Barbara (1923)_Foto Maccione

Barbara (1923)_Foto Maccione

Al 3 Capraia e Arcipelago Sail Rally vince l’allegria

Sport

12/06/2023 - 15:14

Quattro giornate di sole, regate, veleggiate e serate conviviali per gli equipaggi, due tappe presso altrettanti approdi dell'Arcipelago Toscano (le isole di Capraia e Elba), ventitrè scafi partecipanti con circa centocinquanta membri di equipaggio, una barca centenaria (Barbara del 1923, premiata nell'occasione) e tre che festeggiavano cinquanta anni dal varo (Gioconda, Ojalà II e Mabelle), cinque i raggruppamenti 'Vele Storiche' nei quali sono state suddivise le imbarcazioni che hanno regatato in tempo reale, due le categorie per chi ha deciso di competere anche con i certificati di stazza CIM, cinque le miglia del campo di regata predisposto di fronte alla Capraia e quindici l'intensità massima in nodi del vento raggiunta durante le competizioni. Questi i numeri del 3° Capraia e Arcipelago Sail Rally, la regata itinerante organizzata dall'Associazione Vele Storiche Viareggio (www.velestoricheviareggio.org) dall'8 all'11 giugno 2023 con il supporto della Guardia Costiera. La manifestazione è stata patrocinata dalla Regione Toscana, Provincia di Livorno, il Comune di Capraia Isola, presieduto dallo scorso maggio dal neo sindaco Lorenzo Renzi, il Comune di Portoferraio, il Nobile Ordine Marittimo Cavalieri di Capraia, FIV, AIVE, Guardia Costiera. Come nelle precedenti edizioni, ai fini della sicurezza in mare, le imbarcazioni partecipanti hanno ricevuto dal Consorzio Lamma Meteo le previsioni di vento e di mare per ogni giornata.

Vistona, varata in Inghilterra nel 1937, di proprietà di Gian Battista Borea d'Olmo, si è aggiudicata il Trofeo Challenge messo in palio dal Nobile Ordine Marittimo Cavalieri di Capraia. Attraverso la formula della multipartenza "start&stop" da più porti del Tirreno, dopo avere registrato rotta e coordinate sull'applicazione Navionics Boating, questo cutter aurico lungo 18 metri, partito da Macinaggio in Corsica al comando di Marco Bonacina, è risultato vincitore durante l'avvicinamento a Capraia di giovedì 8 giugno, avvenuto tra banchi di tonni e delfini. Una volta approdati, il riconoscimento è stato consegnato dai Cavalieri Edmondo Colliva e Carla Bronzini. Nelle due giornate successive si sono svolte altrettante regate costiere di fronte all'isola. Prima classificata tra gli Yacht d'Epoca Gazell del 1935 di Andrea Corvi, mentre tra gli Yacht Classici ha vinto Crivizza del 1966 di Gigi Rolandi e Ariella Cattai. Tra le personalità intervenute alla cerimonia di premiazione il Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana, Ammiraglio Donato Marzano e il Delegato Regionale LNI della Toscana, Ammiraglio Piero Vatteroni. Domenica si è tenuta una splendida veleggiata conclusiva verso Portoferraio, caratterizzata da sole e brezze leggere, con l'estrazione finale di premi donati da Acqua dell'Elba e Locman.

LE CLASSIFICHE DEL 3° CAPRAIA E ARCIPELAGO SAIL RALLY 2023

Trofeo Challenge Nobile Ordine Marittimo Cavalieri di Capraia: Vistona

Regate in Capraia dopo due prove corse in tempo reale (Raggruppamenti VSV):

VSV 0: 1. Mariella – 2. Gazell

VSV 1: 1. Barbara – 2. Oenone – 3. Vistona

VSV 2: 1. Ilda – 2. Voscià – 3. Optimista

VSV 3: 1. Ojalà II – 2. Crivizza – 3. Penelope – 4. Mabelle – 5. Gioconda – 6. Airone V

VSV 4: 1. Daphne – 2. Sula – 3. Lisa of La Tour – 4. Kallefjonken

VSV 5: 1. Albelimar III – 2. Tulli / Lospray / Till

Classifica CIM YACHT EPOCA in Capraia

1. Gazell – 2. Barbara – 3. Oenone – 4. Vistona – 5. Ilda

CLASSIFICA CIM YACHT CLASSICI in Capraia

1. Crivizza – 2. Ojalà II – 3. Penelope – 4. Airone V – 5. Voscià – 6. Optimista – 7. Lisa of La Tour

Click day iscrizione 3° Capraia Sail Rally

1. Berenice – 2. Mabelle – 3. Penelope

Nel più perfetto spirito di convivialità i vincitori si sono viste ricevere altrettante forme di pecorino offerte da ASF Yacht Engineering Service di Antonio Farigu.

Premi a sorteggio Acqua dell'Elba e Locman a Portoferraio:

Barbara – Daphne – Oenone – Penelope – Kallefjonken - Tulli

La manifestazione si è svolta grazie ai partner Locman, Acqua dell'Elba, 4F Group, ASF Yacht Engineering Service di Antonio Farigu, Frisbi, Versilia Marine Service, veleria Millenium, Navionics, Navigo, Sacomar Yacht Agency, Marina di Capraia, Darsena Cosimo De' Medici, Comune e Pro Loco di Portoferraio e i produttori locali La Piana, Arura Azienda Agricola, Il Saracello, Birrificio Ortigrandi, Azienda Agricola San Rocco. 

Durante il Capraia e Arcipelago Sail Rally è stato possibile visitare il Museo Galleggiante Vele Storiche Viareggio all'ormeggio secondo la formula "Benvenuti a Bordo", che ha offerto l'opportunità di conoscere da vicino questi scafi, varati tra il 1923 e il 1983, per scoprirne storia e caratteristiche. Contestualmente alla manifestazione si è svolta, presso il Chiostro di San Francesco in Capraia, la premiazione della prima edizione del biennale "Premio Letterario Internazionale del Mare Piero Ottone", organizzato dal Comune di Capraia Isola in collaborazione con la locale Pro Loco. Ottone, appassionato velista, era un Cavaliere di Capraia, dove tornava appena poteva. Per lui "il mare era libertà, la prospettiva ideale dalla quale guardare la Terra". Aveva anche posseduto Ciaika, un modello di Arpège come i due presenti al Capraia e Arcipelago Sail Rally, Sula del 1972 e Daphne del 1974. Ben 37 le opere italiane e straniere in gara. Tra i 6 finalisti la vittoria tra le opere Italiane è andata a Trema la notte di Nadia Terranova (Einaudi) e tra quelle straniere pubblicate in Italia Ultramarino di Mariette Navarro (La Nuova Frontiera). La sera precedente si è tenuta la grande cena per gli equipaggi presso il ristorante La Garitta, innaffiata dal brindisi al rum nei mini boccali donati a tutti i partecipanti da Roberto Olivieri, armatore della centenaria Barbara. La grande festa conclusiva del 3° Capraia e Arcipelago Sail Rally si è svolta presso il Forte Falcone di Portoferraio, dove al ritmo degli "Scapigliati a tutto swing" e con i rievocatori storici dell'Associazione Petit Armée, il presidente Vele Storiche Viareggio Gianni Fernandes e Beatrice Puliti, direttrice del Marina Cosimo De' Medici, hanno rinnovato ai partecipanti il proposito di rivedersi nel 2024.

advertising
PREVIOS POST
Fincantieri: contratto di assistenza per i sottomarini Tedeschi
NEXT POST
Carlo Pompili confermato Presidente del Circolo Vela Arco nel 40°