Home > Istituzioni > FIM > FIM: ad Anzio l’8 e 9 settembre al via la quinta tappa del Campionato Italiano Moto d’Acqua

Tag in evidenza:

FIM: ad Anzio l’8 e 9 settembre al via la quinta tappa del Campionato Italiano Moto d’Acqua

 Stampa articolo
Al via la quinta ed ultima Tappa del Campionato Italiano Moto d’acqua “Gran Prix Anzio Aquabike” dopo l’incredibile successo delle tappe precedenti
Al via la quinta ed ultima Tappa del Campionato Italiano Moto d’acqua

Al via la quinta ed ultima Tappa del Campionato Italiano Moto d’acqua “Gran Prix Anzio Aquabike”, dopo l’incredibile successo di stampa e di pubblico della prime quattro tappe (5/6 maggio Bacoli Na, 19/20 maggio Caorle Ve e il 30/06/ Brindisi, 21/22 luglio Milano). Il Campionato Italiano Moto d’Acqua 2018, della Federazione Italiana Motonautica, unico riconosciuto dal CONI, si svolgerà il 7/8/9 settembre ad Anzio (Roma), nello specchio d’acqua antistante la Riviera Zanardelli e sarà organizzato anche quest’anno dalla Cast sub Roma 2000 in partnership con l’Associazione MDN ACQUASCOOTER. La manifestazione godrà del patrocinio del Comune di Anzio e della Regione Lazio e si avvarrà della preziosa collaborazione di alcune delle più importanti realtà imprenditoriali locali, che hanno reso possibile lo svolgimento della manifestazione, tra le quali lo stabilimento balneare Tirrena e la Marina di Capo d’Anzio. Per quanto riguarda gli aspetti istituzionali un importante ruolo è stato ricoperto dalla Capitaneria di Porto, dalla squadra nautica della Polizia di Stato, dalla squadra navale della Guardia di Finanza, dai Vigili Urbani, alla società nazionale di Salvamento Genova sezione Nettuno Anzio, dal Circolo Velico Cvat. Un villaggio Hospitality ubicato appunto all’interno dello stabilimento Tirrena (Via Riviera Zanardelli, 76) accoglierà al meglio i piloti fin da venerdì 7 per lo svolgimento delle procedure amministrative. Sabato 8 settembre e domenica 9 settembre, dalle ore 11.00, il pubblico potrà assistere alle competizioni. I partecipanti, che giungeranno numerosi da tutta Italia, si contenderanno gli ambiti premi nelle categorie previste dalla competizione.

advertising

La grande novità di questo week end sarà la “COPPA ITALIA SPARK”, che si disputerà per la prima volta, sempre ad Anzio e che coinvolgerà giovani rider tra i 14 ed i 18 anni. La moto che verrà utilizzata è una Sea Doo, Spark 60 cavalli, elemento fondamentale è che le moto avranno tutte le stesse caratteristiche, saranno rigorosamente di serie, quindi le capacità tecniche ed atletiche di questi giovani rider, faranno la differenza in gara. I piloti gareggeranno con 10 moto che acquistate dalla FIM e poi date in utilizzo alle Società affiliate a favore dei loro giovani piloti. Dette società si impegneranno a formare e a far crescere nuovi atleti nell’ambito delle moto d’acqua. Un segnale importante che la FIM ha voluto dare, dando la possibilità a tanti giovani di avvicinarsi a questa disciplina riservando loro l’ultima tappa del Campionato Italiano Moto d’Acqua 2018, per fargli respirare l’aria del grande palcoscenico. Il progetto interamente finanziato dalla FIM, al suo battesimo, prevede a partire dalla stagione 2019, l’apertura anche ai ragazzi che hanno compiuto il dodicesimo anno di età. Per quanto riguarda la V e ultima TAPPA del CAMPIONATO ITALIANO MOTO D’ACQUA 2018 “Gran Prix Anzio Aquabike”: Rider pluricampioni italiani, mondiali ed europei si sfideranno nelle varie discipline, dando vita ad avvincenti gare che terranno il pubblico con il fiato sospeso. I piloti di ognuna delle 8 categorie diverse che esistono in questa disciplina (SKI F1-F2- F3, RUNABOUT FI-F2- F4, ENDURANCE e FREE STYLE) saranno chiamati a misurarsi nelle due manches previste, la prima al sabato e la seconda alla domenica.

