Home > Regate > Volvo Ocean Race > L'atto finale

L'atto finale

 Stampa articolo
Inmarsat in-port race Gothenburg
Inmarsat in-port race Gothenburg

C'è ancora una scena da girare nel film della Volvo Ocean Race 2014/15. Alle 13 di oggi in Italia, sulle acque del fiume Gothe i sette equipaggi si ritroveranno per la Inmarsat in-port race Gothenburg. Ma non sarà una semplice passerella finale dato che per più di un team la regata sarà decisiva. Velisti famosi, autorità e personaggi del mondo dello spettacolo al race village

Ian Walker e gli uomini di Abu Dhabi Ocean Racing hanno la possibilità di fare una doppietta, aggiudicandosi dopo la vittoria overall anche il trofeo delle Volvo Ocean Race In-Port Series, le regate costiere che hanno avuto luogo in ognuna delle sedi di tappa. La barca portacolori degli emirati, infatti, partirà con un vantaggio di sei punti per la Inmarsat In-Port Race Gothenburg sui più immediati inseguitori, gli olandesi di Team Brunel. Solo una vittoria di questi ultimi e un ultimo posto o un ritiro di Abu Dhabi Ocean Racing potrebbe togliere a Ian Walker e ai suoi un altro trofeo. Una doppia vittoria nelle prove offshore e inshore era già stata ottenuta nella storia della Volvo Ocean Race nell'edizione 2005/06 da ABN AMRO ONE, guidata dallo skipper neozelandese Mike Sanderson.

La prova, tuttavia, sarà sicuramente decisiva per altri due team: MAPFRE e Team Alvimedica, che si trovano in parità a 34 punti e domani si giocano il quarto posto sul tabellone generale.

Nella consueta conferenza stampa pre-regata, i sette skipper hanno espresso le loro sensazioni e intenzioni alla vigilia di quella che per alcuni sarà l'ultima opportunità di migliorare la situazione di classifica. “La In-Port Race non sarà per niente semplice, le previsioni sono di condizioni difficili e il campo di regata è molto stretto. La partenza sarà molto importante e ci saranno un sacco di manovre da far bene.” Ha detto Xabi Fernández. “Pensiamo anche di dover attaccare perchè dobbiamo mettere almeno una barca fra noi e Alvimedica.” Da parte sua Charlie Enright, skipper di Team Alvimedica, che probabilmente lascerà ancora una volta il timone all'italiano Alberto Bolzan come successo in occasione della costiera di Lorient e della nona tappa, vinte entrambe ha spiegato che: “Il nostro obiettivo è MAPFRE, puntiamo a migliorare nella overall e a rimanere sul podio delle in-port. Abbiamo un piano, ma dobbiamo vedere in acqua come portarlo a termine. Sarà l'ultima prova che correremo insieme e vorremmo fare bene e divertirci.”

Ian Walker, skipper di Abu Dhabi Ocean Racing, fresco vincitore della regata offshore e che guida anche le In-port series con 25 punti, sei in più del secondo classifica Team Brunel, ha spiegato “Cerchiamo di vincere ogni regata che facciamo, matematicamente dobbiamo solo non arrivare ultimi per vincere anche le series. Il campo di regata non è affatto facile, però.” Per l'olandese Bouwe Bekking, invece: “C'è una piccola possibilità di vincere (le In-Port Series) ma con Ian e un campo di regata così corto, difficile dire. Di sicuro ci saranno delle belle battaglie.”

A bordo del team spagnolo MAPFRE, che si giocherà le ultime chance per il quarto posto nella classifica generale con Team Alvimedica, una presenza speciale: S.A.R. il re di Spagna Juan Carlos di Borbone, che come è noto è stato un appassionato regatante ad alto livello per moltissimi anni. “Sono felicissimo di essere qui e di tornare a navigare.” Ha detto, salutando l'equipaggio iberico. “Ogni volta che posso dare il mio appoggio al team spagnolo della Volvo Ocean Race lo faccio con piacere, ho davvero voglia di regatare domani.” Juan Carlos ha anche voluto complimentarsi con Roberto ‘Chuny’ Bermúdez, il velista spagnolo componente dell'equipaggio di Abu Dhabi Ocean Racing, vincitore di questa edizione del giro.

Intanto ieri, in un'affollatissima cerimonia è stato assegnato il premio dedicato alla memoria di Magnus Olsson, uno dei velisti che ha maggiormente segnato la storia del giro del mondo a vela. Il premio principale è stato consegnato al britannico Sir Ben Ainslie, premi con borsa di studio sono andati a due giovani velisti svedesi, mentre un riconoscimento speciale è stato consegnato dal brasiliano Torben Grael all'equipaggio femminile di Team SCA, di cui Magnus Olsson è stato allenatore e mentore.

La partenza della regata è fissata oggi alle 13 ora italiana, l'ultimo atto della Volvo Ocean Race 2014/15 sarà trasmesso in diretta sul sito web dell'evento, sul canale YouTube dedicato, tramite le app per smartphone e tablet e sulle piattaforme dei media partner internazionali.