Home > Comunicazione > Press Mare > Un mezzo anfibio: Gibbs Quadski

Un mezzo anfibio: Gibbs Quadski

 Stampa articolo
Gibbs Quadski
Gibbs Quadski

Gibbs Quadski

 

Mare terra mare terra…

 

I toy sono divenuti elementi imprescindibili per i mega yacht, un po’ per accontentare gli armatori, che in crociera vogliono dare sfogo alle proprie passioni, e un po’ per il divertimento degli ospiti, specie quando le navi sono anche destinate al charter. A bordo bisogna averne sempre di più, diversi e per tutti i gusti. Dunque, ben vengano oggetti come questo Quadski, un’invenzione della californiana Gibbs, interessante perché concentra in 3,26 per 1,58 e circa 600 chili di peso, un mezzo con due funzioni distinte, che possono accontentare un’utenza orientata al divertimento più adrenalinico. Oltre a svolgere quella di personal water jet, del mezzo da cavalcare sull’acqua, il Quadski, quasi fosse un trasformer, semplicemente premendo un pulsante, in cinque secondi diviene un quad, un all-terrain vehicle col quale prolungare l’esperienza da rider, stavolta su terra, senza dover smontare di sella. Un vero e proprio mezzo anfibio, insomma, sviluppato attorno a un motore solido e performante, il 1.300 cc BMW della serie K cioè quattro cilindri in linea, 16 valvole e 140 HP di potenza, opportunamente accoppiato a un idrogetto Gibb per sfrecciare sull’acqua e a una trasmissione sull’asse posteriore per essere guidato su fondi di ogni tipo anche su terra. Dotata di cambio sequenziale con frizione centrifuga automatica controllata elettronicamente, e di un impianto frenante con dischi su ciascuna delle quattro ruote, supera le 45 miglia per ora sia su strada che per mare. La carena, sicura ed evolutiva, è in materiale composito mentre la livrea della carrozzeria è richiedibile con colori personalizzati.

www.gibbssports.com

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare