Tevere Day

Tevere Day

Tevere Day: il più grande evento per far vivere il fiume di Roma

Lifestyle

04/10/2022 - 12:38
advertising

Nella cornice prestigiosa dell'Auditorium del Museo dell'Ara Pacis si è svolto oggi l'evento di presentazione del programma della quarta edizione del Tevere Day, il più grande evento dedicato al rilancio del fiume di Roma, che si svolgerà domenica 9 ottobre 2022.

All'evento hanno presenziato: Sabrina Alfonsi, Assessore all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti di Roma,  Maurizio Veloccia, Assessore all' Urbanistica di Roma, Vincenzo De Meo, Direttore ad interim dell’Archivio di Stato di Roma, Roberto Tavani, Delegato Sport Regione Lazio, e Alberto Acciari, Presidente Associazione Tevere Day.

L'Ara Pacis è il luogo simbolo degli ultimi interventi urbani contemporanei, che hanno restituito alla città di Roma un nuovo spazio condiviso, una piazza che mette in relazione i romani con l'acqua e il suo fiume. Una visione dell'antico che si fa nuovo progetto di socialità, proprio come il Tevere day la cui missione è quella di riportare i romani a far vivere il fiume, per storia e cultura, più importante del mondo, con l'obiettivo di stimolare alla creazione di un vero e proprio Parco Fluviale, il parco centrale di Roma. Un percorso iniziato già due anni fa, quando l'Associazione Tevere day si fece promotrice della candidatura del Tevere a Patrimonio dell'Unesco, inteso come risorsa naturalistica, ambientale, paesaggistica, culturale, turistica, sportiva e ricreativa.

“In questi anni abbiamo visto, da parte della gente, una forte riappropriazione del fiume: continui eventi sulle sponde ed in acqua, famiglie, sportivi. Di fatto il Tevere, per la gente, è già un Parco - ha dichiarato Alberto Acciari, Presidente Tevere Day - ne manca la normativa, ed è su questo che, oltre a spingere per una continua attenzione al suo ripristino, insisteremo con le istituzioni. E’ tempo che al fiume venga garantita una sua sostenibilità, un suo ruolo. Essere un Parco, tutelarlo come tale, assicurerà sostenibilità economica, sociale e ci renderà pronti per la sfida Unesco. In tale ottica abbiamo promosso, coinvolgendo Borghi, piccoli Comuni della città metropolitana, Municipi, siti archeologici, l’organizzazione turistica Tiberland, affinchè il fiume diventi espressione anche di un nuovo, originale, prodotto turistico orientato a presentare la città ed il suo territorio attraverso lati oggi meno sconosciuti ma altamente attraenti, quale ambiente, verde, mobilità sostenibile, ospitalità outdoor ”.

E’ in linea con questi obiettivi il nuovo slogan del Tevere Day: "Per dirgli che lo amiamo". Con questo slogan l'edizione di quest'anno sottolinea il desiderio della gente di riappropriarsi di un pezzo fondamentale della città, per la navigabilità, per la tutela dell'ambiente e per ritrovarsi insieme nello svolgere attività sportive, ludiche, culturali e assistere a spettacoli all'aperto, protetti da traffico e rumori. Per essere, appunto, un Parco. Tutto questo oggi è possibile  per un giorno, con il Tevere day, un appuntamento oramai consolidato e atteso dalla cittadinanza. A dimostrarlo sono le 140 fra associazioni territoriali, personaggi, enti e federazioni sportive che svolgeranno in acqua e sulle sue sponde circa 100 eventi per attirare la gente sul fiume e farlo vivere.

Tante le nuove adesioni, Dal Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle alla Federazione Italiana pesca sportiva e attività subacquee,  ad AICS, associazione italiana cultura e sport, all’Archivio di Stato di Roma, al Ministero della Giustizia, ad Acea, alla Maison Bvlgari e alla Titanus, la storica casa di produzione che ha contribuito a creare il mito di Hollywood sul Tevere, che ha aperto l'evento di oggi con uno showreel che ha fatto rivivere ed emozionare con i momenti cinematografici più importanti ambientati sul Tevere, da Roma di Fellini, alla Tosca di Luigi Magni, da Poveri ma Belli, di Dino Risi, a Io la conoscevo bene di Antonio Pietrangeli, a Cronaca Familiare di Valerio Zurlini, e tanti altri.

