52 Super Series: si aprono le danze per il titolo del Decennale

52 Super Series: si aprono le danze per il titolo del Decennale

Sport

20/05/2022 - 17:28
advertising

Alla fine della stagione 2021 della 52 Super Series, lo scorso novembre a Palma, c'erano solo cinque punti che separavano il primo posto dal quarto e solo due punti dai vincitori del campionato, Sled, dal terzo posto Platoon. La stagione 2022 inizia a Baiona, in Galizia, lunedì prossimo, e sembra che la classifica finale sia altrettanto vicina come la scorsa stagione, quando il trofeo del titolo del decimo anniversario, verrà consegnato alla premiazione della 52 Super Series a fine ottobre a Barcellona.

Dieci anni dopo l'inizio della 52 Super Series, con cinque barche alla regata del Trofeo Conde de Godó di Barcellona, ​​non c'è nessun favorito per l'Abanca 52 Super Series Baiona Sailing Week della prossima settimana. Nessun team ha un vantaggio evidente in qualsiasi condizione di vento o mare. E così, quando martedì la flotta composta da nove barche inizierà a gareggiare per i punti, più della metà della flotta nutrirà speranze assolutamente realistiche di vincere la regata di apertura e di vincere la stagione caratterizzata da cinque eventi.

Questa stagione sembra avere più che mai un focus sugli armatori timonieri. I campioni in carica danno il bentornato a Takashi Okura al timone di Sled dopo che non è stato in grado di viaggiare all'estero la scorsa stagione. Allo stesso modo, su Quantum Racing, l'esuberante owner-driver americano Doug DeVos guiderà almeno quattro dei cinque eventi di quest'anno. Entrambi hanno affinato le loro abilità nelle acque domestiche e quindi non dovrebbero essere freddi al via! Mr Okura ha appena partecipato a una regata di 40 piedi di tre giorni in casa in Giappone, mentre Doug DeVos è molto attivo con la flotta Great Lakes 52.

Nella ricerca per iniziare al meglio la stagione e "prendere il volo" cinque team si sono messi a punto e si sono allenati a Valencia all'inizio della primavera, Alegre, Platoon, Quantum Racing, Gladiator e Provezza. Tra le modifiche chiave all'hardware e all'equipaggio, tre team hanno montato nuove pinne della chiglia, Alegre, Phoenix e Quantum Racing. Platoon e Interlodge si sono trasferiti in Doyle Sails. Interlodge ha iNgaggiato il pluricampione della 52 Super Series e vincitore della Coppa America Ed Baird come tattico. Provezza ha reclutato Cole Parada, fulcro del programma Azzurra del circuito e del campionato mondiale, oltre a inserire Skip Baxter alla randa. Gladiator è andato in questa stagione nell'orbita Quantum Sails e ha ingaggiato Ian Moore come navigatore (già vincitore del circuito), lavorando al fianco della medaglia d'oro olimpica Laser Paul Goodison, aumentando anche la loro velocità con i trimmer Simon Fry e Andrew Estcourt. Avranno una doppia medaglia olimpica spagnola mondo Xabi Fernandez, cresciuto sulla costa settentrionale della Spagna.

I campioni di  Sled ripongono la loro fiducia in una formazione immutata: il sei volte vincitore della Coppa America Murray Jones e Francesco Bruni di Luna Rossa hanno dimostrato una partnership vincente a Palma lo scorso novembre. Hanno iniziato ad allenarsi presto a Baiona e stanno cercando di mantenere la velocità e la costanza che si sono rivelate fondamentali per diventare la prima squadra oltre a Quantum Racing e Azzurra a vincere il campionato stagionale.

"La cosa buona è una nuova sede per tutti noi e quindi dovrebbe pareggiare un po' le cose. I nostri ragazzi hanno fatto delle regate e dovrebbero essere pronti per partire alla grande. Non siamo cambiati molto, non abbiamo optato per nuovi design delle vele o una nuova chiglia. Murray Jones è un tale guru del rig che aggiorniamo sempre la messa a punto del rig e la configurazione della barca, abbiamo alcune nuove idee dalle barche ad Auckland, quindi lo applicheremo. Abbiamo esaminato l'idea della nuova pinna ma non pensavamo che giustificasse l'impegno per mezzo secondo al miglio. Vogliamo andare là fuori e fare il meglio che possiamo, navigare in modo intelligente e veloce, che è ciò che ha funzionato".
Riassume Don Cowie, scotta randa e project manager di Sled.

