Home > Circoli nautici > Circolo della Vela Talamone > Circolo della Vela Talamone: Campionato Invernale Snipe -18° Trofeo Fosco Santini

Tag in evidenza:

Circolo della Vela Talamone: Campionato Invernale Snipe -18° Trofeo Fosco Santini

 Stampa articolo
Campionato Invernale Snipe
Campionato Invernale Snipe

Si è tenuta ieri, domenica 27 novembre la seconda giornata del Campionato Invernale Snipe – Trofeo Fosco Santini, organizzato dal CVT – Circolo della Vela Talamone, presieduto dallʼAmmiraglio Sergio Biraghi e sotto il coordinamento del Direttore Sportivo Alberto Papi.

advertising

Tredici le imbarcazioni iscritte, 26 atleti provenienti da 13 diversi circoli velici, con 9 velisti juniores. Prima partenza prevista per le 11 nelle acque di “Snipebay”, con un vento che si è stabilizzato solo nel prime ore del pomeriggio: “maestralino” tra i 5 e i 7 nodi. Disputate tutte e tre le previste prove di giornata, con il rientro a terra sullo sfondo di un bel sole al tramonto sulle isole dellʼarcipelago toscano. Ribaltata la classifica della prima giornata, con ITA 31323 di Francesco Scarselli (Yacht Club Cala de' Medici) e Antonio Bari (A.V. Trentina) che si impone su ITA15790 di Pietro Fantoni (Vela Muggia) e Arianna Buzzetti (CVT – Circolo Vela Talamone).

Terzo assoluto e primo tra gli Juniores per Lapo Savorani e Federico Milone, entrambi del CVT – Circolo Vela Talamone, su ITA29571. Giunto alla sua diciottesima edizione, il tradizionale invernale Snipe talamonese sarà quest'anno abbinato all'altro atteso appuntamento autunnale: lʼottava edizione dello “Snipe Winter Trophy”. Saranno quindi in totale 5 le giornate di campionato, mentre le tre giornate conclusive – coincidenti con lo “Snipe Winter Trophy” – saranno il 9, il 10 e lʼ11 di dicembre, un lungo week-end di vela nelle acque di “Snipebay”. seguici su www.cvtalamone.it e su www.facebook.com/CircoloVelaTalamone

CHI Eʼ STATO FOSCO SANTINI
Era una di quelle persone a cui tutti si affezionavano immediatamente, per la sua semplicità, per il suo carattere, per la sua naturalezza, per la sua “camerateria”, per la sua personalità, per la sua originalità, ancor quando non si conoscessero di lui le altre singolari virtù che lo contraddistinsero.

Fosco Santini, una persona straordinaria che aveva compreso come le risorse morali siano la leva fondamentale dello sport della vela leggera, sport dove il denaro non giunge ad aiutare ma nemmeno inquina. Il modo in cui comunicava anche con estrema ruvidità e rudezza il proprio convincimento ha contribuito ad aumentarne il carisma.

Seguendo la strada da lui tracciata le cose diventano possibili, piccoli circoli riescono a compiere imprese molto più grandi dell'immaginabile, luoghi incantati come Talamone riescono a tenere molti amici legati insieme a dispetto delle distanze. Il Circolo della Vela di Talamone ha voluto fare a lui l'omaggio di dedicargli questa ricorrente e rilevante regata riconoscendosi nei valori morali condivisi, valori che risolvendosi in entusiasmo consentono di realizzare più di quanto si possa pensare. (Claudio Ciufo)
 

Le ultime notizie di oggi