Quest'anno il Tevere Day diventa ancora più grande e inclusivo, allungando le sponde del divertimento   e dell'impegno fino ai Comuni del Lazio lambiti dal Tevere, da Nazzano, passando per Capena, Formello,  Sacrofano, fino a Ostia e Fiumicino. Un percorso di 84 km che vuol essere un momento di festa ma anche di denuncia e di azione, sono infatti tantissimi gli eventi di presentazione di nuove idee e progetti di valorizzazione dell'area del Tevere, come si è visto nell'Incontro Roma Riparte-La città che scorre, voluto dal Comune di Roma e svolto il 30 settembre u.s. per anticipare il Tevere Day e creare una settimana di eventi per il fiume.

“Il Tevere Day, la grande festa del fiume, conclude una settimana densa che questa Amministrazione ha voluto dedicare al fiume e ai fiumi di Roma - ha sottolineato Sabrina Alfonsi, Assessore all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti di Roma - l'impegno della società civile, delle tantissime associazioni e comitati cittadini che organizzano i tanti eventi continua ad essere una testimonianza importante della rinnovata voglia dei romani a vivere il fiume e uno stimolo per rendere l'accesso al fiume sempre più sicuro, tutelandone l'ambiente e il decoro urbano. Su questo siamo a lavoro, collaborando attivamente con le altre Istituzioni, in particolare nella progettazione e realizzazione dei nuovi parchi d'affaccio sul Tevere che arricchiranno la città di spazi di socialità e attività all'aperto".

“Questa quarta edizione del Tevere Day dimostra la crescente attenzione dei cittadini e delle Istituzioni per il nostro fiume che sta finalmente tornando a essere un luogo vivibile e vissuto. Molto di questo processo di riappropriazione dello spazio urbano rappresentato dal Tevere e dalle sue sponde è merito delle tante associazioni, comitati e cittadini che in questi anni hanno investito tempo e passione. Ora anche Roma Capitale vuole fare la sua parte con oltre 60 milioni di euro investiti per la riqualificazione delle sponde, la creazione di nuovi parchi di affaccio, di aree per attività sportive, di luoghi di aggregazione e per migliorare la qualità della vita dei cittadini. Il nostro obiettivo, infatti, è recuperare quelle fratture urbanistiche che per molto tempo hanno distanziato Roma dai suoi fiumi, restituendo alla città uno spazio fondamentale” dichiara Maurizio Veloccia, Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale.

Una giornata di festa lunga 100 eventi, ricca anche di una importante iniziativa: la mostra “La sistemazione del Tevere urbano. 50 anni di cantiere dalle carte dell’Ufficio Speciale (1876-1926)”, che sarà inaugurata il prossimo 8 ottobre e sarà visitabile fino al 15 dicembre 2022 presso il Complesso dell’Archivio di Stato di Roma a Sant’Ivo alla Sapienza.

Ideata dall’Archivio Nazionale assieme all’Università Tor Vergata di Roma e realizzata col contributo del Tevere Day, e la partnership con Bvlgari, la mostra presenta un ricchissimo percorso documentale, che offre per la prima volta un racconto approfondito, attraverso documenti, foto e disegni, su una delle opere più importanti nella costruzione della Roma moderna, la costruzione dei Muraglioni intorno al Tevere. Un progetto urbanistico che ha rivoluzionato la vita stessa della città, il suo spirito, la sua dimensione culturale, sociale ed economia. Perché Roma è stata fondata sull’acqua ed è per il controllo dell’acqua che, da sempre, è stata immaginata a sua espansione. Poche opere hanno avuto un impatto simile nel corso degli ultimi secoli.

"La mostra ripercorre in dodici tappe la piena straordinaria del fiume nel 1870, l’accesa discussione attorno alla scelta della tipologia dei muri di sponda e dei rimedi per regolarizzare l’alveo, ipotizzando anche la soppressione dell’isola Tiberina, la sperimentazione di tecnologie costruttive d’avanguardia, il tragico crollo del 1900, fino al completamento del sistema ripario con la realizzazione delle banchine di approdo. Attraverso la preziosa documentazione conservata nell’Archivio è stato possibile scoprire le storie di ingegneri, imprese, maestranze, restituite attraverso un percorso che ricostruisce i cantieri di questa colossale impresa costruttiva, la cui conoscenza è oggi più che mai necessaria anche alla sua tutela e manutenzione"  ha dichiarato Vincenzo De Meo, dell’Archivio di Stato di Roma.

MappaTevere Day
MappaTevere Day

Programma
Ecco i principali appuntamenti in programma:

Sport

La 43a edizione della Discesa Internazionale del Tevere (DIT) farà tappa nel centro di Roma. A celebrare le acque del biondo fiume anche i cortei di imbarcazioni, barche da canoa e canottaggi, organizzate dai Circoli remieri romani e dal Gruppo Sportivo Fiamme Gialle - Guardia di Finanza,  che contribuiranno a rendere ancora più suggestiva l’immagine del Tevere.

La riva sinistra (non quella della pista ciclabile!) sarà attraversata dal corteo di bici de Il Sentiero Pasolini, a sottolineare la necessità della sua urgente riqualificazione, che alle 9.00 partirà dall'Ara Pacis per arrivare fino a Ostia/Fiumicino.

Decathlon partecipa al Tevere Day con un servizio mobile di riparazione e manutenzione bici allestito a Ponte Sant'Angelo, garantendo gratuitamente le operazioni express (regolazione, cambio camera d'aria, etc..).

Al Ponte Duca d’Aosta, la Scuola Calcio del Canottieri Roma, si aprirà, come nelle scorse edizioni, a tutti i ragazzi che vorranno provare ad essere piccoli Totti, con istruttori e veloci prove di gioco.

La FIPSAS (Federazione Italiana pesca sportiva e attività subacquee) organizza due villaggi. Al lungotevere degli Anguillara, i ragazzi potranno provare le attività federali di pesca sportiva partecipando anche a laboratori ambientali e giochi sportivi correlati alla pratica dello sport della pesca. Saranno organizzate competizioni di pesca sportiva con le tecniche “colpo” - un tipo di pesca effettuato con l’ausilio di un galleggiante -  e “feeder” - che invece consiste in un tipo di pesca “a fondo”. Sempre su quel tratto di fiume il Policlinico Gemelli di Roma, con un gruppo composto da 4 medici specializzati in geriatria tra cui il Prof. Landi, Presidente Società Italiana Gerontologia e Geriatria, effettuerà screening gratuiti a over 65. Contestualmente verranno fornite indicazioni per la conduzione di uno stile di vita sano con consigli in materia alimentare e relativi alla attività fisica. Sarà possibile accogliere presso l’area un massimo di 40 partecipanti.

La Federazione Italiana Sport Rotellistici anche quest'anno regalerà grande spettacolo con il Tevere Skate, lo skatepark urbano sotto il Ponte della Musica, mettendo a disposizione i suoi tecnici ed atleti federali che per l’intera giornata, con le loro tavole e tanta musica, saranno a disposizione con prove skate, dimostrazioni ed esibizioni.

Walk Zone, Sporting Club Due Ponti e Roma Cammina organizzeranno passeggiate sportive intorno alla Regina Aquarum,.

A Ponte Sant'angelo dalle 16.00 verrà allestito un Villaggio di Karate con attività per bambini e disabili con dimostrazione di karateki professionisti, a cura del Maestro Fabio Verdone di K-Project.

Ostia - Circolo Nautico Marina Yatching: giornata di approccio alla vela e alla nautica da diporto con uscita sul fiume - a cura di Promenades aps.

Ambiente & Cultura

Capena - Apertura e presentazione area archeologica Lucus Feroniae e apertura straordinaria di  Villa dei Volusii a cura di Coopculture – Visite guidate con presentazione e degustazione di cibi del territorio dei comuni del Tevere a nord di Roma: Capena, Fiano Romano, Formello, Magliano Romano, Morlupo, Rignano Flaminio e Sacrofano 

Nazzano - Visita guidata al Museo del Fiume che sorge ai piedi dell'antico Castello Savelli e a pochi metri dalla Riserva Naturale Regionale di Nazzano Tevere-Farfa. Il Museo è dedicato alla scoperta dei segreti del Tevere, dagli aspetti geologici legati al rapporto tra il fiume e il territorio alle piante e agli animali che lo popolano, ai problemi dell'inquinamento e ai legami storici tra il Tevere e le comunità. Un’interessante sezione affronta la lettura dell’ecosistema in rapporto ai principali fenomeni di antropizzazione.

Il Touring Club propone 5 passeggiate culturali lungo il Tevere: dal ponte più antico al più moderno: da Ponte Milvio al Ponte della Musica (riva destra)  per attraversare 2.200 anni di storia sulle rive Tevere (10.30 – 15.30) ; Ponte Sisto - Ponte Principe Amedeo Savoia Aosta – Ponte Sisto (tour circolare) fra ville, palazzi e chiese (9.30 – 10.30) ; da Ponte Sublicio a Ponte Cestio (riva destra) per scoprire gli accessi fluviali a valle della città tra elementi archeologici, culturali e ricordi letterari (10 -14.30); da Ponte Sublicio  a Ponte Fabricio (riva sinistra passando per il Velabro, culla di Roma (partenza alle ore 10.00) ; da Ponte Testaccio a Ponte della Scienza per scoprire i luoghi dell’archeologia industriale (partenza alle ore 10.00).

