Northern Light Composites presenta il primo nuovo progetto per il 2022

Northern Light Composites presenta il primo nuovo progetto per il 2022

Barca a vela

25/04/2022 - 09:27
beneteau
beneteau

La startup innovativa monfalconese Northern Light Composites presenta il primo nuovo progetto per il 2022: si tratta del concept di ecoracer 44, un racer sostenibile di tredici metri e quaranta firmato dal progettista Matteo Polli e frutto della partnership con il progetto estone "Clean Energy".

 Ecoracer44 è un racer puro con linee innovative e un cuore sostenibile grazie alla tecnologia rComposite di nlcomp, che garantisce un fine vita sostenibile al composito grazie all'utilizzo di resine termoplastiche, fibre naturali o vulcaniche e il core riciclabile Atlas HPE di NMG Europe. Non solo il composito della barca è riciclabile, ma anche le vele 4T Forte di Onesails possono essere riciclate a fine vite grazie alla particolare tecnologia che utilizza un composito termoplastico. Inoltre il motore della barca è elettrico, assistito da un generatore fuel-cell a idrogeno.

 La firma di Matteo Polli garantisce le performance della barca negli eventi a rating e i risultati già ottenuti dalla versione in vetro dell'imbarcazione "Clean Energy" messa in acqua subito prima l'ultimo Campionato Mondiale ORC di Tallin, fanno capire che le premesse sono davvero interessanti.

 Il nuovo 44 piedi è la naturale evoluzione del primo prototipo di ecoracer, presentato nel 2021 al Salone Nautico di Genova e premiato con il Design Innovation Award, oltre che finalista del premio dedicato alla sostenibilità di World Sailing.

 Dichiarazione Matteo Polli, ecoracer44 designer

"Ecoracer44, essendo molto più grande di Ecoracer25, ha rappresentato una sfida ancor più grande sotto il profilo progettuale. I carichi aumentano esponenzialmente con la lunghezza e i requisiti di rigidità su una barca da regata sono ai più alti standard, quindi raggiungere questi obiettivi e vedere la barca regatare ai mondiali ORC solo pochi giorni dopo il varo è stato un vero piacere. Questo dimostra chiaramente che l'utilizzo di rComposite può essere applicato a barche di misura maggiore."

 Dichiarazione Mati Sepp, Clean Energy Project Manager

"E' davvero entusiasmante per un velista avere l'opportunità di costruire e regatare su una imbarcazione che utilizza le tecnologie più innovative e i migliori ingegneri al mondo. La nostra impressione sulla barca è stata davvero promettente e in questo 2022 contiamo di migliorare le performance e raggiungere i target di progetto. Questa imbarcazione è uno step importante verso il futuro sia per quanto riguarda la sostenibilità sia per le prestazioni in regata e ci permette di guardare al futuro con grande entusiasmo."

 Dichiarazione Fabio Bignolini, nlcomp Chief Operating Officer

"Presentare questo nuovo progetto è un altro passo verso il futuro delle imbarcazioni da regata sostenibili. Grazie alla partnership con il progetto estone "Clean Energy" di Mati Sepp siamo in grado di inserire nella nostra gamma un racer puro di tredici metri e quaranta, che grazie alla firma di Matteo Polli sarà fra i protagonisti nel gruppo B negli eventi ORC internazionali. Siamo alla ricerca di un armatore che ci permetta di mettere in acqua un'imbarcazione che utilizza la piena potenzialità green del sistema rComposite e dimostrare che si può essere protagonisti nelle principali manifestazioni d'altura anche con una barca che rispetta l'ambiente."

PREVIOS POST
La stagione 2022 di ClubSwan Racing inizia a gonfie vele in Toscana
NEXT POST
47^ regata dei Due Golfi di Lignano: lunedì 25 aprile la conclusione