Home > Servizi > Portofino.it > PORTOFINO 2.0 - Intervista con il Ceo di Portofino.it

PORTOFINO 2.0 - Intervista con il Ceo di Portofino.it

 Stampa articolo
Portofino
Portofino

Quali sono state le basi del progetto digitale?

«Siamo partiti con le idee chiare da subito. Era necessario lavorare sodo affinché Portofino avesse una sua identità digitale certa. Ci siamo detti: Portofino è Portofino, punto. Così, abbiamo dotato - dopo svariate lotte - Portofino del suo dominio per eccellenza, il più importante, cioè Portofino.it» – ora è un marchio registrato - «che finalmente identifica senza più alcun dubbio o uso improprio, Portofino per quello che realmente dovrebbe essere per tutti: un favoloso gioiello Italiano. Poi, seguendo il trend del momento, abbiamo incominciato ad attivarci per risolvere i soliti abusi nelle sei piattaforme di social network più importanti al mondo, e cioè Instagram, Twitter, Facebook, Pinterest, Tumblr e Linkedin. Oggi in questi social, Portofino può interagire con i suoi ospiti semplicemente attraverso il suo profilo unico @portofino che la protegge e tutela da usi impropri. Infine, abbiamo ideato e sviluppato l’applicazione di Portofino per iPhone. E’ l’unica APP a potersi chiamare in questo modo nei 155 paesi nel mondo in cui è distribuita tramite lo store di Apple. Ne siamo molto fieri, è un’applicazione fantastica che rispecchia appieno lo stile che Portofino merita e la tutela dai soliti usi impropri.

Portofino nei Social, quale riscontro?

«Cresciamo in maniera verticale, parliamo di 30.000 iscritti con condivisione dei nostri contenuti superiore alle 300.000 interazioni, ma la cosa più coinvolgente, quella che ci sta più a cuore, è che i nostri ospiti ci seguono sui social condividendo con noi le loro emozioni. Ci raccontano i loro amori, l’esperienza interiore nel conoscere Portofino, le loro passioni, i tramonti, come si sentono dentro. Ci chiedono mille cose, ci scriviamo e con alcuni di loro, diventiamo anche amici. Inoltre, attraverso questo progetto di comunicazione, Portofino incomincia a essere amata anche dalle nuove generazioni, che la conoscono e apprezzano tramite il nostro lavoro. C’era necessità di realizzare una piattaforma così ben strutturata, perché gli utenti hanno bisogno, oggi più che mai, di sapere, partecipare, esprimersi. E devono poterlo fare in un contesto che gli garantisca, in tutta tranquillità, di interagire proprio con Portofino e non con mille soggetti che poi, in sostanza, ti rifilano sempre qualcosa di diverso. Ci fa piacere sapere il loro affetto. Un motivo di forte orgoglio che ci spinge a continuare questo progetto di assoluta protezione. »

Portofino e le nuove generazioni. Cos’altro?

Portofino 2.0, come spesso tra noi scherziamo nel definire questo progetto. Un modo di pensare Portofino completamente diverso da chiunque altro. Non vogliamo dimenticare il passato, siamo fieri di quello che Portofino ha rappresentato nella favolosa epoca della Dolce Vita, quello che vogliamo, è di comunicare Portofino in una forma adatta al mondo d’oggi, cogliendo le sfumature di questa nuova generazione che è completamente diversa.

Vogliamo interagire con queste persone, capirne i desideri e reinventare un modo di come proporci. Per questo motivo è nato il nostro brand «Portofino is Love». Un’idea nata per scherzo - inventando questo hashtag su Instagram - per trovarsi poi, letteralmente invasi da utenti appassionati che continuano a inviarci centinaia di loro fotografie a Portofino, dove ci raccontano emozioni, sentimenti, passioni e stati d’animo, con una lista d’attesa che al momento supera i tre mesi. L’idea era quella di uscire un pochino dal peso ingessato che Portofino spesso rappresenta, proponendola anche sotto un nuovo punto di vista, meno formale, ma più accattivante, giovane, moderno, spregiudicato. Un mix di emozioni perfette per incentivare Portofino verso le generazioni che verranno.

Alcune grandi maison della moda hanno lasciato Portofino, che ne pensa?

Si, è vero, negli ultimi due decenni, qualcosa è cambiato. Qualche marchio famoso, anche storico, ci ha lasciato. Ci sono vari motivi. Sicuramente il mondo d’oggi è molto cambiato. Ci sono paesi emergenti che stanno crescendo in maniera impressionante. Ci sono stati anche dei subentri importanti nelle quote azionarie di questi marchi da parte di investitori stranieri, quindi concetti, pianificazioni e obbiettivi ora sono diversi. Il fatto che ci abbiano lasciati deve essere certamente un monito per capire, analizzare e cercare di risolvere. In linea di massima, Portofino, dovrebbe sempre valere la pena. Se non lo è più, bisognerebbe pensare e agire per tornare a esserlo quanto prima. In fondo, una spiegazione a tutto questo, ci viene dalla scorsa stagione, dove Dolce & Gabbana hanno scelto Portofino per la loro collezione più importante, per i loro ospiti più preziosi. Ci hanno scelto per un preciso motivo. Perché rappresentiamo qualcosa di unico. Probabilmente non lo rappresentiamo più intensamente come una volta, forse l’ambiente locale non è certamente dei più ospitali – si è comunicato male, senza competenze, in maniera disordinata - ma siamo tutt’ora in grado di avere acuti che altre destinazioni neanche possono sognarsi. Oggi Portofino, grazie a questo progetto, torna a essere la protagonista di se stessa, e lo fa alla grande, con le proprie emozioni, con un piano di comunicazione specifico, di branding mirato alla tutela e ad esaltare tutte le qualità che l’hanno resa così celebre e amata.

