Il meteo condiziona l'Invernale d'Altura a Palermo

Il meteo condiziona l'Invernale d'Altura a Palermo

Sport

27/02/2022 - 21:00
slam
slam

Ancora una giornata caratterizzata dalle bizze delle condizioni meteomarine alla 45^ edizione del Campionato Invernale Vela d'Altura organizzato dal Centro Velico Siciliano. Dopo che nella prima giornata, quindici giorni fa, erano andati in acqua solo i monotipi e non le barche di altura e mini altura, questa volta è accaduto l'esatto contrario: a regatare sono state solamente le categorie Crociera, Gran Crociera e Vele Bianche che hanno effettuato solamente una prova.

Nella categoria Crociera I Am Bad, del Centro Velico Siciliano, armata da Giuseppe Bileddo e Alessandro Riggio, ha rispettato i favori del pronostico arrivando davanti al Vela Club Palermo secondo con Iride dell'armatore Mario Anastasi. Terzo posto al termine della prima prova per Quattrogatti di Andrea Casini della Società Canottieri Palermo. Nella categoria Gran Crociera ha chiuso davanti a tutti Oxidiana dell'armatore Ignazio Cusumano che ha regatato per il Centro Velico Siciliano. Secondo piazza per Gleam of Ichnusa di Salvatore Pardo della Società Canottieri Palermo. Terza Leduelune di Fluvio Russo del Vela Club Palermo. Nella categoria Vele Bianche Vela Club Palermo al comando con Stephanie armata da Antonio Mercadante che ha preceduto due barche del Centro Velico Siciliano con Selene di Giancarlo Cusumano e Poquito III di Tommaso Adragna.

Nella speranza di riuscire a disputare più prove e recuperare quelle non fatte nella prima giornata il comitato di regata aveva modificato il programma prevedendo regate sulle boe a bastone nel golfo di Palermo e non più la regata costiera fra Arenella e Mondello. Dopo la prima prova il vento è aumentato oltre i 27 nodi e le condizioni hanno indotto il comitato di regata a rientrare a terra.

Non sono andati in acqua in questa seconda prova delle quattro in programma i monotipi. Ieri, infatti, il comitato di regata aveva annullato le regate per le condizioni meteo logistiche avverse in conseguenza di un avviso di burrasca sul tirreno meridionale est. La situazione resta quella cristallizzata al termine della prima prova: fra i monotipi dopo tre regate in testa nella classe Platu 25 Isola del Vento di Luciano Marchese della Società Canottieri Palermo; nella classe Meteor al comando c'è Pippo di Marcello Costa della Lega Navale; tra gli Azzurra al comando Azzurra1 di Michele Russotto della Lega Navale.

L'appuntamento per la terza tappa della 45^ edizione del Campionato Invernale Vela d'Altura, è fissato per il 13 marzo: le barche saranno divise in base alle categorie fra prove sulle boe e prova costiera sul campo di regata nelle vicinanze del Campo boe Agip-Mongerbino. L'ultimo appuntamento è previsto per il 27 marzo quando la flotta sarà nuovamente tutta compatta per una regata sulle boe.

locandina-45-invernale
locandina-45-invernale
PREVIOS POST
Canottieri Garda Salò vince la Venice Invitational Carnival Race
NEXT POST
Pressmare entra a far parte della giuria del Best of Boats Award