Home > Istituzioni > Marina Militare > Marina Militare: il pattugliatore Spica in sosta a Malta

Tag in evidenza:

Marina Militare: il pattugliatore Spica in sosta a Malta

 Stampa articolo
L'Unità navale italiana della Marina Militare è attualmente impegnata nel pattugliamento nello Stretto di Sicilia per l’attività di Vigilanza Pesca
Nave Spica della Marina Militare Italiana

Da venerdì 14 a domenica 16 febbraio, il pattugliatore Spica della Marina Militare sarà in sosta nel porto di La Valletta, Malta. 
Nave Spica è attualmente impegnata  in attività di pattugliamento nello Stretto di Sicilia nell'ambito delle operazioni di Vigilanza Pesca (Vi.Pe.), in coordinamento con il dispositivo navale integrato nell’operazione “MARE SICURO”, per effettuare attività di presenza e sorveglianza degli spazi marittimi ed assicurare il libero esercizio dell’attività di pesca, da parte dei pescherecci nazionali in acque internazionali, in rispetto del diritto internazionale e a tutela degli interessi nazionali.
La sosta nel porto di La Valletta si configura nell’ambito delle attività di Diplomazia Navale (NavalDiplomacy), peculiarità della Marina Militare, svolte nel settore della cooperazione internazionale e del dialogo tra i Paesi del Mediterraneo, con cui l’Italia intrattiene importanti rapporti politico-diplomatici, economici e industriali.
 
Approfondimenti:
Nave Spica (P 403), comandata dal Tenente di Vascello Peppino Sambiagio, è la terza Unità della Classe Costellazioni 1a serie, varata il 27 Maggio 1989 presso i cantieri del Muggiano di La Spezia e consegnata successivamente alla Marina Militare il 23 Marzo 1991. Il pattugliatore Spica è parte della 1ª Squadriglia Pattugliatori, inseriti all’interno del Comando delle Forze da Pattugliamento per la Sorveglianza e la Difesa Costiera (COMFORPAT), con sede Augusta.

advertising

Le ultime notizie di oggi