Home > Comunicazione > Press Mare > Localizzato il relitto del sommergibile argentino San Juan

Tag in evidenza:

Localizzato il relitto del sommergibile argentino San Juan

 Stampa articolo
Tragedia sommergibile San Juan
Tragedia sommergibile San Juan

Buenos Aires, 17 Novembre 2018 - A due giorni dalle commemorazioni per il primo anno dalla scomparsa del sommergibile argentino San Juan con i suoi 44 membri di equipaggio, con le sirene delle unità navali militari che hanno suonato all’unisono in tutte le basi, viene annunciata la sua localizzazione. Oggi, sabato 17 novembre, la Marina Militare argentina ha informato con un tweet che la nave privata per ricerche oceaniche Ocean Infinity ha localizzato il relitto: "Il Ministero della Difesa e la Marina argentina informano che l'ispezione del punto numero 24 da parte della nave Ocean Infinity, effettuata da un drone sottomarino a 800 metri di profondità, ha permesso la localizzazione dell'Ara San Juan".

Il sottomarino giace a 800 metri di profondità a circa 600 chilometri da Comodoro Rivadavia, località dove fu allestito il centro operativo di ricerca un anno fa. L'ispezione era stata delimitata a 430 chilometri dalla costa, attorno a un'area in cui diverse agenzie internazionali avevano rilevato un'esplosione dopo la sparizione del sommergibile. Il San Juan scomparve il 15 novembre dello scorso anno mentre si dirigeva alla base di Mar del Plata dalla punta meridionale dell’Aregntina, Ushuaia, dove aveva preso parte a un’esercitazione. Poche ore prima della sua ultima comunicazione il comandante avvertì di un ingresso di acqua attraverso un condotto di ventilazione, che potrebbe aver provocato un’esplosione a contatto con le delle batterie elettriche.

"La nave di Ocean Infinity ha deciso di fare una nuova ricerca e grazie a Dio ha trovato l'area dove affondò l'unità militare - ha spiegato al canale televisivo argentino Todo Noticias il portavoce della Marina, Rodolfo Ramallo”. Il San Juan non arrivò mai alla base, dove era atteso peril 19 novembre. Si ricorderà che ne seguì un'operazione di ricerca senza precedenti, coinvolgendo navi provenienti da Russia, Gran Bretagna e Stati Uniti.

Mentre redigiamo questa nota è appena iniziata una conferenza stampa nella sede della Armada Argentina.

Qui il link di quanto pubblicò Pressmare sulla vicenda:
https://www.pressmare.it/it/comunicazione/press-mare/2017-12-07/verita-nascoste-tragedia-sommergibile-argentino-san-juan-11355

Giuliano Luzzatto
@gluzzatto