Home > Cantieri > BD Yachts > BD56: svelati nuovi dettagli del crossover della vela

Tag in evidenza:

BD56: svelati nuovi dettagli del crossover della vela

 Stampa articolo
BD56
BD56

Il cantiere spagnolo BD Yachts è lieto di rivelare ulteriori dettagli sul BD56, l’esclusivo progetto che condensa tutti i vantaggi della navigazione a vela e di quella a motore in un originale, lussuoso e raffinatissimo “SUV del mare”

BD Yachts – Facendo seguito al comunicato stampa di gennaio 2016, relativo al lancio dell’innovativo progetto BD56 – in collaborazione con Tià Simó Naval Architect - BYDGROUP – designer ed architetto navale del progetto - svela oggi ulteriori esclusivi dettagli dell’imbarcazione e contemporaneamente risponde alle principali domande ricevute in questi mesi.

BD56 Motorizzazione

Trattandosi di uno yacht assolutamente unico, progettato e ingegnerizzato da BYDGROUP, il BD56 presenta delle esigenze, in termini di propulsione, che i “classici” yacht a vela e a motore non hanno. In fase di sviluppo del progetto, il team BYDGROUP ha incontrato una grossa difficoltà perché nessuno dei sistemi di propulsione entrobordo, disponibili sul mercato, si dimostrava efficiente rispetto al particolare disegno del BD56. Per ottenere alte velocità sarebbero state necessarie eliche “high thrust” (da spinta), ma non ne esistono con pale pieghevoli per ridurre la resistenza e l’attrito quando si va a vela. Sono state studiate allora le eliche retrattili, ma tecnicamente si trattava di una soluzione complessa che avrebbe potuto creare problemi di affidabilità nel tempo e, soprattutto, molto costosa (sarebbe stato necessario realizzarle su misura).

Per questo yacht così particolare BYDGROUP cercava il sistema propulsivo più efficiente e contemporaneamente conveniente sul mercato, che fosse insieme affidabile, facile da usare e da manutenere, con un buon rapporto peso / potenza e, cosa molto importante, in grado di ridurre la resistenza delle appendici sommerse, come asse porta- elica, struts e pale. Il risultato? Dei classici motori fuoribordo!

Grazie alla possibilità di avere la spinta con un angolo di 0° rispetto al DWL, il momentum applicato dall'elica è uguale a quello di una convenzionale linea d'asse al 10. Inoltre, il fatto di potere cambiare l’angolo della linea di spinta si traduce in una maggiore efficienza.

Grazie al peso ridotto dei motori fuoribordo, il momentum applicato dai fuoribordo a poppa, rispetto al Cog è equivalente a quello di una normale configurazione entrobordo, ma più correttamente bilanciata.

I motori sono “nascosti” nello specchio di poppa sotto la coperta, in uno spazio ben ventilato, lontano dall’acqua e sufficientemente grande per ospitarli, una volta che vengono sollevati e rimossi, quando la barca naviga a vela.
La potenza per questa barca va da 1x200 hp (11,5 nodi di massima) fino a 2x 350 hp (21 nodi di massima).

Perché?

- Semplicità di installazione e manutenzione
- Eccellente manovrabilità con joystick
- Alta affidabilità
- Assistenza e sostituzione parti assicurata ovunque nel mondo
- Facilità di sollevare i motori fuori dall’acqua, eliminando così qualsiasi resistenza esterna - Peso ridotto

- Rapporto peso / potenza dell’intero sistema propulsivo circa 1hpx1kg
- Eliminazione della sala macchine
- Possibilità di utilizzare il sistema di controllo elettronico per l’ormeggio in banchina

Anche se nel comunicato iniziale erano stati proposti i motori Mercury, uno dei vantaggi che oggi BD Yachts offre ai propri clienti, è la possibilità di scegliere tra i principali marchi disponibili a livello mondiale come: Yamaha Motor, Honda, Suzuki Marine, Evinrude, or Seven Marine.

Test con CFD, risultati, affidabilità, preformance eccellenti...
 Per convalidare la bontà di questo progetto unico, BD YACHTS insieme a BYDGROUP hanno investito tempo e risorse nel CFD (computational Fluid Dynamics) la tecnologia più avanzata per calcoli e previsioni al fine di analizzare le prestazioni della barca, sia durante la navigazione a motore sia durante quella a vela.

Gli architetti navali Tià Simó e Raul Gonzalo hanno disegnato oltre 20 differenti modelli di scafo e configurazioni che sono stati poi testati in una vasca navale virtuale, dove vengono simulate le reali condizioni meteo marine. Per i calcoli BYDGROUP si è affidato a Cape Horn Engineering (CHE), un team altamente specializzato e tra i più conosciuti a livello internazionale, che ottimizza anche i progetti delle barche partecipanti alla Volvo Ocean Race (tre vittorie consecutive) e all’America's Cup (Sir Ben Ainslie è un loro cliente...), offrendo dei risultati che sono uguali (entro il 5%) rispetto ai dati teorici. La loro esperienza nell’ottimizzazione e nell’analisi dei concept di barche a vela è una garanzia di successo e proprio grazie alla collaborazione con CHE, BYDGROUP è in grado di offrire un progetto eccezionale e dalle ottime prestazioni, sia a vela, sia a motore.

Prezzo e tempi di consegna

Il BD56 è uno yacht unico, creato su misura del cliente e il suo prezzo definitivo può variare sulla base della personalizzazione che comprende molteplici configurazioni e infinite varietà di colori e finiture, per soddisfare anche gli yachtsmen più esigenti.

In linea generale il BD56 con cinque (5) anni di garanzia & servizio manutenzione, totalmente equipaggiato, costa 2.2 milioni di euro. I tempi di consegna per la prima unità sono di 15 mesi.

BD Yachts S.L.
C/ Aribau 168, 1o 1a
08036 Barcelona (Spain) Tel. +34 902 903 168 www.bdyachts.com info@bdyachts.com