Home > Circoli nautici > Circolo Nautico e della Vela Argentario > CNVA stagione di successi nel match race grazie ad Ettore Botticini

Tag in evidenza:

CNVA stagione di successi nel match race grazie ad Ettore Botticini

 Stampa articolo
CNVA
CNVA

Un anno incredibile per la squadra agonistica del CNVA, capitanata da Ettore Botticini. Vice Campioni del Mondo, Vice Campioni Europei, Campioni Italiani e ciliegina sulla torta primi all’International Christmas Match Race evento di Grado 2 organizzato dalla Lega Navale sezione di Trieste. Quest’ultimo risultato dovrebbe garantire un ulteriore passo di avvicinamento alla top ten mondiale; infatti attualmente Ettore ricopre la 13° posizione nella ranking. 

Nell’evento di Trieste l’equipaggio si è avvalso dell’esperienza di Andrea Fornaro, fresco reduce dal quarto posto nella Mini Transat, che non ha voluto mancare questo evento per riavvicinarsi al mondo delle regate a bastone con duelli “corpo a corpo”.

Ettore Botticini, Andrea Fornaro, Simone Busonero e Lorenzo Gennari hanno dimostrato con caparbietà la loro perizia, non solo nelle sfide di match race, ma anche nella conduzione dell’imbarcazione alla ricerca della migliore performance e tattica. Questo ha permesso ai ragazzi, nonostante la bora abbia ridotto il numero dei match a Trieste, di vincere ben 7 regate su 8 dimostrando di non temere nessun avversario, neanche il meteo. 

“Sono veramente soddisfatta dei risultati ottenuti dai nostri ragazzi – dichiara Benedetta Iovane, consigliere del Circolo all’attività agonistica – non è stato facile trovare i fondi necessari per sostenere tutta la stagione, ma la volontà di tutti nello stringerci intorno all’avventura della squadra nel mondo del match race, ci ha appassionati. Il prossimo anno vogliamo conquistare l’obiettivo del Campionato Mondiale di specialità, perché sarà in Italia, sul Lago di Ledro e daremo il massimo per sostenere i nostri talenti.”

E’ stata un’annata dura, ricca di impegni – afferma Ettore Botticini tutti eventi di alto livello, ma avevamo chiaro il nostro obiettivo. Credo che con questo ultimo risultato abbiamo dimostrato di poter ambire ai vertici mondiali. Per fare questo però è necessaria una squadra affiatata e quindi voglio ringraziare, Simone Busonero, Lorenzo Gennari e Filippo Ambrogetti che sono i membri del team con cui regato da più tempo, mia sorella Arianna che è stata a bordo con noi al mondiale, ma anche Alessandra Petri e Federico Andreotti che hanno fatto di tutto per risolvere ogni problematica logistica nei vari eventi. Ultimo ma non ultimo il Circolo Nautico e della Vela che ha voluto che facessimo parte del loro progetto di crescita delle squadre giovanili. Oltre a ricambiare con i risultati sportivi vogliamo essere a disposizione dei più piccoli che cominciano l’attività agonistica nel 2018. Si deve seminare dalle basi”.

E’ stata una bella esperienza – dice Andrea Fornarodopo il lunghi giorni di navigazione oceanica della MiniTransat – ho sentito il desiderio di tornare alle regate brevi, mettendo a disposizione la mia esperienza. Con Ettore questa estate durante il Mondiale Melges organizzato a Cala Galera, ci siamo trovati molto bene a bordo e quindi la proposta di provare il match race l’ho accolta molto volentieri. Spero che anche nel 2018 ci siano altre opportunità per crescere e far crescere i ragazzi dell’Argentario, mia terra natia”.

Quindi anche nel 2018 il Circolo Nautico e della Vela Argentario frequenterà i campi di regata della specialità uno contro uno, sperando che i suoi talenti possano avere delle opportunità in Coppa America che con le nuove imbarcazioni, i monoscafi “foiling”, dovrebbe ridonare maggiore lustro al match race.