Home > Servizi > ARTEMARE > Donne di Mare all’Argentario, le storie delle donne che amano il mare

Tag in evidenza:

Donne di Mare all’Argentario, le storie delle donne che amano il mare

 Stampa articolo
Il manifesto dell'evento Donne di Mare all'Argentario
Il manifesto dell'evento Donne di Mare all'Argentario

In occasione della Festa Internazionale della Donna dell’8 marzo Artemare Club a Porto Santo Stefano ricorda con una mostra e altri eventi le tante protagoniste nella storia del mare, dalle regine alle piratesse, dalle ammiraglie alle comandanti di transatlantici, dalle scrittrici e divulgatrici alle protettrici del suo ambiente.
 
Il mare, le navi e le barche sono state a lungo dominio maschile ma la storia è ricca di racconti di donne impavide che solcarono i mari e lo fecero anche travestite da uomini sfidando tutto e tutti. La conferma della presenza femminile nella storia della navigazione si può leggere tra le righe dei migliaia di libri in tema e si rimane colpiti dalla lunghezza della lista di donne che hanno mostrato coraggio e capacità notevoli come condottiere e piratesse, per arrivare ai nostri giorni con le tante donne impegnate in tutti i settori del mondo del mare in Italia, come Alessandra Sensini la più medagliata della vela italiana vice presidente del CONI,  Carla  Demaria Presidente dei saloni nautici di Genova, la donna dei record di affluenze della manifestazione internazionale nautica, Donatella Bianchi  giornalista televisiva conduttrice di Linea Blu su RAI 1 da tanti anni di, Eleonora Vallone ideatrice e direttrice artistica di AquaFilmFestival la più importante rassegna cinematografica dedicata al mare e all’acqua, Rosalba Giugni presidente di Marevivo con  35 anni di tante campagne ambientaliste a favore del mare, della sua flora e della sua fauna, Patrizia Melani Marincovich presidente del più importante premio giornalistico letterario di cultura di mare in Italia arrivato alla sua 11^ edizione ,  Patrizia Maiorca figlia di Enzo e anche lei apneista di livello mondiale, Annamaria "Lilla" Mariotti  primo presidente dell’associazione “Mondo Dei Fari”  e scrittrice di tanti libri sulle sentinelle di luce per i naviganti,  Raffaella Schiller documentarista e tra le prime modelle subacquee, solo per ricordarne  alcune di tante. Per l’estero una per tutte è da menzionare la giovanissima Greta Tintin Eleonora Ernman Thunberg, attivista svedese per lo sviluppo sostenibile e contro il cambiamento climatico e paladina del mare senza plastiche, ha attraversato l’Atlantico a vela con Boris Herrmann e la barca Malizia Ocean Challenge, vincitori del premio "Ocean tribute", per prendere parte senza alcun impatto ambientale ai convegni in tema oltreoceano e la famosa rivista TIME l’ha nominata “Person of the year”.
 
Riconoscimenti “Donna di Mare” all’Argentario. Le storie delle donne dell’Argentario che amano il mare, lo navigano, lo praticano sopra e sotto, lo rispettano, lo proteggono, lo documentano, lo raccontano, lo recitano, lo musicano, lo dipingono e lo rendono accessibile a tutti sono parte del programma dell’ evento dell’8 marzo nella sede operativa Artemare Club a Porto Santo Stefano, con riconoscimenti a Francesca Ballini assessora al turismo e commercio del Comune di Monte Argentario, Eugenia Cerulli per PortArgentario, Lorella Fanciulli per lo Yacht Club Porto Santo Stefano, Alessandra Chiocca per il Palio Marinaro, Arianna Chiocca per l’Associazione Marittimi Argentario, Maria Cristina Bani per Argentario Approdi, Anna Scotto per il Rotary Club Monte Argentario, Stefania Marconi per l’Hotel Torre di Cala Piccola, Fulvia Picchianti per Pescatori per caso, Simonetta Picchianti per il Beach Nordic Walking, Mara Scotto per i dipinti di mare, Agnese Gargiulo per il Kite della Toscana, Francesca Castriconi per gli spot e il cinema di mare, Stefania Borghini per i balli caraibici e i flash mob e infine Lucia  Culicchi di Legambiente per la Feniglia senza plastiche.
L’evento è in memoria della dottoressa Irene Giannico Busetto, giovane sposa da 40 anni stella nell’immensità del cielo, che verrà ricordata con un contributo alla Croce Rossa Italiana della Costa d’Argento per l’acquisto di una Ambulanza pediatrica.

advertising

Alla fine della serata una sorpresa in musica caraibica anche per festeggiare la rinascita, dopo importanti lavori di riqualificazione, del Corso Umberto di Porto Santo Stefanio l'importante via storica del paese dove ha sede ai numeri 77 – 79 Artemare Club, Associazione che fa anche ballare le donne.

Le ultime notizie di oggi