Home > Comunicazione > Press Mare > "Gli Yachts che hanno fatto lo Yachting" di Davide Besana, lunedì a Milano

"Gli Yachts che hanno fatto lo Yachting" di Davide Besana, lunedì a Milano

 Stampa articolo
Tavola di Davide Besana, cartoonist e velista
Tavola di Davide Besana, cartoonist e velista

Milano - Dopo il successo di "ITALIA 1936. Ricordando la prima medaglia olimpica della vela italiana”, lunedì prossimo 12 dicembre alle ore 18.30, presso l'Auditorium Piero Calamandrei di La Scala Studio Legale, in via Correggio 43 a Milano, si terrà la presentazione di un altro volume, "Gli Yachts che hanno fatto lo Yachting” scritto e illustrato da Davide Besana. 

advertising

Stampato in tiratura limitata su carta da acquerello, il libro è realizzato con il contributo dello Studio Legale La Scala e di Garnell. Qui la storia dello yachting viene descritta ed illustrata dai preziosi disegni ad acquerello realizzati dal noto fumettista e navigatore Davide Besana, che ha scelto di ritrarre 52 barche simboliche della storia dello yachting. Non solo, il libro è personalizzabile con il disegno, realizzato appositamente da Besana, di un’altra barca cui il lettore sia legato per qualsiasi ragione.

Interverranno alla serata l’autore, il velista Mauro Pelaschier e l’editore Fabio Ratti e  l’AD di Garnell, Filippo La Scala.

Per quanto concerne invece l’evento precedente, il volumetto "ITALIA 1936. Ricordando la prima medaglia olimpica della vela italiana” è stato presentato alla presenza di un significativo gruppo di velisti olimpici di Rio 2016: Elena Berta, Vittorio Bissaro, Mattia Camboni, Francesca Clapcich, Giulia Conti, Francesco Marrai, Giorgio Poggi, Alice Sinno, Ruggero Tita e Pietro Zucchetti. Alla presenza del neo Vicepresidente FIV Alessandro Mei e dell’AD di di Garnell Filippo La Scala si è svolto un interessante dibattito sullo stato della vela olimpica italiana con la moderazione del giornalista Fabio Colivicchi.

Nell’agosto del 1936, durante la XI Olimpiade in corso a Berlino, la Vela italiana conquistava a Kiel la prima Medaglia d’Oro della storia dello yachting nazionale, vinta da un equipaggio italiano a bordo di una imbarcazione progettata e costruita in Italia. In occasione dell’ottantesimo anniversario di quella storica vittoria, grazie all’autore Paolo Rastrelli e al mecenatismo sportivo e culturale di Garnell Sailing Team e di La Scala Studio Legale è stato ricordato quell’evento e quanti - atleti, progettisti e dirigenti - resero possibile raggiungere un tale traguardo, uniti tutti da un sorprendente spirito di squadra.

“Siamo davvero molto soddisfatti – ha dichiarato Maria Pia La Scala di Behind the Cloud, l’agenzia comunicazione di Garnell - l’evento è andato benissimo con un ritorno in termini di affluenza e partecipazione di pubblico, atleti, dirigenza federale e stampa molto oltre le nostre aspettative. Riteniamo di avere posto un miglio importante nella focalizzazione di tematiche critiche nel mondo della vela competitiva e nel confronto tra tutte le parti in causa”.

Nel corso dell’evento, ai velisti della squadra olimpica Rio 2016 è stato consegnato  il “Premio Italia 1936”.

Giuliano Luzzatto
@gluzzatto

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare