Home > Costruttori motori > Rolls Royce > Rolls-Royce fornirà a Fincantieri i più potenti motori diesel MTU

Rolls-Royce fornirà a Fincantieri i più potenti motori diesel MTU

 Stampa articolo
Rolls-Royce fornirà 14 dei più potenti motori diesel MTU
Rolls-Royce fornirà 14 dei più potenti motori diesel MTU

Rolls-Royce fornirà 14 dei più potenti motori diesel MTU per equipaggiare i 7 Pattugliatori Polivalenti d’Altura che saranno costruiti per la Marina Militare Italiana da Fincantieri, uno dei più importanti complessi cantieristici al mondo. La costruzione dei sette pattugliatori fa parte del piano di rinnovamento della flotta della Marina Militare Italiana. I motori ordinati, 20V 8000 M91L, producono ciascuno 10 MW di potenza e saranno consegnati a partire dal 2017.

advertising

È la prima volta che motori MTU saranno utilizzati su nuove unità di superficie della Marina Italiana. MTU Italia fornirà anche assistenza tecnica e supporto logistico per questi motori. Il marchio MTU fa parte di Rolls-Royce Power Systems.

"È un grande piacere collaborare con Fincantieri, uno dei principali costruttori navali al mondo, – ha detto Knut Müller, capo della divisione Business Governativo di MTU – per la fornitura dei nostri motori ad alta potenza per questo prestigioso progetto della Marina Italiana. L’ordine dimostra ancora una volta che i motori Serie 8000 sono il punto di riferimento per questo segmento di mercato grazie all’alta densità di potenza, alle basse emissioni e alla dimostrata efficienza”. I motori della Serie 8000 sono i più venduti nella loro classe di potenza per la propulsione di navi militari.

I Pattugliatori Polivalenti d’Altura sono destinati ad essere la futura spina dorsale della Marina Militare Italiana, rimpiazzando pattugliatori, corvette e fregate. Con il loro nuovo design multi-modulo, queste unità sono capaci di adempiere a un'ampia gamma di operazioni e missioni.

Il sistema di propulsione di ciascuna nave comprende due motori diesel MTU, in grado di spingere le unità a una velocità superiore ai 24 nodi in modalità Diesel. La consegna della prima nave polivalente è prevista per il 2021, mentre le successive 6 saranno consegnate entro il 2026. Il piano di fornitura include anche un’opzione per ordinare i motori per ulteriori tre pattugliatori.

Il progetto sarà realizzato nell'ambito della Legge Navale, per la quale il Governo ha stanziato 5,4 miliardi di euro per la modernizzazione della flotta navale italiana. Questo programma di investimento include la costruzione di una nave anfibia multi-ruolo LHD (Landing Helicopter Deck), che sarà equipaggiata con un sistema di propulsione che comprende due turbine a gas MT30 di Rolls-Royce.

"Continua a crescere la gamma delle navi di Fincantieri equipaggiate con prodotti Rolls-Royce", osserva Giuseppe Ciongoli, Presidente di Rolls-Royce Italia. "Insieme collaboriamo per rafforzare le forze armate, mentre nel campo civile diamo il nostro apporto affinché il Gruppo Italiano esporti le migliori navi in tutto il mondo".

È da molti anni che la Marina Italiana ha riposto la sua fiducia nei motori MTU. Anche il sottomarino Type U-212A a propulsione diesel-elettrica, progettato da Thyssen Krupp Marine Systems e costruito da Fincantieri, è equipaggiato con motori MTU, così come la nave scuola “Amerigo Vespucci”, il veliero a tre alberi considerato come una delle più belle navi del mondo, costruito dal 12 maggio 1930 al 4 luglio 1931, presso il Regio Cantiere Navale di Castellamare di Stabia, confluito in Fincantieri nel 1984,

La gamma di prodotti MTU per il settore militare e governativo, comprende motori con una capacità di potenza dai 269 ai 10mila kW. MTU sviluppa e fornisce soluzioni complete di propulsione che comprendono i sistemi di automazione a bordo.

Rolls-Royce, nel mondo e in Italia

La visione di Rolls-Royce è di realizzare sistemi di potenza per un mondo in transizione tramite le sue cinque aree di business, Aerospazio civile, Aerospazio per la Difesa, Marino, Nucleare e Sistemi di potenza.                                         

Rolls-Royce ha clienti in oltre 120 paesi, comprese più di 400 compagnie aeree e società di leasing, 160 forze armate, 4.000 clienti navali, di cui 70 marine militari e oltre 5000 clienti nel settore sistemi di potenza e nucleare.

Nel 2015 la compagnia ha registrato un fatturato di 13,4 miliardi di sterline (18,1 miliardi di euro), la metà circa per servizi post vendita. Il portafoglio ordini, alla fine del 2015 ammontava a  £76,4 mdi.

Rolls-Royce ha investito £1,2 mdi in ricerca e sviluppo nel 2015. La ricerca coinvolge anche 31 University Technology Centre di cui uno all'Università di Genova.

Rolls-Royce ha oltre 50.000 dipendenti in oltre 46 nazioni, di cui 15.700 sono ingegneri.

Il Gruppo è caratterizzato da un forte impegno a favore dell'apprendistato, del reclutamento di laureati e della progressiva crescita delle competenze dei dipendenti. Nel 2015 sono entrati nel gruppo 228 laureati e 277 apprendisti tramite il programma globale di formazione.

 

Le ultime notizie di oggi