Benetti al Palm Beach International Boat Show 2024

Benetti al Palm Beach International Boat Show 2024

Benetti al Palm Beach International Boat Show 2024

Superyacht

Da Benetti
13/03/2024 - 17:42
advertising

Dal 21 al 24 marzo prossimi Benetti sarà al Palm Beach International Boat Show, dove esporrà, in anteprima per il pubblico americano, il M/Y Triumph 65 M, nato dalla mano di Giorgio Maria Cassetta per le linee esterne, dall’ufficio stile Benetti per gli interni e dallo studio Green & Mingarelli Design per il décor. Il risultato è un capolavoro di ingegneria e comfort di una bellezza senza tempo, libera dai vincoli delle tendenze attuali.

M/Y Triumph offre un’elevata efficienza di carena e garantisce una navigazione silenziosa per viaggiare a lungo raggio nel massimo comfort. Sviluppata su 65 metri di lunghezza per cinque ponti chiusi più un Sundeck, M/Y Triumph si caratterizza per un’estrema attenzione allo sfruttamento di tutte le aree di bordo, ognuna con una precisa funzionalità di utilizzo, per garantire un servizio ottimale su ogni ponte. La qualità̀ della piattaforma ha consentito di ottimizzare qualunque spreco di spazio intorno ai vani tecnici, assicurando una maggiore superficie sia alle aree a supporto dell’equipaggio sia alle zone nobili.

Fra le peculiarità più rilevanti, la suite armatoriale di oltre 130 mq con annesso studio/lounge e ampia terrazza esterna privata e la cabina VIP a tutto baglio sul Main Deck, alle quali si aggiungono un generoso e luminoso salone sull’Upper Deck – dove si trova anche una motocicletta Triumph come elemento di decoro, voluta dall’armatore, grande collezionista e appassionato del marchio –, una palestra con un’enorme vetrata scorrevole a poppa del Bridge Deck, un helipad touch and go e una beach area di oltre 70 mq.

Gli interni di M/Y Triumph sono stati progettati dall’ufficio stile Benetti in stretta collaborazione con il cliente e il décor è stato affidato allo studio Green & Mingarelli Design. Il risultato è uno yacht unico, caratterizzato da uno stile che unisce l'etnico al lusso, ricorrendo a materiali esclusivi come vetri di Lalique, marmi, pellicce, insieme ad elementi di green design. Merita una menzione anche il light décor, studiato con attenzione per dare risalto alle opere d’arte che il cliente ha scelto di esporre a bordo: M/Y Triumph ospita una galleria di fotografie di artisti noti sul panorama internazionale, organizzate in una sorta di percorso museale che richiama una galleria d’arte professionale.

In questa occasione Benetti esporrà anche M/Y Grateful che, come gli altri Oasis 34M, presenta un concept dalla forte carica innovativa per rispondere alle esigenze degli armatori contemporanei che scelgono di tornare a vivere a stretto contatto con il mare. Con gli esterni disegnati dallo studio britannico RWD e gli interni di Bonetti/Kozerski architecture, questo yacht è caratterizzato da un design slanciato – che si sviluppa su tre ponti, oltre a un ampio Sun Deck – e particolarmente ribassato a poppa.

Benetti M/Y Grateful

A poppa trova spazio l’Oasis Deck, la soluzione progettata da Benetti per vivere il mare in modo emozionale e coinvolgente con le due alette laterali apribili che consentono di ampliare la dimensione del ponte. Inoltre, l’Infinity pool integrata nel cuore del deck lascia senza fiato con la sua vista mare e armatori e ospiti possono così godere di un panorama senza limiti a 270°, anche dal salone del Main Deck. Grazie al mix di sole e ombra gli ospiti godono di un totale relax a ogni ora del giorno e il social design che contorna gli spazi dal salone principale al mare crea un’oasi unica e conviviale.

Per gli interni di M/Y Grateful, i progettisti hanno lavorato con l’armatore per accogliere la sua richiesta di imprimere uno stile personale, capace di riflettere le nuance tipiche della propria casa. Da qui nasce l’uso di colori neutri, sui toni del grigio, intervallati da materiali di dettaglio che sfumano verso il blu e l’azzurro, come la libreria sul Main Deck completamente customizzata dove l’uso dell’Onice verde standard è stato sostituito da uno specchio blu, portando il suo gusto a bordo dello yacht.

Altri elementi di questa unità sono stati rivisitati per soddisfare appieno i desiderata dell’armatore: il tavolo dining, solitamente posizionato sull’Upper Deck, è spostato sul Main Deck per uno spazio dedicato al piacere della convivialità a bordo; il jet ski è alloggiato a prua dell’Upper Deck dove una gru ne consente l’alaggio; a poppa del Main Deck è installato un firepit mentre nella zona poppiera del Sun Deck un American bar accoglie gli ospiti in ogni momento della giornata.

PREVIOUS POST
Premiati a Varazze i velisti vincitori della Coppa Stefano Neri 2024
NEXT POST
A Fiumicino premiati i Campioni d'inverno