Aga Khan e Agnelli bordo del Destriero

Restaurare il Destriero abbandonato Scuro scrive all’Aga Khan

Storia e Cultura

11/12/2021 - 20:50
baglietto
baglietto

Roma - Il neo nominato presidente della Commissione Motorismo Storico degli Stati Generali del Patrimonio Italiano, Alberto Scuro (che è anche presidente di Asi l'automotoclub storico italiano) interviene formalmente per una importante vicenda collegata al motorismo storico.

Scuro ha infatti inviato una richiesta indirizzata al principe Karim Aga Khan, nella sua veste di presidente dello Yacht Club Costa Smeralda.

La motivazione è quella di ricevere informazioni sulla nave Destriero e soprattutto sensibilizzare il principe per sostenere una iniziativa di recupero.

Lungo quasi settanta metri, il Destriero fu progettato da Donald Lee Blount e realizzato agli inizi degli anni '90 da Fincantieri con la consulenza stilistica di Pininfarina.

Conquistò il glorioso nastro azzurro attraversando l'Oceano Atlantico percorrendo oltre 3 mila miglia nautiche, senza rifornimento e con una media superiore ai 50 nodi.

Tutto anche grazie all'equipaggio composto, tra l'altro, dal comandante Odoardo Mancini e dal pilota di rally Cesare Fiorio.

La Commissione Motorismo Storico ha deciso di attivarsi dopo aver ricevuto una segnalazione secondo la quale il Destriero si troverebbe in stato di abbandono su una banchina lungo il fiume Weser nell'area dei cantieri Lurssen di Lemwerder (poco distante da Brema) in Germania.

La Commissione Motorismo Storico considera il Destriero un elemento del patrimonio italiano e vorrebbe avviare una iniziativa per restaurare e rendere fruibile la nave arrivando, nella eventualità, anche a richiedere la dichiarazione di bene culturale da parte del Ministro della Cultura Dario Franceschini.
 

PREVIOS POST
Per l'Adriatico Wind Club Ravenna un 2021 di grandi soddisfazioni
NEXT POST
120 anni fa il primo messaggio transoceanico che cambiò il mondo