TEAM Italia nuovi progetti e Bridge Revolution

TEAM Italia nuovi progetti e Bridge Revolution

TEAM Italia incentrato sui nuovi progetti e Bridge Revolution

Accessorio

05/08/2022 - 08:56
advertising

TEAM Italia, azienda italiana leader nella progettazione e realizzazione di plance integrate che assicurano una conduzione strumentale della nave completamente configurabile, dopo un 2021 con una produttività già in linea con il trend pre-Covid, nel 2022 è a bordo di ben 26 nuove barche, prevalentemente super yachts oltre i 60 mt.

Con le sue tre sedi dislocate strategicamente a Fano, Livorno e Forlì, l’Azienda è ampiamente strutturata ed organizzata secondo specifiche aree di competenza ed expertise. A Fano il cuore Commerciale, il Marketing, l’ufficio Amministrativo, il dipartimento Design & Style, il Laboratorio Application, la Produzione e l’After Sales Support. A Livorno l’Ufficio tecnico, l’area Ricerca e Sviluppo, la Produzione, gli Acquisti e l’After Sales Support. A Forlì ben 12 persone dedicate a software ed automazione navale.

Due Showroom all’avanguardia che catapultano il Cliente nel mondo futuristico della tecnologia più sofisticata ed avanzata completano il “mondo” TEAM Italia sinonimo di professionalità, passione e competenza.

 I-Bridge, la soluzione di plancia integrata già realizzata da TEAM Italia in circa 300 progetti, è una vera e propria rivoluzione.

 Il sistema progettato per un controllo semplice ed immediato dell’imbarcazione, grazie alla sua flessibile architettura ed all’efficace integrazione elettronica, ne consente una configurazione totalmente tailor-made, in grado di soddisfare, in termini operativi ed ergonomici, le richieste dei comandanti più esperti ed esigenti.

 Il Comandante ha quindi sempre la possibilità di configurare ogni singola interazione con il sistema.

I vantaggi di un sistema integrato come questo, certificato dai maggiori Registi Navali internazionali, sono l’affidabilità e la stabilità dei dati, la sicurezza, la disponibilità immediata di ogni singolo comando e controllo nonché di ogni informazione della nave in base al contesto operativo della stessa, l’intuitività, la facilità d’uso, la possibilità di eseguire aggiornamenti sempre e dovunque la barca si trovi.

Oltre alle esclusive caratteristiche tecniche I-Bridge, grazie all’impiego di tecnologie riferite al mondo dell’elettronica distribuita, che ha notevolmente ridotto lo spazio destinato a contenere ogni singolo apparato, permette di poter realizzare una plancia elegante e configurabile anche nel design, nel più ampio rispetto delle scelte stilistiche dell’Armatore e del suo Architetto e nel rispetto delle caratteristiche riferite a sicurezza ed ergonomia indicate dal Comandante.

I sistemi che I-Bridge® può integrare sono: navigazione, comunicazione, monitoraggio, governo, propulsione, diagnostica da remoto, sistemi di sicurezza.

advertising
PREVIOS POST
Jeff Bezos, Oceanco Y721 e il ponte di Rotterdam: quando i soldi non possono tutto
NEXT POST
Celebrazione Destriero, Vitelli: Azimut Benetti tentò prima il Blue Riband