Home > Yacht Club > Yacht Club Punta Ala > Allo Yacht Club Punta Ala va in scena la vela d’altura

Allo Yacht Club Punta Ala va in scena la vela d’altura

 Stampa articolo
Allo Yacht Club Punta Ala va in scena la vela d’altura
Allo Yacht Club Punta Ala va in scena la vela d’altura

Nel mese di giugno il baricentro della vela d’altura italiana si sposta a Punta Ala con tre eccezionali eventi che ne rappresentano la maggiore espressione tecnica attuale. Tutte le imbarcazioni di punta convergeranno nel golfo per incrociare tra loro le vele migliori, a caccia dei diversi titoli in palio. Tutto è pronto, con grande attenzione alla sicurezza e al rispetto delle regole di comportamento atte a contrastare la grande emergenza pandemica.

advertising

Si inizia con una lussuosa prima: la 151 miglia - Trofeo Cetilar. In poltronissima fino al primo giugno assisteremo agli arrivi nelle acque antistanti la Marina di Punta Ala. Le 250 imbarcazioni iscritte chiuderanno proprio qui la regata dei record grazie alla grande potenza di fuoco organizzativa di Yacht Club Punta Ala, Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa e Yacht Club Livorno e dello storico sponsor Cetilar. Tappa fondamentale del Campionato Italiano Offshore e del Trofeo Arcipelago Toscano la 151 Miglia è quella “lunga” a cui nessuno vuole rinunciare. 

Il fine settimana successivo si continua con il Gavitello d’Aargento - YC Challenge Trophy Bruno Calandriello, la regata a squadre per club organizzata dallo Yacht Club Punta Ala. 2 barche per club con certificato ORC, una di gruppo 1 e una di gruppo 2. Un trofeo in cui il legame tra armatore, equipaggio e l’orgoglio di scendere in acqua con indosso i colori e la storia del proprio circolo sono fortissimi: fare squadra nella sfida, vivere il mare con passione e condividerne i valori.

Il Circolo Canottieri Napoli sicuramente sarà presente per difendere la leadership conquistata lo scorso anno, e come sempre molti circoli si impegneranno per conquistare il prestigioso trofeo..

Le ultime notizie di oggi