Portofino supporta l’organizzazione internazionale di Sea Shepherd, perche?

Il nome Portofino, (tempi romani Portus Delphini) deriva dalla parola porto e delfini che sono sempre stati numerosi nella nostra baia soprattutto tra Marzo e Ottobre. La vicinanza tra quanto Sea Shepherd rappresenta e il nome Portofino, a noi sembra perfetta. Portofino è anche una delle Aree Marine Protette più affascinanti d’Italia per la qualità e quantità di “pesce” nei suoi fondali. Questa zona viene sovrastata dal Parco di Portofino anch’esso strettamente protetto. Quindi, il rispetto degli animali e della natura qui è molto sentito. Idee e passioni che crediamo siano molto presenti in Sea Shepherd.

Per tale motivi e per tutto quello che stanno facendo per salvare i nostri Delfini e Oceani, ci sentiamo molto vicini alla loro scelta di vita e abbiamo così deciso di sostenerli per tutta la stagione integrandoli nel nostro sito e nella nostra APP dove hanno una sezione interamente dedicata. Speriamo di condividere questa passione con il prossimo sindaco. Vogliamo portare il loro trimarano Brigitte Bardot qui a Portofino, organizzando una settimana dedicata al loro fantastico lavoro. Recentemente il Presidente di Sea Shepherd Italia, Andrea Morello, ci ha testimoniato il suo affetto con queste parole: «Il supporto di Portofino nella sua APP, che ha nel proprio nome: "Portus Delphini”, alzando il Jolly Roger rafforza la Difesa e la Protezione degli Oceani perchè "Salvare gli Oceani è salvare noi stessi" come dice il nostro fondatore Capitano Paul Watson. Un porto sicuro e felice per i Delfini, un'unanime condanna che ponga fine al massacro che avviene ogni anno a Taiji in Giappone per la cattività cioè la prigionia e l'agonia di mammiferi come noi. Grazie Portofino». Parole da brividi, che ci riempiono di orgoglio e ammirazione per questo gruppo di ragazzi e ragazze che da soli, con le proprie energie e passioni, scendono ogni giorno in campo negli oceani per salvarci e proteggerci. Grazie ragazzi.

Portofino è diventata anche un’APP. Cosa significa?

Si, è vero, è il nostro orgoglio. Portofino è già presente in migliaia di smartphone con una propria APP gratuita per iPhone – arriverà anche per Android – che interagisce con i nostri ospiti sul device a loro più caro, il telefono. Da pochi giorni è stata rilasciata tramite iTunes - in 155 paesi nel mondo - la versione 2.0, ancora più ricca di contenuti, di emozioni e di nuove sezioni. E’ in grado di capire dove si trovi l’utente e mostrargli tutto quello che c’è di importante attorno a lui. Può ascoltare i suoi giudizi, i suoi pareri, può promuovere eventi, suscitare reazioni, può creare finalmente un filo conduttore diretto, tra noi e gli utenti, per capire i loro desideri, quello che funziona e cosa preferiscono.

Attraverso la nostra APP, le persone possono sognare Portofino tramite le nostre splendide immagini, possono conoscerne la storia, il territorio, gli operatori, iscriversi alla nostra community per essere in un mondo a parte. Trovano informazioni sugli eventi, le foto delle Star, l’elenco dei matrimoni e l’indimenticabile Dolce Vita. Possono conoscere le Campagne di Welfare che spesso Portofino attiva per sostenere i più deboli, possono conoscere tutte le attività di Sea Shepherd, vedere chi è in Portofino is Love, capire come approdare nella nostra Marina, le tariffe giornaliere, i servizi, le mappe dei fondali, i consigli per l’ormeggio perfetto. In futuro potranno fare mille altre cose. Inoltre, lo scenario di propulsione della nostra APP non ha di certo confini, considerando che il 90% dei nostri ospiti arriva a Portofino per poi dirigersi a Monaco, Cannes, Saint Tropez, a Milano, Venezia, Forte dei Marmi e Toscana per poi scendere sino a Roma, a Positano, Ravello, Capri, le Isole Eolie e Taormina. Un volano pazzesco, che può distribuire informazioni verso un pubblico incredibile, altamente targhetizzato.

Il nostro è un mondo davvero speciale, composto da Ospiti che occupano, nelle loro città di residenza, posizioni sociali davvero rilevanti. Sono tutti degli opinion maker che possono sollecitare gusti e tendenze in una moltitudine di persone a loro vicine. Basta scorrere i loro profili associati a Portofino per capire il tenore della loro vita. Informarli con la nostra APP può essere un grande valore aggiunto. Per installarla e semplice, basta aprire iTunes, cercare Portofino e fare un click. Uno strumento di promozione eccezionale con delle potenzialità di sviluppo e futuro incredibile. Ora Portofino può comunicare direttamente con i suoi ospiti. Senza filtri, senza abusi e interessi di terzi. Solo Portofino e loro in un’APP unica e speciale.

Le ultime notizie di oggi