante il porto di Arbatax  la seconda tappa del Circuito zonale 2016 della Flotta sarda J24: grazie a tre vittorie di giornata, due secondi ed un settimo posto,  Ita 405 Vigne Surrau si è portato al comando della classifica provvisoria stilata dopo nove prove e due scarti (Club Nautico Arzachena, 15 punti; 4,5,4,1,1,2,7,1,2). Il J24 gallurese che deve fare momentaneamente a meno del timoniere Aurelio Bini ma che sembra aver ritrovato ugualmente la sua forma migliore con Nicola Campus ed Evero Nicolini, ha superato di misura Ita 420 Lybissonis armato da Daniele Bigozzi e Antonello Ciabatti (CV Windsurfing Club Cagliari, 16 punti; 3,1,1,4,4,3,2,2,8 i parziali) e di 4 punti Ita 431 Lega Navale Carloforte armato e timonato da Davide Gorgerino (19 punti; 1,2,3,7,2,5,4,4,3). Le altre vittorie di giornata sono state firmate da Ita 241 Libarium armato da Roberto Dessy e timonato da Davide Schintu (con Carlo Conte alla tattica), protagonista di una doppietta (CVWCC, 21 punti; 2,4,8,2,7,1,1,6,5) e dal velocissimo Ita 443 Aria della LNI Olbia e timonato da Marco Frulio (23 punti; 7,6,2,5,5,4,3,3,1), rispettivamente quarto e quinto classificato.

Anche in questo secondo fine settimana è stata molto apprezzata da tutti gli equipaggi l’ospitalità,  l’organizzazione, la gentilezza e la disponibilità del Circolo Nautico Abatax (www.circolonauticoarbatax.it) che, anche se all’esordio nell’ospitare una tappa del Circuito Zonale J24, è stato sicuramente promosso a pieni voti, complice anche l’entusiasmo di Lucio Balzano che si è attivato tantissimo per la buona riuscita dell’evento, una cena squisita offerta a tutti i regatanti dagli Organizzatori, lo splendido panorama offerto dal litorale di Arbatax e la possibilità di assistere dal molo all’uscita delle barche.

Il campo di regata non ha permesso ai tattici molteplici scelte: il lato destro del campo, infatti, era nettamente favorito sia di bolina che di poppa non solo a causa di una rotazione legata alla morfologia della costa, ma anche perché su quel lato spesso il vento aveva un'intensità superiore.- ha spiegato Marco Frulio - “Sabato abbiamo regatato con vento da sud-est con intensità tra i 7 e i 10 nodi. Domenica, invece, eccezion fatta per la prima prova, il vento ha avuto un'intensità tra i 10 e i 15 nodi. In entrambi i giorni, il mare è stato caratterizzato da onda lunga che ha richiesto ai timonieri una grande attenzione nella conduzione della barca.”

Prossimo ed ultimo appuntamento con la seconda tappa del Circuito zonale della Flotta sarda J24 è fissato, sempre ad Arbatax, per domenica 8 maggio.

Da venerdì 22 a lunedì 25 aprile, invece, la Flotta Italiana J24 e una forte rappresentanza straniera si sposteranno nelle acque labroniche per disputare la seconda tappa del Circuito Nazionale del monotipo più popolare al mondo progettato da Rod Johnstone.

Archiviata la prima manche, vinta da ITA 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno (in equipaggio con Simone Scontrino, Francesco Picaro, Alfredo Branciforte e Francesco Linares) e organizzata da Nettuno Yacht Club in collaborazione con la LNI sez. di Anzio, il Circolo della Vela di Roma, il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo e la Marina di Nettuno, il Circuito 2016 che assegnerà l’ambito Trofeo J24 e che quest’anno sarà articolato su sei tappe da aprile a novembre, proseguirà con le regate organizzate nell'ambito della Settimana Velica Città di Livorno, dalla Lega Navale Sezione di Livorno (livorno@leganavale.it) in collaborazione con l'Accademia Navale Sezione Velica di Livorno e l’Associazione Nazionale Classe J/24, sotto l’egida della Federazione Italiana Vela.

Il programma prevede per venerdì 22 il perfezionamento delle iscrizioni, le stazze (controlli e stazze preventivi volontari avranno luogo presso lo Porticciolo San Leopoldo in Accademia Navale) e il peso degli equipaggi. Sabato si concluderanno le operazioni relative alle iscrizioni, e, dopo la cerimonia di apertura e lo Skipper Meeting, avranno inizio le regate (primo segnale d’avviso ore 12). Le prove (ne sono previste nove, di massima a bastone con boa di disimpegno sulla bolina Livorno – Accademia Navale – Porticciolo San Leopoldo) proseguiranno domenica e lunedì. La manifestazione si concluderà con la cerimonia delle premiazioni. Il segnale d’avviso è previsto alle ore 12 di ogni giorno di regata, salvo diversa comunicazione del CdR e il 25 aprile non sarà dato nessun segnale d’avviso dopo le ore 15,30. Le barche saranno ormeggiate nel porticciolo San Leopoldo.

Sono previsti diversi eventi collaterali fra i quali una cena di benvenuto ai regatanti (nella serata di sabato) e una spaghettata domenica (alle ore 17,30) presso il Circolo Sottufficiali adiacente al Porticciolo San Leopoldo.

Le ultime notizie di oggi