Mini Altura Orc e Gentlemen Cup, tutte le classifiche

Mini Altura Orc e Gentlemen Cup, tutte le classifiche

Sport

Da ORC
23/05/2022 - 03:49
advertising

Campionato Italiano Mini Altura Orc (Stazza internazionale) e la classica Gentlemen Cup, tante barche e tante classifiche per questo vivace Challenge Velico di primavera, o inizio estate. L'organizzazione è curata nelle acque del Garda Lombardo dal Cv Gargnano, egida Federazione Italiana Vela, Stazza Internazionale Orc, Xiv Zona Fiv con il responsabile Raffaele Valsecchi, patronato di Regione Lombardia, logistica Garda Lombardia, Visit Brescia, collaborazione tecnica Harken. Sul Benaco arriva buona parte della produzione velica di serie, fino a 10 metri di lunghezza, 2 mila chili, e qualche interessante novità. La più significativa era quella di "Ecoracer769-by Nmg Europe", la barca nata da una Start Up di Monfalcone, carena in fibre vegetali di lino, vele riciclabili, motore elettrico per i trasferimenti.


Esordio vincente

L' esordio agonistico è vincente grazie anche all'equipaggio composto dai fratelli salodiani Larcher (già Campioni Italiani 29er), Fabrizio Albini, il velaio lariano Roberto Spata e Lorenzo Tonini, che si è goduto il successo anche come organizzatore delle regate. L'assoluto dell'altura ha visto alternarsi barche vecchie e nuove, secondo il Melges 24 Adriatica di Damiano Desiderio (Porto di mare-Chioggia), terzo l'Ecthells 22 di Marco Cimarosti del Tigullio, il desenzanese Dolphin "Baraimbo" e "10 e Lode", il D 772 del salodiano Giorgio Noleppi, progetto Fontana-Maletto. Nella M2 (le barche più anziane) sale in cattedra ancora l'Etchells, nata nel 1966. Tra le classi ben 15 i Dolphin con "Baraimbo due" di Giò Pizzatti, che ne è anche uno dei costruttore con Luca Botter, è davanti ad "Achab" della famiglia Nassini. Luca è il gentlemen della graduatoria. Terza è un'ottima "Stenella" con Crestana e Bovolato.

Ufo, Fun, Protagonist

Gli Ufo 22 premiano il giovane Jack "Rodolfo" Giambarda (Cv Gargnano) davanti ai trentini di "Chiara" ed i veneti di "W&P" , quarti i giovanissimi Arosio (gemelli) ed i fratelli Vicentini, poco più di 60 anni in quattro. Vivace è la presenza dei Fun con il dominio di Marco Redaelli di Bellano (Lario), poi spazio ai team della Polisportiva di San Felice-Manerba con Angelo Capello, terzo Paolo Taglietti del Centro velico Morani di Toscolano. Per i Protagonist 7.5 era l'ultimo test prima del Tricolore che sarà ad inizio giugno alla marina della Canottieri Garda nel golfo di Salò. Vince "Avec Plasir" di  Renato Vallivero (Lega Navale Biella) e Pablo Masserdotti davanti al "General Lee" di Patrizia Anele, terzo "Casper" di Cesare Dimezza e Lorenza Mariani (prima Dama). Alla fine festa per tutti grazie al grande lavoro di organizzatori e ufficiali di regata, su un Garda, in verità,  un po' avaro di vento.

advertising
PREVIOS POST
Pianosi inciampa nella Finalissima del Mondiale Giovanile Formula Kite
NEXT POST
Il gommone Pirelli 35 by TecnoRib vince il Red Dot Award