Secondo l'anno scorso di un solo punto, Quantum Racing ha la nuova pinna della chiglia e avrà meno modifiche nella parte posteriore della barca - con Doug DeVos dentro e fuori - rispetto ad alcuni anni precedenti.

"Penso che abbiamo già visto a Valencia che la nuova chiglia ha soddisfatto le nostre aspettative e da lì abbiamo visto che siamo abbastanza in forma".
afferma Ed Reynolds, presidente e project manager di Quantum Racing, che ha partecipato a tutti gli eventi nei dieci anni della 52 Super Series e di tutte le regate MedCup fino dal 2006.

Reynolds afferma:

"Quello che amo particolarmente della 52 SUPER SERIES è che è una serie di oltre 50 regate senza scarti. Ogni gara conta. Quindi non puoi avere l'ossessione di vincere gare e regate. Sono importanti lungo la strada, certo, ma vincere la serie è una questione di assoluta coerenza. Si tratta di riconquistare un posto qua e là se sei in indietro, ma soprattutto di essere tra i primi tre, i primi quattro tutto il tempo. E siamo bravi in ​​questo. Abbiamo tutti i dati per sapere che la barca è veloce e come ci comportiamo. Ora dobbiamo lavorare sodo come team per fornire quella coerenza, giorno dopo giorno".

Sorride ironicamente:

"È così semplice..."
Platoon di Harm Müller Spreer è salito sul podio ogni anno nelle ultime quattro stagioni, finendo secondo tre volte di seguito. Ma i doppi campioni del mondo devono ancora vincere il campionato assoluto. Piccoli errori e, soprattutto, penalità – si potrebbe sostenere – spiegano i tre punti che l'anno scorso gli costarono il titolo.

Ross Halcrow, trimmer vincitore dell'America's Cup  a bordo di Platoon, riconosce:

"Dobbiamo creare un buon slancio fin dall'inizio e imparare dagli errori della scorsa stagione e andare avanti. Ci siamo preparati bene e penso che possiamo farcela in questa stagione. Non vediamo l'ora di regatare a Baiona. È una sfida tutta nuova. Sembra tutto perfetto, acqua relativamente piatta. Ma siamo preparati a tutto in questa stagione e ci siamo allenati bene a Valencia. Abbiamo trascorso due bei giorni di regate. Ci sentiamo forti nelle arie leggere, siamo pronti per partire".

E questa può essere la stagione di Platoon? Halcrow risponde:

"Penso di sì. Siamo contenti di tutto, del pacchetto, degli strumenti, del team, abbiamo tutto. Adesso tocca a noi..."
Mentre i componenti del podio 2021 potrebbero sperare di ripetere o migliorare quella prestazione dell'anno scorso, anche Phoenix della famiglia Plattner, che batte bandiera sudafricana, ha mancato di poco l'anno scorso, tutta colpa della rottura del gennaker nelle fasi finali  dell'ultimo evento della stagione  che ha letteralmente compromesso la loro sfida. Phoenix potrà schierare di nuovo l'australiano Tom Slingsby come tattico. Ma anche Alegre di Andy Soriano e Provezza di Ergin Imré hanno il potenziale e il talento per vincere in Galizia che sarebbe il trampolino di lancio perfetto per un podio di fine stagione.

Abanca 52 Super Series Baiona Sailing Week.
Entries
ALEGRE (GBR) Andy Soriano
GLADIATOR (GBR) Tony Langley
INTERLODGE (USA) Austin & Gwen Fragomen
PHOENIX (RSA) Hasso & Tina Plattner
PLATOON (GER) Harm Müller Spreer
PROVEZZA (TUR) Ergin Imre
QUANTUM RACING (USA) Doug DeVos
SLED (USA) Takashi Okura
VAYU (THAI) Whitworth family

advertising
PREVIOS POST
Tre Golfi Regatta: day 5 per i Maxi, day 1 per gli ORC
NEXT POST
Confindustria Nautica: oggi a Viareggio la Convention annuale Satec