Home > Personaggi > Michele Zambelli > La Cinquecento di Caorle madrina della nuova avventura di Michele Zambelli e del 950 Illumia 12

Tag in evidenza:

La Cinquecento di Caorle madrina della nuova avventura di Michele Zambelli e del 950 Illumia 12

 Stampa articolo
Michele Zambelli e la sua Illumia 12 domenica 29 maggio al via della Cinquecento di Caorle
Michele Zambelli e la sua Illumia 12 domenica 29 maggio al via della Cinquecento di Caorle

Michele Zambelli, dopo tanto oceano, torna a navigare a “casa” in Adriatico a bordo della nuova imbarcazione, Illumia 12. E non sarà un’eccezione. “Ho deciso di tornare in Adriatico - dichiara Michele - perché questa è la mia terra, perché avevo voglia di navigare nel mio mare e anche per completare la preparazione della barca in Romagna presso la mia base al Marina di Rimini.”  In calendario ci saranno, infatti, anche la Civitanova – Sibenico, la Rigasa (Rimini Gagliola Sansego Rimini) e la Barcolana.

“Il mio obiettivo è passare più tempo possibile a bordo di Illumia 12” conclude Zambelli “conoscere la propria barca è un aspetto fondamentale se si vuole navigare in solitario.”

Archiviata quindi la sua esperienza nella classe Mini 6.50 si apre ufficialmente il progetto dello skipper forlivese, socio del Club Nautico Rimini, che lo vedrà nuovamente in Atlantico nel 2017 sulla linea di partenza della Ostar.

La stagione parte quindi qui a Caorle, con la partecipazione alla quarantaduesima edizione de La Cinquecento Trofeo Phoenix, regata organizzata dal Circolo Nautico Porto Santa Margherita di Caorle e prova valevole per il Campionato Italiano Off Shore.

Per l’occasione a bordo di Illumia 12 Michele Zambelli ha scelto come co-skipper il veneziano Luca Tosi. Una coppia con un background formativo sui Mini 6.50 ma con sfumature che rendono questo connubio, tutto made in Adriatico, sicuramente interessante.

“Luca è un amico - commenta Michele - che conosco da tanti anni e sono contento di fare questa regata con lui. Per stare tanti giorni insieme su un 9 metri bisogna volersi bene”.

“Sarà una gran bella esperienza ritornare a correre in Adriatico alla Cinquecento con Michele e con Illumia 12 – confida Luca Tosi – e spero in una partenza con vento e magari qualche bel groppo. Il 950 è una barca che dà il meglio di se quando le condizioni sono dure e le previsioni, a partire dal secondo giorno, non sono confortanti in questo senso. Sento il bisogno di tornare a competere e Vittorio Malingri che rilancia la sfida sul record Dakar-Guadalupa con un Cat F20 è uno stimolo per tutti e soprattutto per coloro che, come me e Matteo Miceli, ci hanno già provato.”    

 

Con il percorso di 500 miglia tra i waypoint Sansego, Isole Tremiti, Sansego e arrivo a Caorle, la regata rappresenta un debutto che servirà a Zambelli per preparare e ottimizzare Illumia 12 in vista dell’appuntamento in Atlantico del 2017.