Home > Comunicazione > Press Mare > Fast and Furio, Alfa Romeo ritorna alla Barcolana 48

Fast and Furio, Alfa Romeo ritorna alla Barcolana 48

 Stampa articolo
Alfa Romeo III a Trieste per la 48a Barcolana
Alfa Romeo III a Trieste per la 48a Barcolana

Trieste, 6 ottobre 2016 - Una delle barche protagoniste della Barcolana è arrivata ieri al tramonto davanti a Piazza Unità, dopo aver compiuto il periplo dell'Italia, partendo da La Spezia.
Si tratta di un Maxi 72, stessa categoria di Robertissima, vincitrice lo scorso anno, contro cui ha regatato nelle scorse stagioni nel circuito Maxi con il nome di Shockwave. 
Progettata da Reichel Pugh per Neville Crichton, è’ stata costruita da McConaghy e presentata nel 2008 come Alfa Romeo III. Nel settembre del 2008 ha vinto la Maxi Yacht Rolex Cup, con Torben Grael come skipper. Successivamente con George Sakellaris come armatore, e il nome Shockwave, ha vinto due volte la Newport Bermuda Race, la Rolex Caribbean 600, la Key West Race Week e la Giraglia Rolex Cup, solo per citare le più prestigiose. Dopo un refitting che nel 2013  l'ha ammodernata e resa competitiva, oggi Schockwave torna a chiamarsi Alfa Romeo in occasione della Barcolana numero 48 grazie al Fast and Furio Sailing Team. "Quando è arrivata qui davanti - confessa lo skipper Furio Benussi alla conferenza stampa - mi sono commosso. Oggi faremo i primi allenamenti, abbiamo una barca meravigliosa e un equipaggio di alto livello: in parte è costituito dal team americano "titolare" del quale fanno parte il triestino Andrea Visintini nel ruolo di navigatore assieme al grinder Edoardo Natucci, in parte da giovani velisti triestini, alcuni dei quali hanno già avuto significative esperienze come professionisti, come Giulio Giovanella. In più sarà ospite a bordo Piero Napp, vincitore della prima edizione nel lontano 1969 con la piccola Betelgeuse. Sarà una Barcolana dal risultato non certo scontato - prosegue Benussi -  Pendragon di Bodini ci darà filo da torcere, sono bravi ed hanno una barca veloce, mentre Maxi Jena ha il vantaggio di essere la più grande del gruppo, ma questo non significa che abbia la vittoria assicurata".
Nella lista equipaggio che pubblichiamo manca il tattico, il cui nome verrà svelato solo all'ultimo. Si vocifera di un nome triestino ben noto...

advertising

Equipaggio 

Furio Benussi – Team Manager; Andrea Straniero – Randa; Matteo Stroppolo – Pit 2; Giulio Giovanella – Prua 1; Jacopo Ciampalini – Trimmer; Ettore Mazza – Prua 2; Alberto Bicci – Carro randa; Massimo Fiorito – Grinder; Nicholas Brezzi – Grinder; Andrea Bussani – Tailer 1; Massimo Signorelli – Grinder; Luca Antonazzi – Grinder; Alberto Rossi – Grinder; Andrea Visentini – navigatore; Bill Newkirk – Pit 1; Reggie Cole – Comandante; Peter Kingsbury – Ing. Sistemi; David Byrne – Jib Trimmer; Edoardo Natucci – Capo Grinder 

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare