Yamaha Marine con E-Sea Sharing: parte dalla Costa Smeralda la rivoluzionaria formula di noleggio di imbarcazioni

Yamaha Marine con E-Sea Sharing: parte dalla Costa Smeralda la rivoluzionaria formula di noleggio di imbarcazioni

Parte la rivoluzionaria formula di noleggio di imbarcazioni

Motori marini

15/07/2022 - 12:37
advertising

L’affidabilità dei package Capelli empowered by Yamaha al servizio di E-Sea Sharing, la nuova formula di noleggio accessibile a tutti tramite app, per vivere il mare da un altro punto di vista.

E-Sea Sharing è una start up che applica il riuscito concept della sharing mobility su quattro e due ruote al mercato delle imbarcazioni.  

L’obiettivo di E-SEA Sharing è quello di rendere il mondo nautico accessibile e fruibile a tutti, oltre che più eco-sostenibile grazie ai principi della sharing mobility e della blue economy. L’operato della società si sposa perfettamente con i princìpi stessi della “condivisione”, introducendola al mondo nautico che, attualmente, almeno da questo punto di vista, viaggia ad una velocità differente rispetto ai trasporti su terraferma.

Yamaha Marine ha fin da subito sposato il progetto vedendone una rivoluzione nel mondo della nautica e volendosi fare promotore di tale innovazione, confermando ancora una volta l’approccio pionieristico del brand.

In particolare, E-Sea Sharing – in accordo con il dealer Yamaha per la Sardegna Lomar – ha messo a disposizione in Costa Smeralda (nei porti di Olbia, Golfo Aranci e Porto Cervo) una flotta di 12 gommoni Capelli, di cui cinque Tempest 570 e sette Tempest 530 motorizzati con fuoribordo F40 H Yamaha, che potranno essere noleggiati semplicemente con un’app scaricabile da Play store o Apple store, dalla prenotazione al pagamento.

Yamaha Marine con E-Sea Sharing: parte dalla Costa Smeralda la rivoluzionaria formula di noleggio di imbarcazioni
Yamaha Marine con E-Sea Sharing: parte dalla Costa Smeralda la rivoluzionaria formula di noleggio di imbarcazioni

Una novità che lo differenzia da tutti gli strumenti di noleggio tradizionale è la modalità pay per use, per cui si pagherà l’utilizzo effettivo del gommone, che siano pochi minuti, oppure più ore, o una giornata fino a poterlo prenotare per una settimana intera.  

Gli utenti di E-Sea Sharing navigheranno a bordo di un battello di Cantieri Capelli, un riferimento in Italia e nel mondo nella produzione di gommoni. Questo si traduce in massimo comfort a bordo, un battello resistente e uno scafo che consente un’ottima navigazione.  

Il motore è uno dei plus di E-Sea Sharing. Tutti i battelli Capelli sono equipaggiati con un fuoribordo Yamaha da 40HP, il propulsore con la maggiore affidabilità e i consumi minimi, i più bassi di tutta la categoria dei 40 cavalli presenti sul mercato. 

Indiscussa la sua affidabilità, perché quando si va in mare la prima regola è affidarsi a un motore solido, performante, progettato per fare miglia senza fermarsi mai, con qualsiasi condizione meteo e di mare. 

Il servizio E-Sea Sharing è accessibile a tutti, anche a chi non è dotato di patente nautica e vuole passare alcune ore in compagnia di amici o semplicemente trasferirsi in fretta da un porto all’altro in Costa Smeralda.

Attraverso l’app, gli utenti avranno accesso a tutte le indicazioni per navigare in sicurezza. È infatti a disposizione un tutorial grazie al quale si potrà subito cominciare a navigare.

Tra le informazioni disponibili si troveranno le dotazioni di sicurezza presenti a bordo, come il giubbotto di salvataggio, il kit di segnalazione e il salvagente. L’app fornisce inoltre le coordinate del gommone e i numeri utili da contattare in caso di SOS in mare con una spiegazione dettagliata su cosa fare in una situazione di emergenza in mare. Saranno inoltre messe a disposizione tutte le informazioni per un utilizzo corretto del gommone e i suggerimenti utili per un ancoraggio e un ormeggio ottimali.

 

advertising
PREVIOS POST
I migliori velisti al mondo per la 2a edizione della Gold Cup
NEXT POST
Benetti presenta Zazou il motor yacht custom di 65 metri