Home > Cantieri > Ferretti Group > Approvata dalla Consob l'entrata di Ferretti in Borsa

Approvata dalla Consob l'entrata di Ferretti in Borsa

 Stampa articolo
La flotta Ferretti Group
La flotta Ferretti Group

Milano, 1 ottobre 2019 – Facendo seguito a quanto comunicato in data 30 settembre 2019, Ferretti S.p.A. (“Ferretti”, o la “Società” o l’“Emittente” e, insieme alle sue controllate, il “Gruppo Ferretti” o “Gruppo”) comunica che in data 30 settembre 2019 la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (“CONSOB”), con nota del 30 settembre 2019, protocollo n. 0588274/19, ha approvato il prospetto (il “Prospetto”) relativo all’ammissione alla quotazione e alle negoziazioni (la “Quotazione”) sul Mercato Telematico Azionario (“MTA”) organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. (“Borsa Italiana”) delle azioni ordinarie di Ferretti (le “Azioni”).
Il Prospetto è stato depositato presso CONSOB e pubblicato in data 1 ottobre 2019 nelle forme e nei termini di legge sul sito internet dell’Emittente www.ferrettigroup.com, Sezione Investor Relations.

advertising

Struttura dell’Offerta

Come previamente comunicato in data 30 settembre 2019, l’Offerta (come definita di seguito), finalizzata all’ammissione alle negoziazioni delle Azioni della Società sul MTA, ha per oggetto massime n. 87.000.000 Azioni dell’Emittente, corrispondenti a circa il 30% del capitale sociale dell’Emittente post Aumento di Capitale (come di seguito definito).
Il flottante richiesto ai fini dell’ammissione alle negoziazioni delle Azioni sarà ottenuto attraverso un collocamento privato (l’“Offerta”), riservato esclusivamente ad investitori qualificati in Italia ed investitori istituzionali esteri (gli “Investitori Istituzionali”), che avrà luogo in Italia e all’estero, al di fuori degli Stati Uniti d’America, ai sensi della Regulation S dello United States Securities Act del 1933, come successivamente modificato, e negli Stati Uniti d’America, limitatamente ai Qualified Institutional Buyers, ai sensi della Rule 144A dello United States Securities Act del 1933, come successivamente modificato, con esclusione di quei Paesi nei quali l’offerta di strumenti finanziari non sia consentita in assenza di autorizzazione da parte delle competenti autorità e di applicabili esenzioni di legge o regolamentari. Non è prevista alcuna offerta al pubblico indistinto in Italia e/o in qualsiasi altro Paese. Le Azioni oggetto di Offerta da riservarsi alla sottoscrizione da parte di Investitori Istituzionali sono rivenienti (i) in parte, per massime n. 40.000.000 Azioni, dall’aumento di capitale sociale a pagamento, in denaro, in via scindibile, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’art. 2441, comma 5, del codice civile, approvato con delibera dell’Assemblea straordinaria dell’Emittente in data 31 luglio 2019 (l’“Aumento di Capitale”); e (ii) in parte, per complessive massime n. 47.000.000 Azioni, poste in vendita, per massime n. 40.000.000 Azioni, dall’azionista Ferretti International Holding S.p.A. e, per massime n. 7.000.000 Azioni, dall’azionista F Investments S.A. (F Investments S.A. congiuntamente con Ferretti International Holding S.p.A., gli “Azionisti Venditori”). È prevista, da parte dell’azionista Ferretti International Holding S.p.A., la concessione di una facoltà di sovra-allocazione e di una opzione per l’acquisto, al Prezzo di Offerta (come di seguito definito), di una quota massima pari al 10% delle Azioni oggetto di Offerta (l’“Opzione Greenshoe”). Barclays Bank PLC, BNP Paribas, Mediobanca – Banca di Credito NON PER LA DIFFUSIONE, LA DISTRIBUZIONE O LA PUBBLICAZIONE IN TUTTO O IN PARTE DIRETTAMENTE O Finanziario S.p.A. e UBS Investment Bank (i “Coordinatori dell’Offerta”) potranno esercitare l’Opzione Greenshoe, in tutto o in parte, fino a 30 giorni successivi alla data di avvio delle negoziazioni delle Azioni sul MTA. In caso di integrale collocamento delle Azioni oggetto di Offerta e di integrale esercizio dell’Opzione Greenshoe, le Azioni offerte rappresenteranno complessivamente circa il 33% del capitale sociale dell’Emittente post Aumento di Capitale. Si segnala, inoltre, che ulteriori azioni ordinarie della Società in numero massimo non superiore al 3% del numero di azioni complessivamente esistenti alla data di avvio delle negoziazioni, rivenienti dall’aumento di capitale sociale (l’“Aumento Riservato”) in via scindibile, a pagamento, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell'articolo 2441, comma 5 e comma 8, del codice civile, da eseguirsi in una o più volte, approvato con delibera dell’Assemblea straordinaria dell’Emittente in data 31 luglio 2019, sono riservate alla sottoscrizione a dipendenti in posizione chiave e/o dirigenti apicali dell’Emittente e/o società dallo stesso controllate e all’Amministratore Delegato pro tempore della Società. Il prezzo di sottoscrizione delle azioni di nuova emissione derivanti dall’esecuzione del predetto Aumento Riservato sarà pari al Prezzo di Offerta (come di seguito definito), scontato del 30%. Come comunicato in data 30 settembre 2019, l’Emittente e gli Azionisti Venditori (i “Proponenti”), al fine esclusivo di consentire la raccolta di manifestazioni di interesse da parte degli investitori nell’ambito dell’Offerta, hanno individuato, d’intesa con i Coordinatori dell’Offerta, un intervallo di valorizzazione indicativa del capitale economico della Società ante Aumento di Capitale, compreso tra Euro 627 milioni e Euro 928 milioni, pari a un minimo di Euro 2,50 per Azione ed un massimo di Euro 3,70 per Azione e corrispondente a una capitalizzazione post Aumento di Capitale, compresa tra Euro 727 milioni e Euro 1.076 milioni.
Il prezzo di offerta delle Azioni (il “Prezzo di Offerta”) sarà determinato dai Proponenti, previa consultazione con i Coordinatori dell’Offerta, al termine del Periodo di Offerta (come di seguito definito). Detta determinazione avverrà secondo il meccanismo dell’open price, tenendo conto tra l’altro: (i) delle condizioni del mercato mobiliare domestico e internazionale; e (ii) della quantità e qualità delle manifestazioni di interesse ricevute dagli Investitori Istituzionali nell’ambito dell’Offerta.
Il Prezzo di Offerta sarà reso noto mediante pubblicazione sul sito internet della Società www.ferrettigroup.com entro cinque giorni di borsa aperta dal termine del periodo di raccolta degli ordini in cui si svolgerà l’Offerta