Roma Slow Tour organizza il tour il cine letterario “Itinerario pasoliniano del Tevere”: uno slowtour a piedi lungo il Tevere sulle tracce della vita e dell'opera artistica di Pier Paolo Pasolini, in occasione del centenario della nascita del grande poeta, scrittore e regista. Partendo da Ponte Testaccio, protagonista di alcuni stralci di racconti di "Alì dagli occhi azzurri" e del tragico finale del film "Accattone", si ci emergerà nelle scorribande dei "Ragazzi di vita" sul Tevere, fino ad arrivare a Ponte Garibaldi sulle suggestioni di alcune liriche dedicate al fiume.

All’Isola Tiberina visite alla Cripta Confraternita dei Sacconi Rossi, a cura dei volontari dell’Ospedale Fatebenefratelli.

Tutela della qualità dell'acqua del Tevere: L'Associazione A SUD promuove tre appuntamenti (Parco della Magliana, Scalo de Pinedo e Isola Tiberina)  a cui parteciperanno i responsabili della tutela della qualità dell'acqua del Tevere, i comitati e le realtà attive che da anni si prendono cura di diversi pezzetti del fiume, nonché esperti di Citizen Science per comprendere in che modo cittadini, realtà sociali, scuole, bambine/i possono fare la loro parte per misurare parametri spia che ci indicano la vera qualità delle acque del biondo Tevere. Il pubblico verrà infatti invitato a collaborare agli esperimenti scientifici prelevando l’acqua dal fiume e seguendo gli esperti durante l’esame che verra’ eseguito direttamente sul luogo.

Oasi didattiche: Nuova Acropoli organizza cinque Oasi didattiche a tema "Ecologia, Archeologia, Volontariato, Filosofia e Ginnastica” tra Ponte Sublicio e Ponte Testaccio, dove ci si potrà avvicinare all’ambiente del Tevere e a temi ecologici, all’area archeologica circostante, al volontariato e alla filosofia, non mancheranno esercizi ginnici, giochi, quiz e pratiche di volontariato.

Lifethlon: si concluderà, all’Arena Tevere Day, il concorso fotografico che, da inizio settembre, vede ragazzi di tutte le età dedicarsi a riprendere gli animali “vivi” che sono sul Tevere e nelle sue acque. Un concorso, ideato da AICS, in cui tutti i partecipanti vinceranno, sia nel rispetto della natura, sia per un premio dato a tutti i partecipanti.

Navigazione Turistica

Riserva naturale “Tevere Farfa” -  Visita guidata in battello presso la riserva naturale di Nazzano Tevere Farfa (dalle 11.00 ogni ora).

Visita al  Parco archeologico Ostia antica e gita in battello fino ai Porti Imperiali - Antica Ficana e ritorno. A cura di Gite sul Tevere - Ranucci Navigazione - Assonautica - Parco Archeologico di Ostia Antica (ore 10.00 - 16.00).

"C’era na vorta…l’ottobrata romana": navigazione fluviale dal porto turistico di Roma al Borgo di Ostia Antica, a cura di Ass. Le Tartarughe, Proloco Ostia Antica, Gite sul Tevere, Porto turistico Roma, Parco archeologico Ostia antica, Centro Studi Nautici, Assonautica e DMO H2O Tevere Mare (partenza ore 10.00).

Parco Centrale del Lago e Giardino delle Cascate: gita in battello sul laghetto dell'EUR alla scoperta del Parco Centrale del Lago e del Giardino delle Cascatea, a cura di Assonautica, Conosciamo l’Eur e Barcheria (ore 17.00).

Musica e Spettacoli

L’Arena Tevere Day (Lungotevere degli Anguillara – Isola Tiberina) ospiterà un ricco e festoso programma musicale, con le bande Scuola Popolare di Musica di Testaccio e Cecafumo e la bossa nova di Ze’Galia, gli  Ukus in fabula, più grandi successi riproposti solo con ukulele.

In scena anche uno spettacolo di teatro e musica con “Parole Incatenate” della Compagnia Stabile Assai, dell’Associazione Italiana Cultura e Sport, composta anche da ex detenuti, che riproporrà racconti dei cantori dell'emarginazione popolare, da Trilussa a Romolo Balzani, passando per Pasolini, Ignazio Butitta e Rosa Balestreri, alternati agli storici stornelli come “Barcarolo” e “Biondo Tevere”.

Locandina Tevere Day
Locandina Tevere Day
advertising
PREVIOS POST
Fincantieri NexTech: la Light Bridge Console al MYS 2022
NEXT POST
Ecopneus e Uisp a Trieste per la 54a edizione della Barcolana