Dopo la tappa all’Idroscalo di Milano, che ha riscosso un enorme successo ed è stata seguita da migliaia di persone nonostante l’inclemenza del tempo nel primo giorno di gare, si è confermato il raggiungimento di uno degli obiettivi della FIM: dare una sempre maggiore importanza alla qualità, realizzando ogni tappa come un evento, dedicando particolare attenzione ai i piloti in gara ed agli per gli appassionati di queste discipline. Questo risultato ha messo in luce la realizzazione anche di un altro obiettivo della Commissione Moto d’Acqua FIM: quello di avvicinare il pubblico a questo mondo incredibilmente affascinante. A Milano, tutti i rider hanno dimostrato una grande capacità tecnica, degna di piloti di caratura internazionale, nonostante la pioggia incessante del primo giorno e il campo gara particolarmente impegnativo data l’onda di ritorno generata dalla sponda dello specchio d’acqua calma. Ad Anzio si torna a correre in mare aperto. Nella classifica provvisoria 2018, il podio nella categoria Ski F1 è rimasto invariato: al primo posto si è confermato Alberto Monti pilota Jet Ski F1 Ravennate, 26 volte campione italiano, 6 volte campione europeo e 3 volte campione del mondo, vincitore anche del Campionato Italiano Moto d’Acqua 2017 per la categoria Ski f1, nonché l’atleta più longevo che abbiamo, che, con i suoi 50 anni compiuti ancora è il pilota da battere e ricopre sempre le prime posizioni anche al mondiale. Al secondo posto Andrea Guidi, pilota ventenne fortissimo, figlio d'arte, seguito da Daniele Piscaglia (terzo posto) anche lui figlio d’arte. Anche i primi tre posti per la categoria Ski F2 sono rimasti invariati dopo l’ultima tappa di Milano: in testa il giovane Andrea Guidi, seguito da Daniele Piscaglia e poi da Ugo Guidi (padre di Andrea).

Nella Ski F 3, dopo l’ultima tappa, la classifica provvisoria ha subito delle modifiche: Andrea Bergamo dal secondo posto è passato sul podio e Stefano Antonelli dal primo è passato al secondo posto, al terzo è rimasto il giovanissimo Matteo Benini (pilota quattordicenne) che si sta facendo strada. Per la categoria Endurance Antonio Tadiello è in cima alla classifica provvisoria seguito da Michele Cadei. Tra i piloti in gara, anche quest’anno, fra i campioni italiani, europei e mondiali c’è Lorenzo Benaglia, pluricampione italiano categoria Runabout F1 2017 , rimasto in cima alla classifica provvisoria 2018 per questa categoria, anche se le sue condizioni fisiche nell’ultima tappa di Milano,non gli hanno permesso di rendere al meglio; Benaglia è seguito al secondo posto sempre da Manuel Reggiani e al terzo da Pierpaolo Terreo. Anche nella categoria Runabout F2, la classifica ha subito delle modifiche: Stefano Castronovo è rimasto al primo posto, Fabrizio Pepe invece dal terzo posto è passato al secondo e Gaetano Costagliola, che invece era al secondo, adesso è al terzo posto. Per la Runabout F4 sul podio c’è Paolo Paesani, seguito da Juri Tiozzo; il terzo posto è di Paolo Noris. Per concludere, per la categoria Free Style c’è Roberto Mariani, attualmente in cima alla classifica provvisoria 2018 anche lui pluricampione italiano, vincitore anche dell’ultimo Campionato italiano di categoria, campione europeo, campione del mondo Ranking. Indiscusso dominatore del settore, personaggio pubblico che con le sue acrobazie continua a strabiliare le platee di ogni luogo.

Al secondo posto Davide Mariani e a seguire Pier Francesco Ruiu. In un unico evento saranno racchiusi momenti fondamentali nel panorama dello sport acquatico della disciplina moto d’acqua. L’evento riunirà i migliori bikers italiani iscritti alla kermesse, per la gioia di un pubblico appassionato di esibizioni mozzafiato ed evoluzioni al limite tra acqua e cielo. Così quest’anno la città di Anzio si trasformerà nel palcoscenico migliore per gli artisti dell’entertainment acquatico: chi ha già avuto l’opportunità di assistere alle gare di questa speciale disciplina sa di cosa si tratta! L’intera competizione avverrà nel rispetto dell’ambiente che i veri amanti del mare condividono da sempre: i mezzi utilizzati sono motorizzati con tecnologie di ultima generazione ed anche a Quattro Tempi, proprio per garantire un basso impatto ambientale e salvaguardare l’ecosistema marino, protagonista in questa manifestazione unica nel suo genere. Altra grande novità di questa tappa è la conclusione del progetto “Strategy for Youth”, progetto pensato e realizzato dal comitato regionale FIM Lazio, per coinvolgere i giovani sia in un ambito sia sportivo sia educativo - professionale. Tutte le gare sono sempre visibili in diretta sulla pagina ufficiale Facebook, della Federazione Italiana Motonautica (facebook.com/fimmotonautica/) ed a disposizione di tutti gli spettatori che volessero seguirle.

 

Le ultime notizie di oggi