L’operazione è finalizzata alla quotazione delle Azioni sul MTA così da poter consentire alla Società e al Gruppo di accrescere la capacità di accesso ai mercati di capitale ed incrementare ulteriormente la propria visibilità sui mercati di riferimento. I proventi netti derivanti dall’Offerta riferiti alla parte di Offerta risultante dall’Aumento di Capitale, al netto
delle commissioni riconosciute al consorzio per il collocamento istituzionale e alle relative spese dell’operazione, saranno utilizzati al fine di supportare gli obiettivi di crescita e sviluppo del Gruppo.

Alberto Galassi
Alberto Galassi, amministratore delegato del Gruppo Ferretti, presidente CRN

Periodo di Offerta

L’inizio dell’Offerta è previsto per il giorno 1° ottobre 2019 fino al giorno 10 ottobre 2019, salvo proroga o chiusura anticipata che sarà resa nota tramite comunicato stampa da pubblicarsi sul sito internet dell’Emittente www.ferrettigroup.com (il “Periodo di Offerta”).
La data di avvio delle negoziazioni delle Azioni della Società sul MTA, attesa per il 16 ottobre 2019, sarà stabilita da Borsa Italiana con apposito avviso, subordinatamente alla verifica della sufficiente diffusione tra il pubblico delle Azioni dell’Emittente.
I Proponenti, d’intesa con i Coordinatori dell’Offerta, si riservano la facoltà, di disporre la chiusura anticipata dell’Offerta qualora, prima della chiusura del Periodo di Offerta, l’ammontare delle Azioni oggetto dell’Offerta sia interamente collocato, dandone in ogni caso tempestiva comunicazione a CONSOB e informativa al pubblico mediante comunicato
stampa da pubblicarsi sul sito internet dell’Emittente www.ferrettigroup.com.
Inoltre, eventuali ulteriori modifiche del Periodo di Offerta saranno comunicate al pubblico mediante comunicato stampa da pubblicarsi sul sito internet dell’Emittente www.ferrettigroup.com.

* * *
Barclays Bank PLC, BNP Paribas, Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A. e UBS Investment Bank agiscono in qualità di Coordinatori dell’Offerta e Joint Bookrunner. BNP Paribas agisce, inoltre, in qualità di Sponsor. BPER Banca agisce in qualità di Co-Manager.
Dentons Studio Legale assiste la Società, per gli aspetti di diritto italiano e per quelli di diritto americano e inglese nell’ambito della Quotazione.
Pedersoli Studio Legale assiste la Società e l’azionista venditore Ferretti International Holding S.p.A. per quanto concerne taluni aspetti societari, di governance e relativi alla Quotazione, nonché il finanziamento bancario propedeutico all’operazione; ha inoltre curato tutti gli aspetti fiscali della Quotazione e assistito l’Ing. Piero Ferrari e F Investments S.A.
come pre-IPO investor e azionista venditore.
King & Wood Mallesons assiste l’azionista venditore Ferretti International Holding S.p.A. per gli aspetti corporate finance
e di diritto cinese.
Linklaters assiste i Coordinatori dell’Offerta, BNP Paribas, in qualità di Sponsor, e BPER Banca S.p.A., in qualità di Co-Manager per gli aspetti italiani e internazionali relativi all’operazione.
Inoltre, Boston Consulting Group assiste la Società su aspetti di natura strategica e operativa.
EY S.p.A. è la società di revisione di Ferretti.
* * *
Il presente comunicato costituisce anche comunicazione ai sensi dell’art. 6 del Regolamento Delegato (UE) 2016/1052.
BNP Paribas, quale agente per la stabilizzazione, si riserva la facoltà, anche in nome e per conto dei membri del
consorzio per il collocamento istituzionale, di effettuare attività di stabilizzazione sulle Azioni in ottemperanza alla
normativa vigente. Tale attività potrà essere svolta dalla data di avvio delle negoziazioni delle Azioni sul MTA (prevista
per il 16 ottobre 2019) fino ai 30 giorni successivi a tale data. Non vi è comunque certezza che l’attività di stabilizzazione
venga effettivamente esercitata; la medesima, peraltro, potrà essere interrotta in qualsiasi momento. Le operazioni di
stabilizzazione, se intraprese, potrebbero determinare un prezzo di mercato superiore al prezzo che verrebbe altrimenti
a prevalere. Le operazioni di stabilizzazione mirano a sostenere il prezzo di mercato delle Azioni durante il periodo di
stabilizzazione e si svolgeranno sul MTA.

Le ultime notizie di oggi