Home > Istituzioni > Marina Militare > Marina Militare: il cacciatorpediniere Durand de la Penne in sosta ad Aksaz

Marina Militare: il cacciatorpediniere Durand de la Penne in sosta ad Aksaz

 Stampa articolo
Il cacciatorpediniere Luigi Durand De La Penne
Il cacciatorpediniere Luigi Durand De La Penne

Il Cacciatorpediniere della Marina Militare Luigi Durand de la Penne, è arrivata oggi ad Aksaz dove resterà fino al 17 settembre, ultima sosta estera prevista dall’itinerario della Campagna d’Istruzione della 2^ classe dell’Accademia Navale.

advertising

Partita da Taranto l’11 agosto, l’unità ha già toccato i porti del Pireo, Odessa e Varna, e dopo la partenza da Aksaz farà rientro nelle acque nazionali a fine mese per l’appuntamento con le altre navi della Marina Militare impegnate nelle campagne d’istruzione 2017 a Portoferraio e Livorno.

A bordo dell’unità 88 allievi Ufficiali della 2ª classe che continuano il percorso di crescita professionale intrapreso, svolgendo un programma addestrativo che ha coperto le attività della Marina Militare quasi a 360°, dalla condotta della navigazione alle operazioni di sicurezza marittima, dall’attività operativa (Mare Sicuro), alla diplomazia navale.

Attraverso questo periodo di formazione professionale, gli allievi, affiancati dall’equipaggio, hanno appreso nozioni operative e tecniche completando quanto studiato in Accademia e nella campagna d’istruzione dello scorso anno, svolta come da tradizione sulla nave scuola Amerigo Vespucci.

La partecipazione ad eventi culturali e promozionali, in collaborazione con le rappresentanze diplomatiche nazionali dei Paesi ospitanti, rende la campagna d’istruzione uno dei migliori ambasciatori all’estero dell’eccellenza nazionale.

Per gli allievi si tratta di un momento significativo con il quale hanno l’opportunità di conoscere e confrontarsi con culture e costumi diversi in una visione della marittimità internazionale, europea e globale, che tratteggia questo inizio di millennio come “secolo blu”. La “crescita blu” è considerato infatti un fattore chiave su cui puntare per uno sviluppo sostenibile del nostro Paese in un contesto dove la marittimità rappresenta una risorsa fondamentale per la crescita commerciale, occupazionale e tecnologica.

Nave De La Penne durante la sosta sarà aperta alle visite a bordo a favore della popolazione.

Le ultime notizie di oggi